Condividi
3 (di tanti) tipi di scuola migliori di quella italiana
Condividi su

3 (di tanti) tipi di scuola migliori di quella italiana

Di Daniele
pubblicato il 12 gennaio

La scuola italiana è al di sotto della media europea secondo i sondaggi dell’OCSE-PISA. Di seguito le capolista, sbagliamo forse qualcosa?

3 (di tanti) tipi di scuola migliori di quella italiana

Quante volte ci siamo lamentati di quanto secondo noi le scuole italiane “non funzionano“? Ma la colpa è davvero delle istituzioni o forse al di là dei confini italiani la vita ci avrebbe riservato qualcosa di migliore? Ho fatto qualche ricerca ed ecco a voi 3 tipi di scuola da invidiare a dire poco!

1. Norvegia

Ahhh la Norvegia. Mi sta particolarmente a cuore. Ci sono stato qualche anno fa e me ne sono innamorato. Parliamo dei voti… ecco sì… vanno da 1 a 5 e il 2 corrisponde alla nostra sufficienza! Vi sfido a prendere 1 in un compito (Impossibile)! Ai più sfortunati di noi (liceali soprattutto) è spesso capitato di dire: “Cavolo, ho sbagliato scuola!”. D’altronde… come potrebbe essere altrimenti? Eravamo troppo piccoli per decidere! In Norvegia il problema non si pone. Le scuole superiori iniziano con un biennio comune per tutti. Gli studenti hanno così la possibilità di capire cosa preferiscono e per cosa sono maggiormente portati. Successivamente sceglieranno un numero limitato di materie in cui specializzarsi!

PS: Se questo non vi basta, la storia “tutte bionde occhi azzurri è vera” (non dico altro)

2. Estonia

In questo piccolo paesino di 1,3 milioni di abitanti l’istruzione funziona, eccome se funziona! Dando un’occhiata ai sondaggi dell’OCSE-PISA, è al secondo posto in Europa. (Arrivate in fondo all’articolo per scoprire chi sono i primi!) La frequenza è obbligatoria fino ai 17 anni d’età. La scuola secondaria presenta dei corsi obbligatori e altri facoltativi. A suo piacimento, lo studente deve aver conseguito al termine del suo percorso almeno 96 esami! Sono tanti, ma a giudicare dai sondaggi, più che utili!

3. Finlandia

Partiamo dagli insegnanti. Questi vengono accuratamente selezionati dalle scuole. Sono tra i più preparati e si mantengono sempre aggiornati. I ragazzi finlandesi cominciano la scuola vera e propria a 7 anni, studiano in classi relativamente piccole e non affrontano esami fino all’età di 13 anni. Per quanto riguarda il liceo, il loro dura dai 2 ai 4 anni, a seconda della bravura dello studente. Vi sono corsi che durano 7 settimane, al termine dei quali vi è un esame. La bocciatura non esiste. Sì, avete capito. Al massimo si rifà un esame o si ripete il singolo corso!

Che ne dite? Facciamo le valigie?

Daniele
Ciao, sono Daniele e sono una vittim... ehm... un liceale. Frequento il Liceo Scientifico, scienze applicate per la precisione (un pizzico di sofferenza in più non guasta). Scrivere. È uno svago e uno sfogo, posso confrontarmi con ragazzi che provano le mie stesse emozioni. La paura di un compito in classe, la gioia di un bel voto nelle materie più ostiche, le gite come unico scopo scolastico e il timore della maturità, che incombe su di noi e si avvicina lenta, inesorabile (AIUTO).