Condividi
Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto tecnico Trasporti e Logistica
Condividi su

Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto tecnico Trasporti e Logistica

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 24 novembre

Scelta della scuola superiore: ti piacerebbe iscriverti all’Istituto tecnico Trasporti e Logistica dopo la Terza Media? Ecco cosa sapere su piano di studi, articolazioni e sbocchi lavorativi!

Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto tecnico Trasporti e Logistica

Orientamento Terza Media: perché scegliere l’Istituto tecnico Trasporti e Logistica?

Quali strade si stagliano davanti a voi una volta detto addio alla scuola media? Avete intenzione di costruire un futuro basato sulle vostre passioni e sugli interessi maturati durante questi anni? Provate a pensare un po’ a ciò che vi piace: iniziate a sbarrare gli occhi non appena vedete aerei, navi o treni, oppure passate ore a studiare i motori e le costruzioni? Allora pensiamo che dovreste prendere in considerazione l’Istituto tecnico Trasporti e Logistica come la scelta giusta per voi.

Curiosi di saperne di più? Non perdetevi la nostra guida all’Istituto, con materie caratterizzanti, piani di studio divisi per articolazioni e sbocchi lavorativi.

Non sapete se questa è la scuola più adatta a voi? Fate il nostro test di orientamento per capire quale liceo, istituto tecnico o professionale fa al caso vostro!

Volete avere informazioni su tutte le scuole superiori esistenti in Italia? Leggete:

Trasporti_e_Logistica

Foto: Pexels

Istituto tecnico Trasporti e Logistica: le articolazioni del piano di studi

Creato a seguito dell’entrata in vigore della Riforma Gelmini, attuata nel 2010, l’Istituto prevede di fornire ai propri studenti competenze specifiche nel campo della progettazione, realizzazione e mantenimento in efficienza dei mezzi di trasporto e dei relativi impianti. Per quanto riguarda la sfera della logistica, invece, gli studi si concentrano sull’acquisizione delle nozioni utili all’organizzazione dei servizi logistici e operativo-gestionali nel campo delle infrastrutture.

Essendo inserito nel raggruppamento tecnologico, l’Istituto tecnico Trasporti e logistica prevede una serie di materie di base che vanno dalle lingue italiana e inglese, passando per il diritto e l’economia alle scienze integrate.

Questa la lista degli obiettivi finali e delle competenze pratiche e teoriche, individuata dal Miur, che lo studente avrò sviluppato al termine dei cinque anni.

  • Integrare le conoscenze fondamentali relative alle tipologie, strutture e componenti dei mezzi, allo scopo di garantire il mantenimento delle condizioni di esercizio richieste dalle norme vigenti in materia di trasporto;
  • Intervenire autonomamente nel controllo, nelle regolazioni e riparazioni dei sistemi di bordo;
  • Collaborare nella pianificazione e nell’organizzazione dei servizi;
  • Applicare le tecnologie per l’ammodernamento dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all’innovazione e all’adeguamento tecnologico e organizzativo dell’impresa;
  • Agire, relativamente alle tipologie di intervento, nell’applicazione delle normative nazionali, comunitarie ed internazionali per la sicurezza dei mezzi, del trasporto delle merci, dei servizi e del lavoro;
  • Collaborare nella valutazione di impatto ambientale, nella salvaguardia dell’ambiente e nell’utilizzazione razionale dell’energia.

istituto_tecnico_-_tecnologico

Le tre articolazioni in cui si divide l’Istituto – ovvero Costruzione del mezzo, Conduzione del mezzo e Logistica – prevedono un gruppo di materie in comune. Oltre alle basilari Fisica, Chimica, Tecnologie informatiche e Scienze applicate, c’è una particolare attenzione ai Complementi di matematica, all’Elettrotecnica, elettronica e automazione e al Diritto ed economia.

trasporti_e_logistica_comune

Articolazione Costruzione del mezzo

In questa articolazione, che riguarda i mezzi aerei, navali e terrestri, le competenze che verranno acquisite riguardano la gestione del funzionamento di uno specifico mezzo di trasporto e l’intervento nelle fasi di progettazione, costruzione e manutenzione dei suoi diversi componenti, ma anche la manutenzione in efficienza dello stesso, e degli strumenti e le attrezzature per il carico e lo scarico dei passeggeri e delle merci, anche in situazioni di emergenza. Inoltre si imparerà a gestire la riparazione dei diversi apparati del mezzo pianificandone il controllo e la regolazione e valutare l’impatto ambientale per un corretto uso delle risorse e delle tecnologie.

Le materie caratterizzanti sono quelle di Struttura, costruzione, sistemi e impianti del mezzo, Meccanica, macchine e sistemi propulsivi e Logistica.

 

costruzione_del_mezzo

Articolazione Conduzione del mezzo

L’articolazione in questione prevede l’approfondimento delle problematiche relative alla conduzione e all’esercizio del mezzo di trasporto. Lo studente sarà così in grado di controllare e gestire il funzionamento dei diversi componenti di uno specifico mezzo di trasporto e intervenire in fase di programmazione della manutenzione, interagire con i sistemi di assistenza, sorveglianza e monitoraggio del traffico e relative comunicazioni nei vari tipi di trasporto, gestire in modo appropriato gli spazi a bordo e organizzare i servizi di carico e scarico, di sistemazione delle merci e dei passeggeri, gestire l’attività di trasporto tenendo conto delle interazioni con l’ambiente esterno (fisico e delle condizioni meteorologiche) in cui viene espletata. Inoltre in campo organizzativo saprà  tenere in considerazione le motivazioni del viaggio e la sicurezza degli spostamenti e cooperare nelle attività di piattaforma per la gestione delle merci, dei servizi tecnici e dei flussi passeggeri in partenza ed in arrivo.

Le materie caratterizzanti sono Scienze della navigazione, struttura e costruzione del mezzo, Meccanica e macchine e Logistica. Nel caso in cui il focus sia incentrato sugli apparati e gli impianti marittimi, il monte ore previsto per Scienza della navigazione, struttura e costruzione del mezzo è di 99 ore nel secondo biennio e 132 nell’ultimo anno, mentre il monte ore per Meccanica e macchine è di 165 ore nel secondo biennio e 264 nell’ultimo anno.

conduzione_del_mezzo

Articolazione Logistica

L’articolazione Logistica riguarda l’approfondimento delle problematiche relative alla gestione, al controllo degli aspetti organizzativi del trasporto, anche al fine di valorizzare l’acquisizione di idonee professionalità nell’interrelazione fra le diverse componenti. Lo studente sarà dunque in grado di gestire tipologie e funzioni dei vari mezzi e sistemi di trasporto, gestire il funzionamento dei vari insiemi di uno specifico mezzo di trasporto, utilizzare i sistemi di assistenza, monitoraggio e comunicazione nei vari tipi di trasporto, organizzare la spedizione in rapporto alle motivazioni del viaggio ed alla sicurezza degli spostamenti e sovrintendere ai servizi di piattaforma per la gestione delle merci e dei flussi passeggeri in partenza e in arrivo.

Le materie caratterizzanti sono quelle di Scienze della navigazione e struttura dei mezzi di trasporto, Meccanica e macchine e Logistica.

logistica

Istituto tecnico Trasporti e Logistica: cosa si può fare dopo il diploma

In base alle competenze acquisite alcuni dei lavori che risultano assolutamente idonei al diplomato sono quelli di capo tecnico del trasporto ferroviario, tecnico aeronautico, ufficiale di coperta, ufficiale di navigazione, ufficiale di macchina, perito nel settore del trasporto, impiegato nel campo dei servizi di assistenza e manutenzione di apparecchiature e strumenti di bordo.

Foto: Wikimedia – bilbobagweed

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Orientamento Scolastico Orientamento