Condividi
Amici 19, Daytime 9-13 dicembre: eliminazioni, riassunto lezioni e novità
Condividi su

Amici 19, Daytime 9-13 dicembre: eliminazioni, riassunto lezioni e novità

Di Alice Giusti
pubblicato il 13 dicembre

Amici di Maria De Filippi continua con una nuova settimana di lezioni belle toste: sabato due allievi della classe dovranno lasciare la scuola.

Amici 19, Daytime 9-13 dicembre: eliminazioni, riassunto lezioni e novità

Daytime Amici 2020: cosa succede nella settimana dal 9 al 13 dicembre?

Le lezioni nella scuola di Amici 19 si fanno sempre più difficili: le vacanze di Natale si avvicinano e prima della fine della settimana due allievi della scuola dovranno lasciare il programma di Maria De Filippi. Chi saranno i 16 concorrenti che si salveranno e quali ballerini e/o cantanti dovremo salutare? Questa settimana di Daytime quindi è fondamentale per capire quali allievi i professori hanno deciso di mandare a rischio eliminazione e quali di questi dovranno togliersi la maglia nera o bordeaux della scuola. Intanto proseguono anche le consuete lezioni di preparazione per le sfide del sabato e le interrogazioni dei professori. Volete sapere cosa succede dal 9 al 13 dicembre? Scopriamolo insieme.

daytime-9-13-dicembre-2019

Riassunto Daytime dal 9 al 13 dicembre

Ogni professore di canto e di ballo dovrà decidere chi sono i due concorrenti che vorrebbe eliminare: i più votati, entro sabato, dovranno lasciare la scuola. Questa settimana è quindi fondamentale per gli allievi per dimostrare quello che valgono.

Venerdì 13 dicembre

Il fatidico momento degli esami di sbarramento è arrivato, e gli allievi che indossano la maglia col punto interrogativo devono esibirsi davanti alla commissione. Si comincia con DevilA che viene promosso dopo aver cantato Raggio di sole. Si continua con Talisa, alla quale vengono chiesti due balli. Anche lei viene promossa. Bene Valentin, che passa nonostante fosse uno degli sfavoriti. Arriva il turno di Alioscia che balla una coreografia che sta provando da settimane, Reality. Purtroppo per lui, la sua avventura ad Amici si interrompe qui. «Quando sei entrato in questa scuola hai fatto una tua coreografia che ci ha trasmesso tanto, ma come sai nella scuola ci sono tante cose da imparare, forse un po’ troppo per te. Non è una porta in faccia ma uno sprono». Gli esami continuano: Giulia canta I Giardini di Marzo e passa. Promossi anche Giorgia e Giuseppe, a cui però viene detto che deve impegnarsi di più. Francesco canta Roxanne dei Police, ma parte male; la Pettinelli lo rimprovera per il suo poco coraggio e gli chiede di ricantare senza maglietta. Francesco si esibisce a petto nudo ma non è abbastanza. Allora si toglie anche i pantaloni e la ricanta per la terza volta. Viene promosso così come Martina, che colpisce la giuria per la sua emotività fortissima. Michelangelo se la vede brutta dopo aver invertito le frasi del testo della canzone. Non risulta convincente, ma ha dato un barlume di qualcosa, perciò passa. Rimangono solo Inico e Stefano. Chi, oltre Alioscia, lascerà il programma? Lo scopriremo solo nella puntata di sabato.

Giovedì 12 dicembre

In sala relax arrivano altre due maglie rosse col punto di domanda. Una brutta sorpresa che riguarda Skioffi e Talisa, due allievi che pensavano di essere salvi. Maria De Filippi interviene per spiegare la situazione e fa una richiesta: tutti i ragazzi potranno votare, a uno a uno e in modo anonimo, un loro compagno per salvarlo. La maggioranza vota per Skioffi che, sollevato, può togliersi la maglia. Intanto, Nyv sta preparando la sua esibizione con coreografia e, quando spiega ai ballerini il significato della sua canzone, si commuove. Poi, insieme a Federico, raggiunge lo studio di Tú sí que vales per fare le prove per la loro esclusiva esibizione e per prendere confidenza con quel palco. Vediamo anche Michelangelo avere un piccolo crollo dopo che la prof Pettinelli gli dice ciò che pensa di lui come cantante, ovvero che lo trova rigido e impostato. Il giovane cantante si chiude in bagno per mezz’ora e si isola un po’ dagli altri. Le critiche lo abbattono, gli tolgono l’energia piuttosto che motivarlo.


Mercoledì 11 dicembre

Michelangelo sostiene di essere un’altra persona da quando ha cambiato squadra, e che si trova benissimo con il team di Nyv. Martina lo viene a sapere e se la prende moltissimo, tanto da fare una delle sue scenate. Anche Giuseppe fa un dramma: se la prende perché la Celentano lo ha definito uno spreco della natura. Secondo lui, la prof ha un atteggiamento da critica d’arte, non da maestra. La Celentano non risparmia critiche nemmeno verso Giorgia, dicendole brutalmente che le voterà sempre contro, a prescindere. Novità di questa settimana: Gaia e Nyv dovranno sostenere una perfomance di canto ballando su una coreografia.  I due caposquadra si esercitano subito, e Gaia si diverte un sacco con Timor, sbellicandosi dalle risate quando lui le lega le gambe per tenerla rigida.

Martedì 10 dicembre

C’è un po’ di malumore nella scuola di Amici causa imminenti eliminazioni. I professori continuano a valutare i ragazzi: Valentin promette alla maestra Celentano di impegnarsi di più, mentre Javier prende il primo non classificato dall’insegnante di danza classica, ma poi in sala lo sprona a dare il meglio del meglio di se stesso. Intanto, Anna Pettinelli organizza una lezione sui Beatles con Ernesto Assante, giornalista e critico musicale, rivolta a tutti i cantanti. Martina, Valentin, Alioscia, Nico degli Inico, DevilA, Francesco, Michelangelo, Stefano e Giulia ricevono la maglia con il punto interrogativo: sono loro che rischiano di uscire da Amici.

Lunedì 9 dicembre

Come ogni lunedì rivediamo quello che è successo nella puntata di sabato, dalle varie sfide alla vittoria di Nyv e Federico del torneo interno per partecipare alla finale di Tu si que vales. La maestra Celentano decide di dare un suo assolo ad Alioscia, mentre i ragazzi discutono sulla puntata, sui punti e sui giudizi dei professori. I più scontenti sono Stefano, Skioffi e gli Inico.

(Foto Credits: Amici di Maria De Filippi Facebook)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica