Condividi
Tracce prima prova maturità 2013: Attentato di Boston e il clima del terrore
Condividi su

Tracce prima prova maturità 2013: Attentato di Boston e il clima del terrore

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 24 aprile
Tracce prima prova maturità 2013: Attentato di Boston e il clima del terrore

2058212-bostonL’attentato di Boston tra le probabili tracce della prima prova della maturità 2013? Questo tragico avvenimento potrebbe essere utilizzato  per il tema più generale sugli attacchi terroristici. Se è vero che con tutta probabilità i diplomandi avranno a che fare con la nomina a Presidente della Repubblica di Giorgio Napolitano, o con l’elezione di papa Francesco, non bisogna sottovalutare le decisioni del Ministero dell’Istruzione, che dovrebbe permettere ai ragazzi di ragionare su tematiche scottanti.

.

Non ci meraviglieremmo, quindi, se alla prova d’Italiano venisse proposta una traccia sull’attentato alla maratona di Boston o sul terrorismo, né tantomeno una sulla decisione della Corea del Nord di radere al suolo l’America.

.
Attentato di Boston: lo scoppio delle due bombe
Anzitutto, bisogna fare una descrizione generale, una sorta di sintesi di ciò che è successo il 15 aprile 2013, senza perdervi in riflessioni varie: durante la maratona di Boston, sono esplose due bombe che hanno ferito 180 persone, circa, uccidendone tre, tra cui un bambino di soli otto anni.

.

Sottolineate il fatto che immediatamente si è pensato a un attentato terroristico, voluto da paesi che sognano di spazzare via gli Stati Uniti, seminando morte e distruzione. Create un collegamento con l’attentato alle Torri Gemelle del 21 settembre 2001, che ha aperto nuovi scenari, ufficializzando, in un certo senso, l’inimicizia tra il mondo arabo e tutto l’Occidente (ad essere stata attaccata, infatti, non è stata solo l’America ma tutti i Paesi ricchi, diversi per sistema economico e politico dall’Est).
.
attentatoriNon potete evitare di parlare dei due terroristi, rintracciati in men che non si dica dalle forze dell’ordine americane; questo vi permetterà di toccare, anche il tema della pena di morte: gli attentatori sono stati Temerlan e Dzhokhar Tsarnaev, due fratelli ceceni con cittadinanza americana: il primo è stato ucciso a causa di uno scontro a fuoco con la polizia nel sobborgo di Watertown, mentre il secondo è stato catturato pochi secondi prima che si togliesse la vita. Dzhokhar – ragazzo di diciannove anni – ha infatti ingerito sostanze corrosive per farla finita: ora non riesce a pronunciare alcuna parola, per questo gli inquirenti hanno deciso di interrogarlo facendogli usare foglio e penna. Ma le informazioni che dà sono troppo scarne, per questo, con tutta probabilità, si opterà per l’utilizzo del waterboarding (annegamento simulato). Solo dopo che avrà rivelato la verità, arriverà la tanto discussa pena di morte, che in casi come questo vede scontrarsi due fazioni: coloro che sostengono provvedimenti del genere e coloro che, invece, preferirebbero altri metodi.
.
Per fare un saggio breve o un tema d’italiano veramente completo, non potete dimenticare la cosiddetta “caccia alle streghe dell’attentato di Boston”: non molto tempo fa è scomparso dalla città uno studente universitario di nome Sunil Tripathi, che è stato additato come l’artefice delle scoppio degli ordigni. La famiglia ha dovuto lottare contro queste accuse, provenienti da ogni parte, soprattutto dai social network, finché la verità non è venuta a galla, dimostrando che non è stato Sunil l’efferato criminale:

“Abbiamo chiesto scusa privatamente alla famiglia dello studente universitario scomparso Sunil Tripathi – ha detto il boss del sito internet Reddit, dove sarebbe partita la notizia senza fondamenta -. Vogliamo cogliere l’opportunità per chiedere scusa pubblicamente per il dolore che hanno dovuto affrontare”.

Uscisse davvero un tema del genere, con questi aiuti sareste già sulla via del 15/15.

FONTE: Linkuaggio.com

Per seguire tutte le ultime news sulla maturità 2013 seguici sulla pagina ufficiale dedicata alla maturità Maturità 2013: tocca a me

banner-maturità14

Scritto da La Francy

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in Prima Prova Maturità Maturità