Condividi
Orientamento scolastico terza media: il Liceo scientifico
Condividi su

Orientamento scolastico terza media: il Liceo scientifico

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 27 ottobre

Scelta della scuola superiore: siete indecisi se iscrivervi al liceo scientifico? Ecco cosa sapere su piano di studi, articolazioni, sbocchi lavorativi per capire se è la scuola che fa per voi!

Orientamento scolastico terza media: il Liceo scientifico

Orientamento Terza Media: perché scegliere il Liceo Scientifico?

Siete all’ultimo anno delle scuole medie, oppure vi trovate ancora ai primi due, ma in ogni caso vi interessa sapere cosa ne sarà di voi una volta sostenuto l’esame finale? Beh, una delle opzioni possibili, nel caso in cui abbiate mostrato una predisposizione per le materie scientifiche o che abbiate il pallino per la logica rigorosa e lo scrutinio serio delle evidenze empiriche, è l’iscrizione al Liceo scientifico.

Creato nel 1923 con l’istituzione della riforma Gentile, che sopprimeva il liceo moderno e la parte fisico-matematica del Regio Istituto Tecnico, inizialmente il Liceo scientifico durava quattro anni, ma le materie veramente scientifiche e il monte ore inerenti erano davvero scarsi. Le cose sono cambiate con la riforma Bottai del 1940, nonostante tuttora in Europa rimanga il Liceo in cui il latino è ancora una materia molto importante, al pari della lingua e della letteratura italiana.

Rispetto agli altri licei a prevalere è lo studio della matematica, della fisica e delle scienze naturali, che diventano materie caratterizzanti. L’approccio umanista però rimane, dato che hanno un certo rilievo anche la lingua e la letteratura italiana, il latino, la storia e la geografia e la filosofia, oltre che la seconda lingua straniera.

Non sapete se questa è la scuola più adatta a voi? Fate il nostro test di orientamento per capire quale liceo, istituto tecnico o professionale fa al caso vostro!

Volete avere informazioni su tutte le scuole superiori esistenti in Italia? Leggete:

Liceo scientifico: le materie del piano di studi

Nella descrizione ufficiale del Miur si legge che “il Liceo scientifico è indirizzato all’approfondimento della cultura scientifica (matematica, fisica, scienze naturali) in sintonia con lo studio delle materie letterarie ed umanistiche, ivi compreso il latino. Lo studente è così in grado di seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e di comprendere i rapporti tra la cultura scientifica e la complessa realtà contemporanea.”

Il Liceo scientifico viene suggerito a tutti coloro che desiderano approfondire gli studi in università, non disdegnando però l’acquisizione di sapere relativi alla sfera umanistica. Queste le finalità specifiche individuate dal Miur:

  • Acquisire una formazione culturale equilibrata nei due versanti linguistico-storico-filosofico e scientifico;
  • Comprendere i nodi fondamentali dello sviluppo del pensiero, anche in una dimensione storica, e i nessi tra i metodi di conoscenza propri della matematica e delle scienze sperimentali e quelli propri dell’indagine di tipo umanistico;
  • Saper cogliere i rapporti tra il pensiero scientifico e la riflessione filosofica;
  • Comprendere le strutture portanti dei procedimenti argomentativi e dimostrativi della matematica, anche attraverso la padronanza del linguaggio logico-formale; usarle in particolare nell’individuare e risolvere problemi di varia natura;
  • Saper utilizzare strumenti di calcolo e di rappresentazione per la modellizzazione e la risoluzione di problemi;
  • Aver raggiunto una conoscenza sicura dei contenuti fondamentali delle scienze fisiche e naturali (chimica, biologia, scienze della terra, astronomia) e, anche attraverso l’utilizzo sistematico del laboratorio, una padronanza dei linguaggi specifici e dei metodi di indagine propri delle scienze sperimentali;
  • Essere consapevoli delle ragioni che hanno prodotto lo sviluppo scientifico e tecnologico nel tempo, in relazione ai bisogni e alle domande di conoscenza dei diversi contesti, con attenzione critica alle dimensioni tecnico-applicative ed etiche delle conquiste scientifiche, in particolare quelle più recenti;
  • Saper cogliere la potenzialità delle applicazioni dei risultati scientifici nella vita quotidiana.

liceo_scientifico_programma

Scelta della scuola superiore: Liceo scientifico con Opzione Scienze applicate

Esiste poi un’opzione denominata “Scienze applicate”, nella quale è del tutto escluso lo studio del latino. In questo caso diminuiscono le materie umanistiche, mentre viene aggiunta l’informatica e potenziato lo studio delle scienze naturali. Inoltre aumentano le ore dedicate ai laboratori e alle esercitazioni pratiche. Queste le finalità della scuola:

  • Apprendere concetti, principi e teorie scientifiche anche attraverso esemplificazioni operative di laboratorio;
  • Elaborare l’analisi critica dei fenomeni considerati, la riflessione metodologica sulle procedure sperimentali e la ricerca di strategie atte a favorire la scoperta scientifica;
  • Analizzare le strutture logiche coinvolte ed i modelli utilizzati nella ricerca scientifica;
  • Individuare le caratteristiche e l’apporto dei vari linguaggi (storico-naturali, simbolici, matematici, logici, formali, artificiali);
  • Comprendere il ruolo della tecnologia come mediazione fra scienza e vita quotidiana;
  • Saper utilizzare gli strumenti informatici in relazione all’analisi dei dati e alla modellizzazione di specifici problemi scientifici e individuare la funzione dell’informatica nello sviluppo scientifico.

liceo_scientifico_scienze_applicate_001

Orientamento superiori: Liceo scientifico con Opzione Liceo sportivo

Infine è stato creato nel 2011 anche un indirizzo sportivo del Liceo scientifico, nel quale è presente la nuova materia di Diritto ed economia dello sport, vengono aumentate le ore dedicate a scienze motorie e sportive, oltre che a quelle di scienze naturali, ma vengono tralasciati sia il latino che la storia dell’arte (e anche la filosofia diminuisce). Stando alla definizione del Miur, il Liceo sportivo è “volto all’approfondimento delle scienze motorie e sportive, senza trascurare l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali, nonché dell’economia e del diritto.”

liceo_sportivo

Sbocchi lavorativi Liceo Scientifico: cosa si può fare dopo il diploma

Il Liceo scientifico è costruito in modo tale da fornire una preparazione adatta per poter proseguire gli studi e avere una base solida per affrontare facoltà molto ostiche come quelle di Fisica, Matematica, Ingegneria e Medicina. Questo è ancora più valido nel caso dell’opzione “Scienze applicate”, che però permette anche l’ingresso lavorativo nei laboratori scientifici grazie al suo maggiore carattere pratico.

Per quanto riguarda il Liceo scientifico a indirizzo sportivo è possibile iscriversi a istituti che riguardano la formazione artistica, coreutica, musicale, oppure facoltà universitarie come Scienze motorie e sportive e Medicina riabilitativa. Chiaramente tra gli sbocchi lavorativi vi sono anche tutti gli ambiti legati allo sport e all’animazione che non necessitano di una laurea.

Foto: Flickr – NTNU, Faculty of Natural Sciences

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Orientamento Scolastico Orientamento