Maturità 2018: in arrivo la quarta prova? Attimi di panico in una classe di Brescia
Condividi su

Maturità 2018: in arrivo la quarta prova? Attimi di panico in una classe di Brescia

Di Redazione ScuolaZoo
pubblicato il 26 ottobre

Esame di Maturità 2018: il Ministero ha introdotto la quarta prova scritta. Come reagiresti a questa notizia? Per un’intera mattinata una classe di Brescia ha vissuto ore di panico, poi, per fortuna si è scoperto che…

Maturità 2018: in arrivo la quarta prova? Attimi di panico in una classe di Brescia

Maturità 2018: i ragazzi con la quarta prova scritta

Immagina di essere in quinta superiore, di arrivare a scuola e di ricevere la peggiore notizia di sempre: il Miur ha introdotto la quarta prova alla Maturità 2018. Cosa faresti? Probabilmente per prima cosa saresti colto da un attacco di panico e poi correresti su Internet per sapere se è vero.
Perfetto. Adesso immagina di non poter usare il tuo smartphone perché #NonCeCampo.
Non è la descrizione di un incubo, ma è quello che è successo alla quinta A del Liceo Isaac Newton di Brescia che ha accettato di partecipare al nostro esperimento social(e) rimanendo un’intera settimana scolastica senza alcun tipo di connessione!

Vuoi saperne di più su questa iniziativa? Allora leggi qui:

#NonCeCampo (ma c’è la Maturità): lo scherzo di ScuolaZoo

Giunti al loro quarto giorno di detox forzato da Internet., i nostri ragazzi ci sono parsi un po’ troppo tranquilli e, allora, complice la Dirigente Scolastica che ha addirittura stampato una finta circolare, abbiamo deciso di fare credere loro che il Miur avesse introdotto un’ulteriore prova scritta alla Maturità 2018.
Come avranno reagito? Godetevi le loro reazioni nel video qui sotto (tanto voi sapete benissimo che le prove sono solo tre!)
Embed della pillola di oggi.

Non c’è campo: dal film all’esperimento social(e)

Come ci è venuta questa fantastica idea? L’ispirazione ci è arrivata da Non C’è Campo, l’ultimo film di Federico Moccia con Mirko Trovato, Eleonora Gaggero, Neva Leoni, Vannessa Incontrada e Gian Marco Tognazzi, in cui un gruppo di studenti (tra cui Beatrice Arnera e Caterina Biasiol) va in gita in un paesino del Salento, Scorrano per la precisione, in cui i cellulari non prendono!
Per saperne di più non ti resta che correre al cinema dal primo novembre o, intanto, cliccare qui:

Redazione ScuolaZoo
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità