Condividi
Tecniche di studio per la Maturità: dimmi che materia devi preparare e ti dirò come studiare
Condividi su

Tecniche di studio per la Maturità: dimmi che materia devi preparare e ti dirò come studiare

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 28 marzo

La primavera è arrivata e le verifiche si accumulano, ma basta apprendere le migliori tecniche di studio per concludere al meglio l’anno e portare a casa il risultato…

Tecniche di studio per la Maturità: dimmi che materia devi preparare e ti dirò come studiare

Come studiare per la Maturità

Come fare ad organizzare lo studio per la Maturità? Ogni materia è differente dall’altra e, seppure alla fine ci siano dei punti in comune è bene sempre adoperare tecniche di studio diverse in base alle materie. Qui sotto diremo a grandi linee come dovrebbero essere studiate le materie così da poter dare un’idea dei vari approcci che devono essere adottati in ambito scientifico e umanistico, a seconda di ciò che si sta studiando. È molto importante riuscire a superare l’anno scolastico brillantemente, senza alcun problema nello studiare.

1. Come Studiare Storia

Iniziamo con una materia che hanno in comune la maggior parte, se non tutte, le scuole superiori. La storia è molto importante e fa sì che ogni studente conosca il passato dal quale è nato il Paese dove oggi sta vivendo. In questa situazione ci viene incontro il buon vecchio libro di storia: infatti è organizzato in maniera tale da riuscire a memorizzare meglio gli argomenti al suo interno. Il libro di storia è diviso in piccoli paragrafi con tanto di titoli che riescono a far sì che la nostra memoria vada a concentrarsi proprio sui paragrafi e sui loro titoli. Rileggi, Sottolinea e Riassumi. Questi tre elementi sono alla base dello studio della storia e sono fondamentali.

2. Come studiare Matematica

Sogno irraggiungibile per molti studenti, riuscire ad andare bene in matematica non è cosa impossibile. Infatti, con un po’ di olio di gomito e impegno tutto è possibile. Certo, è chiaro che se non ci son state esercitazioni passate e studi assidui di questa materia lo sforzo sarà maggiore. Il primo consiglio è la partecipazione in classe, in modo da riuscire sempre a intervenire e fare domande pertinenti mentre il professore sta spiegando. Se non hai capito chiedi, non aver paura. Se sei solito prendere appunti in classe cerca di confrontarli una volta a casa con il libro di testo, in modo da rintracciare eventuali errori. Cerca di imparare a memoria soltanto alcune formule, sfruttando la coscienza della praticità: ovvero, se ritiene sia una cosa pratica. Se la formula è particolarmente semplice un ragionamento per arrivarci è la miglior cosa. Dopo la teoria occorre esercitarsi quanto più possibile in modo tale da consolidare la pratica!

3. Come studiare Filosofia

Nonostante sia una materia teorica il suo studio è molto più complesso di quanto possa sembrare. Difatti, la filosofia è lo studio di complessi ragionamenti logici dai quali scaturiscono soluzioni molte volte incomprensibili ai più. Anzitutto, affinché la si possa studiare occorre conoscere le basi: ovvero i filosofi greci. Con la filosofia greca si apprenderanno tutti quei concetti che sono fondamentali per lo studio della filosofia moderna. Termini e parole che ricorreranno sempre come metafisica, panta rei, teoretiche, scienze (sì, il termine scienza può avere molteplici significati in filosofia). Lo stesso termine filosofia è fondamentale per l’approccio alla materia. Il contesto storico è fondamentale: Locke descrisse il suo stato come un mostro biblico, perché?

4. Come studiare Letteratura

Fondamentale come materia, proprio come la storia, poiché attraverso di essa si possono meglio comprendere i passaggi che porteranno alla cultura di un determinato stato. Ricordare sicuramente ogni opera scritta è impossibile, è comunque opportuno consultare assiduamente i testi in modo tale da riuscire a fare i giusti collegamenti. La letteratura è uno studio fatto con passione, lo scoprire che il buon Leopardi poteva avere gli stessi problemi amorosi di noi sconvolgerà molte frange di studenti. Oppure il cogliere l’evoluzione visiva della donna nel trittico letterario Dante-Petrarca-Boccaccio è qualcosa di fantastico. Soltanto chi si insinua all’interno della letteratura potrà ben comprendere che poeti e scrittori di quei tempi avevano i nostri stessi problemi, non cerchiamo dunque di andare a trovare spiegazioni ancestrali a ciò che può essere spiegato in maniera elementare ma cercando di rimanere sempre vigili: i geni del passato hanno scritto opere monumentali che resistono agli agenti atmosferici e non si sgretolano come una montagna. Contesto storico e società sono elementi fondamentali.

Esistono molte tecniche di studio efficaci che non vi abbiamo descritto qui per evitare di scrivere un poema dantesco, ma i nostri amici di Docsity e i suoi tutor hanno trovato una soluzione… ecco l’ebook gratuito che hanno realizzato per voi: “Il metodo di studio definitivo”.

Clicca qui per scaricarlo gratis!

Redazione ScuolaZoo