Condividi
X Factor 2019, le pagelle e gli eliminati della terza puntata
Condividi su

X Factor 2019, le pagelle e gli eliminati della terza puntata

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 08 novembre

Fuori Marco Saltari e Lorenzo Rinaldi componenti delle squadre guidate da Mara Maionchi e Malika Ayane. Tra tutti i concorrenti spiccano Tornambene e Campagna.

X Factor 2019, le pagelle e gli eliminati della terza puntata

Nella terza puntata di X-Factor 2019 i nostri studenti hanno dovuto affrontare una doppia verifica: un’esibizione di un minuto in cui hanno interpretato un cavallo di battaglia e la classica sfida del programma di Sky. Le prime due interrogazioni erano andate tra alti e bassi, complimenti e rimproveri: vediamo come è andata stavolta a cominciare proprio dalla prima esibizione.

Domani c’è il quarto Live:

Il pagellone del prof. Alex Fusaro

La prima verifica è costata caro a Marco Saltari che si guadagna una sufficienza striminzita diventando il terzo eliminato della tredicesima stagione di X-Factor.

  • Lorenzo Rinaldi: 6
  • Sierra: 7.5
  • Giordana Petralia: 8.5
  • Eugenio Campagna: 8
  • Booda: 9
  • Nicola Cavallaro: 6.5
  • Seawards: 8.5
  • Sofia Tornambene: 8
  • Marco Saltari: 6
  • Davide Rossi: 8

Ora proseguiamo e vediamo le pagelle delle altre performance: 5 minuti di pausa e poi passiamo alla verifica vera a propria di questa settimana.

Booda: 8

Scusate, parlo con voi tre là in fondo… sento più voi che tutto il resto della classe!

Energetico come sempre, il trio di Samuel conferma di essere essere fonte di qualità espressiva e tecnica di questa tredicesima edizione di X Factor. Il brano All or nothing di Elliphant miscela infatti melodia e frenesia ed è stato affrontato con sicurezza e determinazione. Chissà con un inedito però come se la caveranno…

Nicola Cavallaro: 5.5

Cavallaro, anziché imitare Joker nel film pensi a sollevare la sua media voti.

Che dire, un circo… simpatico il balletto, ma Nicola ha un timbro vocale così graffiante e particolare che su un brano come Happy di Pharrel Williams a mio parere non rende. La sufficienza non la sfiora per poco e sarei quindi curioso di vederlo alla prova con un brano più rock: suggerirei qualcosa del repertorio Linkin park.

Sofia Tornambene: 9

Signora Tornambene, come dicevo a suo marito, sua figlia è un esempio positivo per tutta la classe.

Beh, devo dire che la versione di C’est la vie interpretata da Sofia a momenti l’ho preferita persino all’originale di Achille Lauro. Il sentimento che mette in ogni frase che pronuncia cantando è un qualcosa che mette d’accordo tutto il Consiglio di classe!

Lorenzo Rinaldi: 6

Rinaldi, se proprio devi copiare almeno fallo bene!

Signore e signori, la prima esibizione di Lorenzo che arriva alla sufficienza piena! Grazie anche a un contorno scenografico di notevole livello artistico in cui il ragazzo si è ben inserito col suo modo d’essere vintage. Certo, con Baby I love you dei Ramones risulta ancora essere un “vecchio giovane” ma la verità è che per questo ragazzo serve ancora tempo per crescere artisticamente.

Sierra: 8

Bravi ragazzi, vedo che avete capito l’importanza di studiare il passato per comprendere il presente e affrontare il futuro.

Difficile compito per i Sierra che si sono cimentati con il brano Le acciughe fanno il pallone di Fabrizio De André rispettandone il valore artistico ma sapendo aggiungere del proprio con la giusta dose rap moderna. Non una delle loro migliori performance ma di certo hanno dato prova di sapersi mettere in gioco anche con uno dei mostri sacri del cantautorato italiano. Perspicaci!

Giordana Petralia: 7,5

Petralia, ma si sta truccando in classe??

In ogni esibizione finora Giordana ci ha stupito, prima con l’arpa, poi col pianoforte e infine solo con la propria voce e presenza scenica sul palco col brano Bellyache della provocante Billie Eilish. Il lato dark affascina e sorprende ma con la verifica del prossimo Live avremo l’occasione di capire in quale direzione andrà la personalità artistica di Giordana.

Eugenio Campagna: 9

Campagna, ho letto il tema che hai svolto e le tue parole mi hanno incantato.

I fan di Coez e Calcutta sicuramente avranno apprezzato l’inedito Cornflakes di Eugenio visto lo spirito Indie che ne è emerso. Il valore aggiunto sta proprio nella scrittura dei testi e nel cuore che ci mette nel cantare il proprio brano. Direi che è il primo della classe ad essere #indiependente.

Davide Rossi: 7

Rossi, studiare fa bene però… esci di casa ogni tanto!

Nuova esibizione ed ennesima conferma della padronanza tecnica di Davide. Preferisco però di gran lunga la versione originale di Why’d you only call me when you’re high? degli Arctic Monkeys rispetto alla sua rivisitazione soul che l’ha appesantita. La missione di svecchiamento non è ancora compiuta.

Seawards: 7.5

Ragazzi forza, esponetemi la ricerca che avete preparato e non vale leggere!

Buona interpretazione di uno dei brani sacri del repertorio italiano: Vedrai vedrai del grande Luigi Tenco. Si sente la crescita dell’intesa tra i due ragazzi che però stentano a spiccare il volo. Li ho preferiti nell’esecuzione di Dream On dei Depeche Mode nella prima manche ma sono certo che potranno tornare a sorprendere.

Il voto alla terza puntata di X Factor

Puntata bella carica di adrenalina per i concorrenti che hanno dovuto affrontare due manche di sfida. Dopo l’eliminazione di Marco quindi, al termine della seconda manche, sono finiti al ballottaggio Lorenzo e Giordana e i giudici hanno deciso di salvare Giordana e decretare l’eliminazione di Lorenzo Rinaldi. Personalmente non avrei avuto anch’io dubbi sulla promozione di Giordana, musicista dal profilo più completo e maturo. La prossima settimana ci sarà l’ ultima verifica del primo quadrimestre!

Prof. Alex Fusaro

Leggi anche:

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in Musica Vita Scolastica