Condividi
Mahmood a Sanremo Giovani 2018: tutto quello che c’è da sapere sul brano in gara Gioventù Bruciata
Condividi su

Mahmood a Sanremo Giovani 2018: tutto quello che c’è da sapere sul brano in gara Gioventù Bruciata

Di Matteo Fennec
pubblicato il 20 dicembre

Scopri il testo e il significato della canzone di Mahmood, Gioventù Bruciata, che verrà presentata a Sanremo Giovani 2018: le parole e il significato del brano dell’artista già concorrente di X Factor!

Mahmood a Sanremo Giovani 2018: tutto quello che c’è da sapere sul brano in gara Gioventù Bruciata

Sanremo Giovani 2018: testo e significato di Gioventù Bruciata, il brano in gara di Mahmood

Sono 24 i finalisti di Sanremo Giovani 2018: tra gli aspiranti Big, c’è Mahmood, cantante che si era già fatto largo nell’ambiente musicale nel 2012, durante la sesta edizione del talent show X Factor fino a ritagliarsi una prima apparizione a Sanremo nel 2016 nella categoria Nuove Proposte. Negli ultimi anni l’artista ha avuto modo di affinare il suo stile e il suo sound: partendo da una base elettronica, le sue canzoni spaziano dall’R&B alla musica Soul. Nel 2018 è stato tra gli autori di Nero Bali, portata al successo da Elodie, Michele Bravi e Gué Pequeno e a settembre ha pubblicato per Universal il suo primo Ep, Gioventù bruciata, contenente anche un pezzo insieme a Fabri Fibra, Anni ’90 (ma i due avevano collaborato già lo scorso anno, per Luna). Gioventù bruciata è anche il titolo della canzone che presenta in gara a Sanremo Giovani nel 2019. Cosa aspetti a leggerne il testo e il significato? Eccoli di seguito!

Testo Gioventù Bruciata: il brano presentato da Mahmood a Sanremo Giovani 2018

La canzone è stata scritta con il produttore Ceri e apre e completa la lista delle tracce del suo primo EP pubblicato lo scorso 21 settembre. Il sound è molto accattivante e il testo molto elaborato. Eccolo di seguito:

che ne sanno loro della violenza
chiusa dentro 4 matrimoni dove chi ama paga e chi non ama ci ripensa

che ne sanno loro della Sfinge
vista a 8 anni con te ridevi ridevi ma mi hanno detto
che a volte ridere è come fingere

mettevi in macchina le tue canzoni arabe
stonavi e poi mi raccontavi vecchie favole
correvi nel deserto con lo zaino Invicta ma
non serve correre se oltre ai soldi non hai più fiato né felciità

c’è qualcosa che non capisco
come fare un tuffo nel mar rosso
l’ho dimenticato troppo presto
ma ricordo bene quando mi dicesti resto
persi in una vita incasinata
se ci pensi a me l’ho complicata
ripetevi sempre la stessa telefonata
maledetta questa vostra gioventù bruciata

che ne sanno loro delle partenze
se gli addii fossero di moda
forse saresti primo in tendenze

giocavo in macchina con la Nintendo e i Pokemon
E ti lamentatvi se io non volevo più parlare
aprivi il finestrino per buttar la cenere
non serve a niente nascondere con un sorriso la merda che conosco già

c’è qualcosa che non capisco
come fare un tuffo nel Mar rosso
l’ho dimenticato troppo presto
ma ricordo bene quando mi dicesti resto
persi in una vita incasinata
se ci pensi a me l’ho complicata
ripetevi sempre la stessa telefonata
maledetta questa vostra gioventù bruciata

ah

Significato di Gioventù Bruciata, il brano presentato da Mahmood al Sanremo Giovani 2018

Il brano presenta dei riferimenti autobiografici. Il cantante ha radici egiziane da parte di padre e sarde da parte di madre. Il riferimento è a una gioventù non proprio facile, vissuta in due paesi che corrispondono in realtà a due dimensioni differenti.

Foto Credits: account fb Mahmood

Matteo Fennec
Metà uomo, metà volpe. Sono il fratello segreto di Ryan Gosling, ma questo lui non lo sa. Come non sa che sono laureato in Filologia Moderna e pratico tennis dall’età di 8 anni. Nell’attesa di ricongiungermi con la mia vera famiglia ad Hollywood, aspiro a diventare un’insegnante di lettere. I colori sono la mia medicina, la street-art la mia sposa.
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica