Condividi
Il pagellone del secondo live di X-Factor 2019: rivelazione Campagna, rimandato Di Lauro
Condividi su

Il pagellone del secondo live di X-Factor 2019: rivelazione Campagna, rimandato Di Lauro

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 01 novembre

I voti del prof di ScuolaZoo Alex Fusaro, insegnante di ruolo di Musica alle scuole superiori di Verona, ci accompagneranno per tutta la fase finale del programma di Sky.

Il pagellone del secondo live di X-Factor 2019: rivelazione Campagna, rimandato Di Lauro

Di cosa parliamo

  • Ieri, 31 ottobre, c’è stata la seconda puntata della fase finale del programma di Sky si concluderà con la finalissima del 12 dicembre
  • Dopo Mariam, è stato eliminato Enrico, che è stato bravo nella teoria ma meno nella pratica

Si sa, la pagella del primo live della 13esima edizione di X-Factor ha sicuramente avuto valore ma è dalla seconda che si inizia a fare la media dei voti e a capire il rendimento degli “studenti”. Quindi entriamo subito nel vivo e vediamo come è andato il secondo live di questa stagione.

Le pagelle

Booda: 7+

Ragazzi, c’è un odore in classe… si sente che avete fatto educazione fisica!

Il trio è sempre energico sul palco ma la cosa che più emerge in questa esibizione non è tanto la loro bravura tecnica ed espressiva ma il contorno scenografico che c’è dietro. Il brano Take Ü There di Skrillex e Diplo non ha poi aiutato, essendo caratterizzato da suoni elettronici dubstep: la rivisitazione dei Booda non risulta essere altrettanto efficace.

Giordana Petralia: 7

Petralia, per piacere si sieda!

La bravura di Giordana è fuori discussione, ma a volte dopo aver preso un voto alto il rischio di rilassarsi è dietro l’angolo. L’esecuzione di Summertime sadness di Lana Del Ray non mi ha convinto. Gli ornamenti vocali intorno a una melodia molto bella spesso non aggiungono ma tolgono, perché cercano di mettere in risalto più la bravura tecnica personale soffocando la bellezza della canzone. Le doti nella ragazza comunque ci sono e lo ha dimostrato anche lasciando l’arpa e dando prova di saper suonare il pianoforte.

Enrico Di Lauro: 5

Di Lauro, ma mi lasci la verifica in bianco?

Il nostro buon Enrico non dà segnali di miglioramento, anzi… bella l’idea del riarrangiamento in stile Special needs dei Placebo ma nell’interpretazione manca il cuore. Peccato perché nel brano Cieli immensi di Patty Pravo il ritornello ha molto potenziale esplosivo ma la miccia della bomba non è stata accesa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

@harrydila saluta il pubblico di #XF13. Ci mancherai Enrico! ❤️

Un post condiviso da X Factor Italia (@xfactoritalia) in data:

Nicola Cavallaro: 6

Cavallaro, non mangiare mentre spiego… grazie.

La presenza sul palco c’è ma il modo in cui ha interpretato Old town road di Lil Nas e Billy Ray Cyrus non convince con la sua vocalità.
Sembra quasi che abbia cantato con una rana in gola presa in prestito dal laboratorio di scienze! Ma le qualità ci sono e sono certo che con un brano più nelle sue corde possa puntare a voti ben più alti.

Sierra: 8

Ragazzi, non so quanto studiate a casa ma in classe siete sempre attenti e i risultati si vedono.

La scena rap italiana è ben rappresentata da questo duo di ragazzi che, grazie alle proprie metriche, riesce a essere originale anche in questa seconda esibizione live. Il tutto eseguito sulla sonorità di 7 rings di Ariana Grande. Anche a livello scenico… che dire, la presenza c’è. Una boccata d’ossigeno.

Lorenzo Rinaldi: 5.5

Rinaldi, dalle occhiaie deduco che stanotte non hai dormito molto…

Le interpretazioni di Rinaldi sono l’ideale da ascoltare prima di andare a dormire. Nella mia scuola ci sono studentesse (Arianna e Aurora, parlo di voi!) che eseguono La notte di Arisa con più sentimento ed espressione… Peccato perché avrebbe il potenziale per fare molto meglio. Il voto insufficiente vuole essere quindi uno “sprone” a tirare fuori il carattere…

Sofia Tornambene: 8

Signor Tornambene, se sua figlia continuerà così potrà puntare alle pagelle d’oro.

Il timbro di Sofia è sicuramente la sua arma vincente. Nella sua interpretazione di Fix you dei Coldplay l’intonazione è stata sempre controllata a dovere e il canto è stato molto espressivo. La prossima sfida da affrontare è il raggiungimento di una presenza scenica altrettanto convincente su un brano più grintoso.

Marco Saltari: 6,5

Saltari, vedo che salti le ore di Religione…

Non è facile eseguire un brano del grande ex Beatles George Harrison e dare qualcosa in più di quanto già l’originale trasmetta. Marco esegue My sweet lord in modo scolastico, corretto ma senza lasciare il segno. La sufficienza c’è ed è abbondante ma le potenzialità artistiche devono essere messe ancora più in risalto.

Seaward: 8,5

Ho parlato con la coordinatrice di classe di voi e… concorda sul voto in condotta positivo

Bella l’intesa musicale che c’è in questo duo e che sicuramente è cresciuta rispetto l’esibizione della puntata precedente. Ora il chitarrista interagisce con la cantante non solo accompagnandola con lo strumento ma anche con delle armonizzazioni vocali che ne arricchiscono la sonorità sulle note del brano Clocks go forward di James Bay.

Davide Rossi: 8

Rossi, temevo che la tua media voti andasse in alto mare e invece mi hai sorpreso

Le qualità tecniche ed espressive di Davide sono state ben messe in risalto con l’interpretazione di In alto mare di Loredana Bertè. Si vede che studia e si applica ma lo vorrei vedere messo alla prova con qualche brano meno “storico” e più dei nostri giorni. Missione: svecchiare Davide Rossi!

Eugenio Campagna: 8.5

Campagna, sei tu che hai scritto sul banco «Meglio soli che mal accompagnati»?

Un’esecuzione in crescendo che passa da un attacco leggero e delicato a un finale carico di espressone ed emozione. La scelta di interpretare Scomparire di Giovanni Truppi è stata coraggiosa perché si tratta di un brano non conosciuto ai più. Premio quindi la sicurezza e l’intensità con cui ha incantato il pubblico pur nella sua semplicità di chitarra e voce. Penso sia stato senza dubbio la rivelazione della puntata.

Valutazione

Il primo eliminato della prima manche è Enrico Di Lauro mentre della seconda è Marco Saltari. Lo scontro finale vede Enrico intonare una buona esecuzione di Yesterday dei Beatles mentre Marco eseguire un altrettanto buona Breaking The Girl dei Red Hot Chili Peppers.
Ma l’ultima parola va ai giudici che decidono di salvare Marco e decretare Enrico come secondo eliminato di questa edizione. In conclusione, in questa seconda puntata anche i giudici hanno iniziato a punzecchiarsi di più nei vari commenti post esibizione ma hanno saputo mantenere il rispetto verso tutti i concorrenti fornendo critiche costruttive che potranno portare crescita a tutti i cantanti in gara.

Il Prof. Alex Fusaro

Leggi anche:

 

Foto di copertina: Enrico Di Lauro. Crediti: Canale Instagram di X-Factor

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica