Condividi
Eugenio in via di gioia canzone Sanremo 2020: testo, audio e significato di Tsunami
Condividi su

Eugenio in via di gioia canzone Sanremo 2020: testo, audio e significato di Tsunami

Di Alice Giusti
pubblicato il 04 febbraio

Tsunami di Eugenio in via di gioia: la banda è in gara a Sanremo 2020 tra le Nuove proposte: conosciamo subito testo e significato del brano.

Eugenio in via di gioia canzone Sanremo 2020: testo, audio e significato di Tsunami

Sanremo 2020: il testo e significato di Tsunami di Eugenio in via di gioia

Il Festival di Sanremo 2020 è iniziato e tra i finalisti della sezione Nuove Proposte ci sono gli Eugenio in via di gioia. Vi state chiedendo cosa significa il nome? In realtà è semplicemente la crasi tra nomi e cognomi di tre dei quattro componenti del gruppo: Eugenio Cesaro, Emanuele Via e Paolo di Gioia (a cui si è poi aggiunto Paolo Federici). Tsunami è il singolo che portano in gara tra le Nuove Proposte, ma prima di scoprire testo e significato del brano vediamo chi sono: sono in realtà quattro “busker” cioè artisti di strada che fanno musica pop-folk. Sono insieme dal 2012 e hanno fatto scalpore, quando, bloccati su un treno dell’alta velocità, hanno intrattenuto e calmato i viaggiatori inviperiti per il ritardo cantando un loro brano chiamato Sette Camicie.

Testo di Tsunami di Eugenio in via di gioia

Siamo figli di Steve Jobs e del T9
Siamo Lego in mezzo al traffico di Playmobil
Siamo strade pulite sotto un cielo Pantone
Campi sintetici calzini bianchi di cotone
Ed anche ad occhi chiusi non è detto che dormiamo
E stando più vicini non è vero che parliamo
È solo un’impressione
Sulle pellicole in bianco e nero
Subito dopo il flash
Noi siamo già scomparsi
Da quando la gente non si trova più
Ci siamo bastati
Da quando il fuoco non brucia più
Siamo disorientati
Da quando Archimede non eureka più
Siamo affondati
Da quando la ruota non è girata più
Siamo quadrati
Siamo quadrati
Guarda lo tsunami che travolge la città
Dentro la mia testa calma piatta
Guarda lo tsunami che travolge la città
Mentre tutto intorno affonda qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Cha cha cha
Siamo le nostre vite nei corpi degli altri
Siamo figli di Jim Carrey in Truman Show
Ed anche ad occhi chiusi non è detto che dormiamo
E sempre più vicini non è vero che parliamo
Il vento soffia forte
In una sola direzione
Il mare si ritira
Siamo rimasti soli
Guarda lo tsunami che travolge la città
Dentro la mia testa calma piatta
Guarda lo tsunami che travolge la città
Mentre tutto intorno affonda qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Cha cha cha
Qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Noi siamo liberi
Di urlare in faccia al mare
Di mostrarci nudi alle persone
Cambiare colore in faccia, sudare
Tornare a cerchi e rotolare
Metterci in ballo, rischiare
Ridare forma al giusto
E nel gusto naufragare
Guarda lo tsunami che travolge la città
Mentre tutto intorno affonda qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Cha cha cha
Qui si balla, qui si balla
Cha cha cha
Cha cha cha

Significato di Tsunami di Eugenio in via di gioia

Tsunami di Eugenio in via di gioia è una riflessione trascinante sulla società di oggi, dove tutto è uniforme, si seguono gli stessi modelli e tendenze. Tuttavia, nonostante questo tsunami che travolge tutti, si può cercare di essere diversi: di ballare Cha cha cha, di essere liberi, andare contro le convenzioni, vivendo la vita appieno.

(Foto Credits: Festival di Sanremo Official Page)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica