Condividi
4 cose che fai in GITA!
Condividi su

4 cose che fai in GITA!

Di Daniele
pubblicato il 30 gennaio

Qual è il motivo per il quale andiamo a scuola? Ma è ovvio: le gite scolastiche! Ecco qui le 4 cose che siete obbligati a fare!

4 cose che fai in GITA!

Finalmente è arrivato anche il mio momento, si va in gita! Dopo mesi e mesi passati a contrattare in segreteria ce l’abbiamo fatta! Siamo pronti a decollare. Destinazione: Praga! Ecco 5 cose faremo e che tutti fanno in gita!

1. Annoiarsi

Partiamo dall’unica cosa negativa. Facciamo di tutto per non pensarci, ci autoconvinciamo che stavolta sarà diverso, ma purtroppo dai musei non si scappa. E di chi è la colpa? Ma dei professori, ovviamente. Non si sa se facciano finta o se siano davvero convinti che lo scopo della gita sia “didattico”. Non sono apposto con le loro coscienze se non ci obbligano a passare ore preziose a guardare quadri orripilanti e monumenti che fanno risuonare nel mio cervello la frase “Sì belli, ma ti prego… non raccontarmi la loro storia…”.

2. Provare una cucina “diversa”…

Va bene, nemmeno questa è del tutto positiva se siete schizzinosi come me. D’altronde, non è mica colpa mia se nessuna cucina batte quella italiana! Modestia a parte, viaggiare serve a scoprire il mondo e divertirsi. È d’obbligo assaggiare la cucina locale!

3. Dimenticarsi cosa vuol dire dormire

Addio sonno. Ogni millisecondo è prezioso e per dormire c’è il banco a scuola che aspetta! Ogni singola serata si trasforma in qualcosa di indimenticabile. Sgusciare fuori di nascosto dall’hotel e sborsare soldoni per le migliori discoteche del posto è ormai routine. E quando i soldi scarseggiano basta ritrovarsi tutti insieme (in 20 persone in una stanzetta da 2) per passare una serata da ricordare. Bevicchiare qualcosa, perdere la dignità nei giochi di gruppo e scoprire i segreti dei secchioni ubriachi per la prima volta. Tutte queste cose non hanno prezzo. Anzi, un piccolo prezzo (da pagare) lo hanno… La mattina, distrutti, affrontare il punto 1 mantenendo la salute mentale è praticamente impossibile.

4. Sentirsi liberi

Cinture allacciate, si vola. E ca**o siamo liberi. Per 3, 4 o 10 giorni che siano, siamo liberi. Nessuna pressione, nessun impegno, niente più notti passate a studiare. Addio ansia pre-compito e pre-interrogazione. La maturità diventa un pensiero lontano e siamo le persone più serene di questo mondo. I giorni della gita sono nostri, nostri e basta. Sarebbe tutto perfetto se in un battito di ciglia non ci ritrovassimo seduti, con lo sguardo perso davanti a quei geroglifici che le lezioni di fisica fanno apparire sulla lavagna…

Non pensiamoci ora, che è meglio… E voi, già fatta la gita di quinta o siete in procinto di partire? Scrivetemelo qui sotto!

Daniele
Ciao, sono Daniele e sono una vittim... ehm... un liceale. Frequento il Liceo Scientifico, scienze applicate per la precisione (un pizzico di sofferenza in più non guasta). Scrivere. È uno svago e uno sfogo, posso confrontarmi con ragazzi che provano le mie stesse emozioni. La paura di un compito in classe, la gioia di un bel voto nelle materie più ostiche, le gite come unico scopo scolastico e il timore della maturità, che incombe su di noi e si avvicina lenta, inesorabile (AIUTO).