Condividi
Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica
Condividi su

Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 29 novembre

Scelta della scuola superiore: vorresti iscriverti all’Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica dopo la Terza Media? Ecco cosa sapere su piano di studi, articolazioni e sbocchi lavorativi!

Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica

Orientamento scolastico Terza Media: perché scegliere l’Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica?

Siete pronti a dire addio alla Terza Media, una volta sostenuto l’esame finale? Sì, vero? Ma avete già iniziato a pensare agli studi, e quindi alla possibile professione, che volete intraprendere negli anni a venire? Se siete delle persone che subiscono il fascino delle macchine di ogni tipo, siete incuriositi dal loro funzionamento e siete attratti dalle applicazioni tecnologiche, allora dovreste scegliere l’Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica.

Vi abbiamo messo la classica pulce nell’orecchio? Allora ecco la nostra guida con materie caratterizzanti, piano di studio e sbocchi lavorativi.

Non sapete se questa è la scuola più adatta a voi? Fate il nostro test di orientamento per capire quale liceo, istituto tecnico o professionale fa al caso vostro!

Volete avere informazioni su tutte le scuole superiori esistenti in Italia? Leggete:

manutenzione e assistenza tecnica

Foto: Pixabay

Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica: le articolazioni del piano di studi

Obiettivo dell’Istituto in questione è quello di fornire allo studente le competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici, anche marittimi che possano essere utili all’interno di filiere dei settori produttivi generali quali elettronica, elettrotecnica, meccanica, termotecnica e altri.

Il Miur ha individuato alcuni obiettivi al termine dei cinque anni per tutti gli iscritti.

  • Controllare e ripristinare, durante il ciclo di vita degli apparati e degli impianti, la conformità del loro funzionamento alle specifiche tecniche, alle normative sulla sicurezza degli utenti e sulla salvaguardia dell’ambiente;
  • Osservare i principi di ergonomia, igiene e sicurezza che presiedono alla realizzazione degli interventi;
  • Organizzare e intervenire nelle attività per lo smaltimento di scorie e sostanze residue, relative al funzionamento delle macchine, e per la dismissione dei dispositivi;
  • Utilizzare le competenze multidisciplinari di ambito tecnologico, economico e organizzativo presenti nei processi lavorativi e nei servizi che lo coinvolgono;
  • Gestire funzionalmente le scorte di magazzino e i procedimenti per l’approvvigionamento;
  • Reperire e interpretare documentazione tecnica;
  • Assistere gli utenti e fornire le informazioni utili al corretto uso e funzionamento dei dispositivi;
  • Agire nel suo campo di intervento nel rispetto delle specifiche normative ed assumersi autonome responsabilità;
  • Segnalare le disfunzioni non direttamente correlate alle sue competenze tecniche;
  • Operare nella gestione dei sevizi, anche valutando i costi e l’economicità degli interventi.

istituti_professionali_comuni

Le materie caratterizzanti caratterizzanti l’articolazione generale dell’Istituto sono quelle di Tecnologie dell’informazione e della Comunicazione, Laboratori tecnologici ed esercitazioni, Tecnologie meccaniche e applicazioni, Tecnologie elettrico-elettroniche e applicazioni, Tecnologie e tecniche di installazione e di manutenzione.

Le due opzioni ulteriori sono relative a Mezzi di trasporto e Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili.

istituto_professionale_manutenzione

Opzione Mezzi di trasporto

Le competenze dello studente di questa opzione integrano quelle dell’articolazione generale per poter essere messe al servizio di aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti inerenti i mezzi di trasporto di interesse, terrestri, aerei o navali, e relativi servizi tecnici.

Le materie caratterizzanti sono quelle di Tecnologie-elettroniche e applicazioni e Tecnologie e tecniche di diagnostica e manutenzione dei mezzi di trasporto.

mezzi_di_trasporto

Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili

Le competenze dello studente di questa opzione integrano quelle dell’articolazione generale per poter essere messe al servizio di aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti elettrici, elettromeccanici, termici, industriali e civili, e relativi servizi tecnici.

Le materie caratterizzanti sono quelle di Tecnologie elettriche-elettroniche, dell’automazione e applicazioni e Tecnologie e tecniche di installazione e di manutenzione di apparati e impianti civili e industriali.

opzione_apparati_impianti_servizi_tecnici_industriali_e_civili

Istituto professionale Manutenzione e assistenza tecnica: cosa si può fare dopo il diploma

Al termine del suo percorso di studi il diplomato sarà in grado di garantire e certificare la messa a punto degli impianti e delle macchine, controllare e ripristinare, durante il ciclo di vita degli apparati e degli impianti, la conformità del loro funzionamento alle specifiche tecniche, alle normative sulla sicurezza degli utenti e sulla salvaguardia dell’ambiente e operare nella gestione dei servizi valutando anche i costi e l’economicità degli interventi.

Per questo motivo alcune delle professioni maggiormente attinenti la sua formazione sono quelle di montatore, installatore, manutentore meccanico, ascensorista, frigorista e manutentore meccatronico.

Foto: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Orientamento Scolastico Orientamento