Condividi
Sanremo 2019, Ultimo su Instagram contro regolamento e giurie: la polemica ha senso?
Condividi su

Sanremo 2019, Ultimo su Instagram contro regolamento e giurie: la polemica ha senso?

Di Alice Giusti
pubblicato il 10 febbraio

Vincitore Sanremo 2019: Ultimo non ha accettato di buon grado il secondo posto al Festival e ha spiegato su Instagram il motivo. Scoprite cosa è successo su ScuolaZoo.

Sanremo 2019, Ultimo su Instagram contro regolamento e giurie: la polemica ha senso?

Festival di Sanremo 2019: Ultimo spiega i motivi della sua “incazzatura” per il secondo posto

Il Festival di Sanremo 2019 si è concluso tra fischi, lamentele e critiche: a vincere, a sorpresa, è stato Mahmood, mentre Ultimo, dato da giorni come il probabile vincitore, si è dovuto accontentare del secondo posto. Medaglia d’argento che non ha reso molto felice il cantante di I Tuoi particolari e la cui reazione piccata in conferenza stampa ha scatenato polemiche con diversi giornalisti della Sala Stampa. Perché Ultimo è apparso così visibilmente alterato dalla non vittoria? Il motivo, a suo dire, è legato al rapporto poco equilibrato tra peso del voto del pubblico, grazie al quale avrebbe trionfato, e quello di Sala Stampa e Giura d’Onore. Ultimo ha cercato di spiegare il suo punto di vista nelle stories chiedendo poi di terminare ogni polemica. Volete sapere cosa è successo e le sue motivazioni? Scopriamo insieme cosa è successo e cosa prevedeva il regolamento.

Anche Stash ha detto la sua sulla reazione di Ultimo al secondo posto:

Se vuoi capire cosa è successo durante la finale di Sanremo non perdere:

Ultimo polemica sanremo 2019

Ultimo contro il regolamento di Sanremo 2019: “Com’è possibile che sia arrivato secondo con il triplo dei voti del pubblico?”

Nelle ultime ore Ultimo è stato al centro di numerose polemiche: c’è chi lo difende perché avrebbe dovuto vincere ed è comprensibile il fatto che si sia arrabbiato e chi invece ritiene che avrebbe potuto comportarsi con più umiltà. All’indomani della Finale, Ultimo ha così deciso di non prendere parte a Domenica In, dove ogni anno si esibiscono tutti i cantanti che erano in gara al Festival, e di affidare alle stories sul suo profilo Instagram la sua versione dei fatti e i motivi per cui si è infastidito.

“La mia incazzatura è molto semplice: io mi chiedo come sia possibile che il Festival di Sanremo dia l’opportunità di televotare da casa, quindi di spendere dei soldi […]., e poi si riesce ad arrivare a un televoto del 46,5%, noi siamo riusciti ad arrivarci, un altro artista arriva al 14%, e questa differenza di più del 30% viene completamente ribaltata dal giudizio di giornalisti, gli stessi che quando annunciano che Il Volo è arrivato terzo gridano “merde” e quando parlo io dicono “stronzetto”, “deficiente”, “vai a casa”, e da otto persone della Giuria d’Onore che con la musica hanno poco a che fare”. “Mi viene da pensare che questo non sia un Festival scelto dal popolo, ma dai giornalisti. Allora perché far votare e spendere dei soldi?”

Detto questo, Ultimo ha voluto poi terminare la polemica e ringraziare i fan che lo stanno sostenendo, in quanto I tuoi particolari sta riscuotendo molto successo (es. è primo in tendenze su YouTube e primo nella top 50 di Spotify).

Regolamento Sanremo 2019: cosa prevedeva

Secondo il regolamento del Festival di Sanremo, il vincitore, scelto tra i tre primi classificati, è stato proclamato grazie a una modalità di votazione mista per cui il televoto contava al 50%, il voto della Sala Stampa contava per il 30% e il voto della Giuria d’Onore contava per il 20%.

Nella votazione finale, Ultimo ha ottenuto, secondo i dati rivelati dal Festival di Sanremo e consultabili qui, il 48,80% del voto del pubblico e Mahmood il 20,95% (Il Volo invece il 30,26%), mentre la Sala Stampa e Giuria D’Onore hanno messo al primo posto Mahmood, seguito da Ultimo e dal Volo, permettendo al cantante di Soldi di trionfare con una percentuale ponderata del 38,92% contro il 35,56% di Ultimo e il 25,53% del Volo.

Nonostante le critiche legittime che si possono porre al regolamento di Sanremo 2019 (è giusto o meno che Sala Stampa e Giuria d’Onore possano ribaltare il voto del pubblico? Può cambiare qualcosa dal prossimo anno, tipo dare più peso al televoto o far votare tecnici del mestiere come l’orchestra?), e per quanto non siano accettabili offese e comportamenti poco professionali da parte di giornalisti e artisti, è un dato di fatto che le regole parlavano chiaro fin dall’inizio (quindi perché partecipare a una competizione di cui non si condividono le regole?)

Ricordiamo anche che il peso del televoto è stato diminuito dopo le continue polemiche, in edizioni precedenti, sulle vittorie di giovani usciti da poco dai talent che godevano di una fanbase votante molto grande, andando potenzialmente a svantaggiare gli altri concorrenti. Vero anche che negli ultimi anni si è introdotto il divieto per gli utenti del pubblico di votare per più di 5 volte in una serata per il proprio cantante preferito: basta questa regola per annullare il giudizio di altre giurie? Il dibattito è acceso.

Voi cosa ne pensate? Per approfondire leggete qui:

(Foto Credits copetina: Festival di Sanremo Pagina Facebook Ufficiale; immagine interna: Ultimo Instagram @ultimopeterpan)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica