Condividi
Maturità: siamo a metà strada (quasi)!
Condividi su

Maturità: siamo a metà strada (quasi)!

Di Daniele
pubblicato il 22 dicembre

La maturità è un lungo viaggio. E noi maturandi siamo già arrivati a metà strada! Siete contenti o preferivate restarne il più lontano possibile?

Maturità: siamo a metà strada (quasi)!

Sembra difficile a credersi ma… ce l’abbiamo fatta. Siamo arrivati sani e salvi (beh… più o meno) al Natale. Per un bel po’ niente più scuola, niente più compiti, interrogazioni, ma solo e soltanto relax! Non ci sveglieremo più con l’ansia della futura maturità che ci attanaglia lo stomaco. Bensì con la sveglia impostata a mezzogiorno che intona le note di “Bianco Natale“!

cose strane ma vere

Incredibile quanto il tempo passi veloce, sembra ieri che la scuola è iniziata e invece eccoci qua, alle vacanze di Natale. Il primo quadrimestre è praticamente finito. Pochi giorni a gennaio ed è fatta. Non è stato facile, né per me né per nessuno, ma il pensiero di essere già a metà strada (o quasi) mi rincuora. Sono sicuro che in un batter d’occhio ci ritroveremo seduti, intenti a scrivere il tema della prima prova, a risolvere gli esercizi della seconda e a rispondere alle domande della terza.

Scusate, non potevo esimermi dal caricare questa foto

E poi, l’ultimo scoglio: il colloquio orale. Soli contro tutti. Argomento dopo argomento, parola dopo parola saremo sempre più vicini alla fine. Sono sicuro che la prossima estate, o quel che ne rimarrà, sarà la più bella della nostra vita. Ogni singola azione ci ricorderà quanto siamo liberi. I bagni al mare, le passeggiate in montagna, le feste con gli amici o anche una banalissima giornata trascorsa in pigiama! Saremo L-I-B-E-R-I. Queste vacanze sono solo un assaggio di quello che proveremo finita la quinta, quando potremo urlare al mondo che finalmente non siamo più MATURANDI!

(Quello che sta per schiantarsi sono io)

(Quello che sta per perdere la schiena sono io)

La maturità è spaventosa, ma tutti l’hanno fatta. È una tappa importante che dobbiamo superare, e ce la faremo. E se da un lato essere sempre più vicino mi terrorizza leggermente, dall’altro sono quasi felice. Tanto dobbiamo farla no? Non ha senso ritardare l’inevitabile. Tolto il dente tolto il dolore!

Ma ora… VACANZE!

Daniele
Ciao, sono Daniele e sono una vittim... ehm... un liceale. Frequento il Liceo Scientifico, scienze applicate per la precisione (un pizzico di sofferenza in più non guasta). Scrivere. È uno svago e uno sfogo, posso confrontarmi con ragazzi che provano le mie stesse emozioni. La paura di un compito in classe, la gioia di un bel voto nelle materie più ostiche, le gite come unico scopo scolastico e il timore della maturità, che incombe su di noi e si avvicina lenta, inesorabile (AIUTO).