Condividi
Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto tecnico Turismo
Condividi su

Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto tecnico Turismo

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 24 novembre

Scelta della scuola superiore: stai pensando di iscriverti all’Istituto tecnico Turismo dopo la Terza Media? Ecco cosa sapere su piano di studi, articolazioni e sbocchi lavorativi!

Orientamento scolastico Terza Media: l’Istituto tecnico Turismo

Orientamento Terza Media: perché scegliere l’Istituto tecnico Turismo?

L’anno scolastico sta ormai per entrare nel periodo natalizio in cui lunghe vacanze aiutano a distendere un po’ la mente. Questa serenità potrebbe essere molto utile per chi si troverà ad affrontare l’esame finale di terza media, e poi dovrà scegliere cosa fare negli anni successivi. Se vi sentite a vostro agio con le lingue, avete facilità a instaurare rapporti con il prossimo, vi piace l’idea di valorizzare il patrimonio artistico e naturale italiano (e non solo), allora dovreste prendere in considerazione l’idea di iscrivervi all’Istituto tecnico Turismo.

Ecco allora la nostra guida con tanto di piano di studi, materie caratterizzanti, articolazioni e prospettive lavorative.

Non sapete se questa è la scuola più adatta a voi? Fate il nostro test di orientamento per capire quale liceo, istituto tecnico o professionale fa al caso vostro!

Volete avere informazioni su tutte le scuole superiori esistenti in Italia? Leggete:

istituto tecnico turismo articolazioni

Foto: Pixabay

Istituto tecnico Turismo: le articolazioni del piano di studi

In seguito alla Riforma Gelmini del 2010 anche l’Istituto tecnico Turismo è stato in parte modificato, per quanto abbia conservato esattamente la stessa denominazione. Facendo parte del raggruppamento Economico le materie che vengono studiate durante i cinque anni di studi comprendono classici come la Lingua e letteratura italiana, Lingua inglese, Storia, Matematica, Diritto ed economia e Scienze integrate.

Queste le competenze individuate dal Miur come obiettivo finale del lustro:

  • Riconoscere e interpretare le tendenze dei mercati locali, nazionali, globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico, i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dell’impresa turistica, i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse;
  • Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico;
  • Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi;
  • Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie;
  • Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l’ausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore turistico;
  • Analizzare l’immagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile;
  • Contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici.

istituto_tecnico_economico_

Vi è un piano di studi esclusivo per l’Istituto in questione, che prevede l’acquisizione di competenze specifiche per lo studente nel comparto delle imprese del settore turistico, ma anche di diritto, economia aziendale, legislazione turistica, marketing, progettazione e consulenza, oltre a nozioni informatiche, linguistiche e interculturali, il tutto allo scopo di arrivare a sviluppare abilità nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio artistico, artigianale, enogastronomico e paesaggistico.

Le materie caratterizzanti il piano di studi sono Economia aziendale, una seconda lingua comunitaria e una terza lingua straniera (anche non europea), Geografia turistica, Discipline turistiche e aziendali, Diritto e legislazione turistica e Arte e territorio.

L’Istituto tecnico Turismo prevede poi tre articolazioni. Queste sono Progettazione prodotti/servizi, Produzione e Commercializzazione ed erogazione servizi turistici. Tuttavia queste articolazioni non sono caratterizzate da materie esclusive o da un monte ore particolare e dunque a cambiare sono solo i singoli insegnamenti.

istituto_tecnico_turismo_materie

Istituto tecnico Turismo: cosa si può fare dopo il diploma

Al termine dei cinque anni di studio lo studente sarà in grado di gestire servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico,culturale, artigianale, enogastronomico del territorio, così come di collaborare a definire con i soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio e i piani di qualificazione per lo sviluppo dell’offerta integrata, promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale e intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali.

Grazie a queste capacità le prospettive lavorative che gli si aprono davanti sono molteplici. Tra le figure più tipiche di questo percorso ci sono quelle di guida turistica, operatore congressuale e turistico, programmatore turistico e direttore tecnico di agenzia di viaggio.

Foto: Pixabay

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Orientamento Scolastico Orientamento