Condividi
Il Trono di Spade: pagelle con recensione del primo episodio dell’ottava stagione
Condividi su

Il Trono di Spade: pagelle con recensione del primo episodio dell’ottava stagione

Di Alice Giusti
pubblicato il 16 aprile

Trono di Spade 8: avete visto la prima puntata dell’ultima stagione di Game of Thrones? Cosa ne pensate? Qui trovate le pagelle Zoo del primo episodio!

Il Trono di Spade: pagelle con recensione del primo episodio dell’ottava stagione

Il Trono di Spade 8, Primo episodio: le pagelle di ScuolaZoo della 8×01 di Game of Thrones

La nostra attesa per Il Trono di Spade 8 è durata quasi quanto l’inverno più duraturo di Westeros, ma noi siamo più temerari dei Guardiani della Notte e abbiamo resistito anche alla notte più lunga di sempre: il primo episodio dell’ottava stagione di Game of Thrones è stato trasmesso e abbiamo ritrovato la maggior parte dei nostri personaggi preferiti o detestati alle prese con la quiete prima della tempesta. Se ancora non avete visto la puntata, vi attende una battaglia ancora più difficile, quella di sopravvivere agli spoiler; se invece siete in pari e non sapete con chi confrontarvi perché i vostri amici sono ancora indietro con le puntate, noi di ScuolaZoo siamo qui per darvi una valvola di sfogo e confrontarvi con le nostre pagelle della prima puntata del Trono di Spade 8. Siete d’accordo con la nostra recensione? Siamo pronti e carichi a ripassare e malignare fino al prossimo episodio. Quanto siamo sottoni?

Se volete leggere il riassunto della prima e seconda puntata di Game of Thrones 8, non perdete:

pagelle-prima-puntata-trono-spade-8

Game of Thrones: le pagelle del primo episodio dell’ottava stagione

Avete visto tutto l’episodio 8×01 di Game of Thrones? Siete sicuri? Perché iniziamo subito con le nostre pagelle Zoo di Got e quindi siete a rischio spoiler… noi vi abbiamo avvertiti!

  • Arya. La piccola Stark sta arrivando ai livelli di ansia di suo fratello Bran. Sbuca alle spalle senza far rumore e rischia di far venire un infarto a Jon Snow che è già risorto una volta, non chiediamogli troppo. Soprattutto,ww si esprime con parole mistiche e profetiche strusciandosi sulla pelliccia di Jon con aria da gattina morta. Arya però forse ha una bella cottarella per Gendry, come darle torto, e questa pulsione improvvisa al “limonare durissimo” ce la fa sembrare più umana. Voto: 7
  • Daenerys. Dany non ha imparato niente. Arriva trionfante a Grande Inverno convinta che tutti si sarebbero inginocchiati ai suoi piedi con la stessa facilità di Jon Snow. Tuttavia, al Nord non sono tutti ragionano con la testa tra le gambe. E il senso dello stile è senz’altro meno Giordie Shore. E sti gran cavoli se hai due draghi, insomma. Riesce a risultare fastidiosa anche stando in silenzio; peccato, comunque, che quando parla fa più danni del Re della Notte. L’aspetto positivo è che dopo aver rivelato candidamente a Sam Tarly di avergli abbrustolito la famiglia, forse si è messa nei guai da sola. Voto 2, come il numero dei tuoi draghi rimasti, e perché ti abbiamo sgamato… sei una copiona anche per quanto riguarda gli appuntamenti romantici (Ygritte ti pensiamo!)
  • Jon Snow. Jon, noi ti vogliamo bene, davvero… però, diamine, datti una svegliata! La fuga d’amore con Daenerys in sella ai draghi è degna di un’esterna di Uomini e Donne, ma se Drogon ti guarda male e tu riesci a cavalcarlo senza problemi non ti viene qualche dubbio su come sia possibile? Ok che ti senti figo, ma c’è un limite a tutto. Per non parlare della faccia da tonno lesso quando Sam gli svela che è il legittimo erede al Trono di Spade. Balbettio sconnesso e agitazione: “Ma papà mi ha sempre mentito?”. Jon io fossi in te penserei all’incesto comunque vedi tu. Voto: 3
  • Sansa. Lady Stark è diventata crudele come Cersei. Sebbene non sia arrivata ad utilizzare l’alto fuoco per dar fuoco a tutto ciò che la circonda, si fa muovere da gelosia assoluta nei confronti di Daenerys quando vede che il fratello la osanna. Anche qui l’amore incestuoso la fa da padrona? In realtà tutti vogliono solo finire a cena a lume di candela con Jon? Fatto sta che Sansa, sebbene abbia il grugno di uno squalo in una vasca da un metro per due, è forse quella che sembra avere più sale in zucca. Voto: 6
  • Tyrion. Viene da chiedersi e Tyrion che fa? Ci riprova con Sansa che del resto è ancora sua moglie in qualche modo? E soprattutto, quanto è tonto nel credere ancora a Cersei? In questa puntata ci ha deluso fortemente: Voto 2
  • Cersei. Alla fine Lady Lannister ha ceduto al fascino di Euron Greyjoy e vista l’assenza del suo concubino preferito, il fratello Jamie, ha pensato bene di sollevarsi il morale con una notte d’amore. Prima però ha dovuto fare la figa come sempre “Devi meritarti una regina”…10 secondi di silenzio, ci ripensa e via i vestiti. Arrivano anche i sensi di colpa, ma se siamo un minimo in grado di capire le mosse di Cersei è probabile che si sia concessa a Euron sono per poter dare un padre “diverso” al figlio che già porta in grembo (sempre se è tutto vero). Voto: 4
  • Bran. Il senso di disagio quando entra in scena in Bran è ormai una certezza. Bran si aggira per Grande Inverno, ti fissa senza dire niente e quando parla ha la stessa empatia di un ghiacciolo. Non si capisce mai se sia strafatto di LSD, perduto in un lungo viaggio in cui crede di essere Il corvo con tre occhi, se odi l’umanità come me al risveglio, se sia quel compagno di classe che ha già rubato il compito alla prof ma vuole farsi pregare e coprire di regali per passartelo o se partecipi a dei rave segreti nelle cripte di Grande Inverno di notte e sia in hangover perenne di giorno. Voto: 6, sulla fiducia perché fa paura anche noi.
  • Euron Greyjoy. Avete presente Romeo, il gatto degli Aristogatti che si aggira per Parigi e cerca di conquistare Duchessa? Bene, Euron è Romeo e Cersei è una maligna Duchessa. Bono è bono, c’è poco da dire, ma questa sicurezza in se stesso così esagerata fa presagire una morte imminente. Non so, sensazione personale. Voto: 4
  • Yara Greyjoy. Ceffone in faccia e mano tesa al fratello Theon che, senza attributi, di nome e di fatto, è l’unico personaggio in questa prima puntata di GOT che fa qualcosa di eroico. Peccato però che finisca a terra per il pugno di Yara, appunto. Alla fine però la povera Greyjoy è una buona e lascia andare Theon a combattere a Grande Inverno. Voto: 7
  • Theon Greyjoy. Povero ragazzo. Quando lo si vede aggirarsi per le strade o sulle navi o nei boschi viene solo da pensare a tutto ciò che ha sofferto. Cosa non molto piacevole sicuramente, ma invece di diventare un super eroe tipo Sansa, è rammollito come una torta non lievitata. Oggettivamente però è l’unico che fa qualcosa di emozionante, come abbiamo detto, quindi si merita un bel voto: 7. 
  • Gendry. Muscoloso, sudato, sporco e intento ad attività da macho come il fabbro. Gendry è bello bello in modo assurdo e Arya se ne è forse accorta. In questa puntata non ha fatto niente se non lamentarsi del freddo, ma per le ragazze è un piacere per gli occhi. Voto: 6
  • Il Mastino. Lo vediamo forse 20 secondi in totale, ma alla fine questo personaggio in noi suscita simpatia. È come un orsacchiotto smaciullato dal tempo e alla fine vuole bene ad Arya come una figlia (se non la fa fuori entro la fine della stagione forse avevamo ragione). Voto: 6 sulla fiducia.
  • Ser Davos e Varys. Che dire, il loro compito principale è confabulare come le vecchie comari al lavatoio o come i portuali di Genova davanti ad un bicchierino di vino bianco e qualche acciuga. Hanno sempre idee geniali, ma infattibili e soprattutto la lungimiranza di una talpa senza olfatto. Un disastro. Voto: 2
  • Jaime. Vorremmo dargli tipo un voto altissimo solo per l’espressione che fa quando vede Bran sulla sedia a rotelle, che lo fissa. È l’incontro che aspettavamo dalla prima puntata della prima stagione di Game of Thrones. Jaime scende da cavallo, sorride orgoglioso di essere arrivato a Grande Inverno e poi becca Bran inquietantissimo che lo fissa. La sua espressione, tra il sorpreso e il pentito, vale tutta la puntata: l’evoluzione di Jaime è completa. Voto: 8 
  • Tormund, Dondarrion ed Ed. Non esiste un termine specifico per indicare quanto si siano spaventati a morte quando si sono incontrati per errore durante una perlustrazione. Allo stesso tempo Tormund che urla: “Ho sempre avuto gli occhi azzurri” per indicare che non era un estraneo è stato un colpo di genio divertente. Grazie a lui la ciurma raggiunge la sufficienza. Voto: 6
  • Drogon. Se un drago fissa un momento d’amore tra sua madre e il fidanzatello di turno (Jon in questo caso) ci stupisce che non abbia sputato fuoco anche dalla coda. Chissà che traumi, prima il fratello morto diventato Estraneo, ora la made che si concede come una concubina qualsiasi tra le montagne. Siamo solidali con te drago. Voto: 7
  • Sam Tarly. Chiede perdono per aver rubato dei libri alla Cittadella, scopre che Daenerys gli ha fatto la famiglia arrosto e tutto ciò che riesce a fare è muovere il labbro come un bambino che vuole un gelato. In un moto d’ira va da Jon a rivelargli ciò che sa, ma non riesce nemmeno farlo con rabbia, viene solo da abbracciarlo forte forte. Voto: 6
  • Bronn. Preoccupatissimo di prendersi la sifilide da una delle su concubine, Bronn viene incaricato da Cersei di far fuori i fratelli Lannister, pare farsi circuire da false promesse di ricchezze che valgono più di tre belle prostitute a sua disposizione, ma non sappiamo se realmente eseguirà gli ordini sapendo quanto è legato a Tyrion. Voto: 7, solo per augurargli buona fortuna con le malattie veneree.
  • Qyburn. Viscido come un serpentello che si aggira in una scatola piena di topolini, Qyburn è colui che predice la morte per sifilide alla concubina di Bronn, unico momento ilare della situazione e poi, assomigliando in tutto e per tutto a Sir Biss, fa scivolare la sua lingua biforcuta nella mente del soldato. Troppo fedele a Cersei, troppo fastidioso. Voto: 1
  • Il Re della Notte. Sorpresa!!! Il Re Della Notte non si fa vedere, ma lascia un bel regalo a Tormund e compagnia, un bambino impalato con delle gambe mutilate attorno che prende vita e si contorce come nel film l’Esorcista. Diciamo che i regali del Cavaliere non sono di quelli che vorremmo avere sotto l’albero di Natale, ma almeno ci ha fatto sobbalzare sul divano! Voto: 7

Selena Marvaldi e Alice Giusti

(Fonte Immagini HBO)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Cinema e Serie Tv Vita Scolastica