Condividi
Prove scritte: Istruzioni per l’uso
Condividi su

Prove scritte: Istruzioni per l’uso

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 19 giugno
Prove scritte: Istruzioni per l’uso

AGGIORNAMENTO: Maturità 2012 (clicca qui)

Prima prova, seconda prova e terza prova sono in mano vostra!
o
Le prove scritte, la cui durata è indicata dal ministero, si svolge in tre giorni diversi. Nei licei artistici ed istituti d’arte la seconda prova ─ un progetto ─ può svolgersi in più giorni, con il conseguente rinvio della terza prova.
o
Attenti ai ritardi: essere puntuali all’appello è già una prova di “maturità”. Se però la sveglia non dovesse suonare in tempo, i commissari sono autorizzati a telefonare a casa del dormiglione di turno per verificare i motivi dell’assenza. Infatti la commissione può ammettere i candidati alle prove suppletive, che si svolgono in genere due settimane dopo, solo in caso di assenza per malattia o per gravi motivi.
o

maturità_prima_prova

In nessun caso, comunque, è permesso l’ingresso in aula dopo l’apertura delle buste e l’inizio della prova.
o
Ricordate inoltre di portare con voi un documento d’identità valido.

o
Non usate mai fogli che non siano quelli distribuiti dalla commissione, con il bollo della scuola e la sigla del presidente o di un suo delegato.
o
Si possono chiedere fogli a volontà: l’importante è ricordarsi di restituirli tutti, usati o meno.
o
Il plagio è punito dalla commissione con l’annullamento della prova. Evitate di consegnare un compito identico in tutto o in parte a quello di qualche altro candidato. Lo stesso succederebbe nel caso si fosse beccati a conversare al telefonino. Evitate anche questo (usate l’orologio bigliettino).

maturità_orologio_biglietino
Non si tratta comunque di un lager: potrete uscire per soddisfare i vostri bisogni fisiologici, se riuscirete a resistere per le prime tre ore. Il candidato che lascia l’aula, uno solo per volta, deve depositare sul tavolo della commissione il proprio elaborato. L’orario d’uscita e di ritorno in aula sarà annotato da uno dei commissari.

o

Anche nel caso che riteniate di aver completato la prova, non potrete allontanarvi prima del solito termine delle tre ore.
o
Un consiglio: rilassatevi e prendetevela comoda utilizzando tutto il tempo a vostra disposizione; date il tempo alle vostre idee di maturare con tranquillità e, se ne avete il tempo, concedetevi ogni oretta almeno cinque minuti di relax mentale; distraetevi ogni tanto pensando ad altro, respirate profondamente rilassando anche i muscoli del corpo. L’ossigeno affluirà meglio al cervello e la concentrazione dopo riprenderà con più intensità di prima

Scritto da La Francy

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità