Condividi
Testo descrittivo sull’autunno: come scrivere la descrizione soggettiva e la scaletta
Condividi su

Testo descrittivo sull’autunno: come scrivere la descrizione soggettiva e la scaletta

Di Selena
pubblicato il 04 ottobre

Dovete fare un testo descrittivo sull’autunno e non sapete da che parte cominciare? Tranquilli perchè noi di ScuolaZoo vi spieghiamo la scaletta e le caratteristiche di cui parlare nel vostro elaborato.

Testo descrittivo sull’autunno: come scrivere la descrizione soggettiva e la scaletta

Descrizione di un paesaggio d’autunno: come fare e caratteristiche

A scuola non è così impossibile imbattersi nella redazione di un testo descrittivo sull’autunno. I vostri insegnanti possono decidere di affidarvi questo compito a casa o, peggio, farvelo fare in classe come verifica. Scrivere un testo descrittivo sull’autunno è molto simile alla creazione di un tema: bisogna raccontare come cambia la natura attorno a voi, le temperature, i colori etc. Per fare un buon test descrittivo, infatti, è importante spiegare al lettore le caratteristiche dell’autunno non solo tramite la vista, ma usando tutti i sensi, quindi anche l’olfatto, il gusto, il tatto e l’udito. Non è impossibile: in autunno l’aria ha un profumo diverso, i sapori dei frutti che nascono in questa stagione sono completamente diversi rispetto a quelli estivi e l’erba nei prati, al tatto, è più fredda e umida a causa delle temperature che lentamente scendono. Vediamo allora insieme la scaletta perfetta per un testo descrittivo sull’autunno e quali caratteristiche elencare.

Sapete perché l’autunno inizia il 23 settembre e non il 21? Ecco tutte le info:

Se volete un tema sull’autunno già svolto invece cliccate qui:

Se volete scrivere un tema da 10 e avete bisogno di qualche spunto non vi preoccupate: abbiamo tanti consigli per voi che potrete seguire passo dopo passo e vedrete che schema e scaletta non avranno più segreti per voi!

Descrivere l’autunno: la scaletta

  • Introduzione: ogni testo descrittivo che si rispetti ha bisogno di un’introduzione in cui parlate dell’argomento del vostro elaborato, in questo caso l’autunno, e lo presentate.
  • Svolgimento: questo è il punto cruciale del vostro testo descrittivo sull’autunno perchè potrete concentrarvi nel raccontare tutte le caratteristiche più importanti relative a questa stagione. C’è spazio anche per sensazioni emotive legate all’autunno, non solo quelle tangibili, quindi lasciatevi ispirare da ciò che provate.
  • Conclusione: si riprendono tutti i vari punti del testo descrittivo sull’autunno e si dà al lettore uno sguardo generale sulle caratteristiche di questa stagione.

Descrizione soggettiva di un paesaggio autunnale: come fare

Vediamo allora insieme quali sono le caratteristiche da elencare in un testo descrittivo sull’autunno. Per parlare di questa stagione infatti possiamo sbizzarrirci e partire dall’elencare le caratteristiche di questa stagione seguendo i cinque sensi.

  • Vista: è la cosa più semplice. L’autunno visivamente cambia tante cose: si modifica il colore delle foglie che diventa rosso, giallo e arancione. Il mare assume un colore più cupo, quasi tendente al grigio e spesso per via del maltempo e delle mareggiate è punteggiato da cavalloni pieni di schiuma bianca, come pennellate su un quadro astratto. Anche il cielo cambia visivamente in autunno. Può esserci la giornata di sole più bella di sempre, ma l’azzurro di un cielo autunnale sarà comunque più freddo e un po’ più spento rispetto a quello estivo.
  • Gusto: spiegare le caratteristiche dell’autunno usando il gusto in un testo descrittivo può essere difficile perchè non si può “assaggiare” una stagione. Però si possono assaggiare i frutti della terra e degli alberi che nascono in questo periodo come le castagne, i fichi o l’uva e descrivere il loro sapore.
  • Tatto: spesso ci dimentichiamo di come per descrivere le cose che ci circondino, il tatto sia un senso importante. In autunno le caratteristiche che si possono descrivere usando questo senso riguardano la sensazione di fragilità delle foglie ormai secche che cadono dagli alberi; i fili d’erba nei prati che sono più rigidi e più umidi per via delle temperature che scendono, il freddo dell’acqua del mare.
  • Olfatto: descrivere le caratteristiche dell’autunno pensando all’olfatto è una cosa molto personale. C’è chi collega l’autunno al profumo delle caldarroste, oppure chi si ricorda di quel profumo frizzante e gelido dell’aria al mattino prima di andare a scuola, o ancora chi pensa all’autunno come al momento in cui si accendono i termosifoni e in casa si diffonde quell’odore di caldo e di tepore tipico della vostra abitazione.

 

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola