Condividi
Riassunto La Coscienza di Zeno: tutti i capitoli e i personaggi
Condividi su

Riassunto La Coscienza di Zeno: tutti i capitoli e i personaggi

Di Selena
pubblicato il 09 gennaio

Vi hanno assegnato il riassunto de La Coscienza di Zeno, ma non avete minimamente voglia di farlo? Tranquilli, lo abbiamo scritto noi per voi!

Riassunto La Coscienza di Zeno: tutti i capitoli e i personaggi

La Coscienza di Zeno: riassunto

A scuola vi hanno assegnato la lettura e il riassunto de La Coscienza di Zeno di Italo Svevo? Non lasciatevi sopraffare da un calo di zuccheri alla sola idea di prendere in mano il libro di Italo Svevo, sappiamo che è un testo difficile e che elaborare il riassunto de La Coscienza di Zeno è abbastanza complicato, per questo ci siamo noi di ScuolaZoo che abbiamo fatto per voi un riassunto capitolo per capitolo e abbiamo anche stilato l’elenco dei personaggi de La Coscienza di Zeno per sapere quali sono i più importanti. Il libro è stato pubblicato da Italo Svevo nel 1923 e racconta l’analisi di Zeno, un personaggio che si sente malato e che è alla ricerca di una guarigione miracolosa dal suo malessere facendo anche dei tentativi assurdi. Nella prefazione il piscoanalista, il dottr S., dichiara di voler pubblicare per vendetta alcune memorie di un suo paziente, Zeno appunto, che si è sottratto alle sue cure. Proprio questi appunti sono l’intero libro.

Leggi anche:

La coscienza di Zeno

Fonte Immagine Wikipedia – Italo Svevo

La Coscienza di Zeno: riassunto di tutti i capitoli

  • La Coscienza di Zeno Riassunto Capitolo 1

Nel primo capitolo de La Coscienza di Zeno, il protagonista inizia a fumare per un senso di rivalsa nei confronti del padre con cui non ha mai avuto buoni rapporti. Dopo poco capisce però che il fumo potrebbe danneggiare la sua salute e quindi decide di smettere, con scarsi risultati, passando così praticamente tutta la vita a fumare la famigerata “ultima sigaretta”. Nel tentativo di smettere di fumare, Zeno consulta una clinica specializzata, ma ne fugge il giorno successivo. A questo punto il protagonista si convince che il fumo sia la causa del suo malessere congenito e il suo tentativo di sbarazzarsene si fa sempre più insistente, ma allo stesso tempo inconsciamente teme che se smetterà di fumare in realtà non si libererà del suo malessere perché sa che è proprio lui stesso la causa dei suoi mali.

  • La Coscienza di Zeno Riassunto Capitolo 2

Nel secondo capitolo si approfondisce la figura del padre e si legge il ricordo del genitore ormai scomparso. Zeno inizia infatti a raccontare gli eventi che si sono susseguiti dal colloquio col padre alla sua morte. L’ultima volta che i due si sono parlati, i loro sentimenti (rancorosi) sono rimasti sopiti creando così un “non detto” tra padre e figlio. Il motivo di questa impossibilità comunicativa tra i due è presto svelato: il padre di Zeno è malato e proprio a causa della sua incoscienza e del delirio che lo attanaglia, il protagonista non riuscirà mai a dirgli cosa prova. Al contrario, prima di morire, il padre di Zeno esprimerà ciò che prova per lui con un gesto fisico: uno schiaffo con la mano “alta, alta”. Sebbene in molti, a detta di Zeno, non lo considerino uno schiaffo conscio, ma un riflesso meccanico, il protagonista non se lo dimenticherà mai. La morte di suo padre rappresenta così la morte del suo antagonista lasciando Zeno privo dell’anti-eroe con cui confrontarsi per vedere e verificare le sue capacità. Il rimorso per la morte del padre finisce poi per tramutarsi in Zeno in un peggioramento del suo malessere.

  • La Coscienza di Zeno Riassunto Capitolo 3

Nel terzo capitolo vediamo Zeno che conosce il signor Malfenti. Tra i due si instaura un bel rapporto e il protagonista viene invitato a casa dall’amico e conosce le quattro figlie. Tra tutte Zeno viene colpito da Ada, la più bella, ma il suo comportamento goffo lo porta ad essere respinto dalla donna. Visto il rifiuto Zeno si confida con la signora Malfenti, ma questo non lo aiuta, anzi, viene allontanato. Dopo cinque giorni Zeno torna a casa dei signori Malfenti e questa volta incontra Guido Speier, intento a suonare il violino: nonostante la bella esibizione Zeno riesce comunque a fare una brutta figura. Alla fine il protagonista si sposa con Augusta, una delle sorelle di Ada su cui ripiega dopo il rifiuto di quest’ultima. È un matrimonio “per caso” perchè fra i due non vi è amore e, nonostante prima delle nozze Zeno confessi ad Augusta di non amarla, lei decide di sposarsi lo stesso. Zeno si sente così come una vittima del fato che gli ha fatto fare queste brutte figure cancellando la possibilità di sposarsi con Ada: per questo motivo, il matrimonio, nonostante sia più o meno normale e a tratti quasi felice, lo fa riflettere. Il rinnovamento interiore è un’illusione e la sua nuova moglie non lo aiuterà certo a cambiare.

  • La Coscienza di Zeno Riassunto Capitolo 4

Passa qualche tempo dal matrimonio con Augusta e alla fine Zeno si accorge di essere innamorato di lei arrivando persino a considerarla come sua protettrice. Sembra quindi che per il protagonista sia arrivato un momento di felicità, ma è tragicamente destinato a finire presto. Un giorno infatti Zeno incontra un suo ex compagno di università, Copler, il quale gli chiede di andare con lui ad una festa di beneficenza per aiutare una cantante, Carla. Zeno accetta e una volta vista la giovane ragazza comincia a desiderarla e, alla fine, riesce ad intrattenere con Carla una relazione, trasformandola nella sua amante.  I due si frequentano lungamente di nascosto e Zeno cerca di aiutarla nella sua carriera da cantante: assume così per lei un maestro di canto, ma purtroppo Carla se ne innamora e lascia Zeno. A questo punto Zeno, analizzando la sua storia con Carla, è diviso tra un senso di colpa e la giustificazione del suo gesto dicendosi che, in fondo, lui non amava Augusta quindi perchè provare rimorso? Si va così a delineare sempre più nettamente l’idea di Zeno che il suo sentimento di colpa sia un avanzamento della sua malattia.

  • La Coscienza di Zeno Riassunto Capitolo 5

Guido Speier (l’uomo che aveva incontrato Zeno a casa di Ada e Augusta intento a suonare il violino) intanto è diventato il marito di Ada e ha deciso di mettersi in affari. Nel suo progetto coinvolge Zeno, amico di famiglia ovviamente, e assume una segretaria di nome Carmen. Dopo poco però, per un affare andato male, l’azienda di Guido comincia ad andare male, preoccupando non poco i familiari poichè l’uomo non accetta di dichiarare bancarotta. Ada intanto ha avuto due figli, ma ha anche contratto una grave malattia e la sua bellezza un tempo florida comincia a sparire e così Guido finisce con l’innamorarsi di Carmen divenendo suo amante. Il declino dell’azienda di Guido peggiora e Augusta è preoccupata per Zeno in quanto aveva prestato a Guido una ingente somma di denaro. Per riuscire a sfuggire da questa situazione Guido decide di fingere la sua morte, ingerendo una grande quantità di sonnifero, ma le dosi sono eccessive e l’uomo finisce veramente col morire. A quel punto tutto passa nelle mani di Zeno che si deve occupare dell’azienda ed è così preso dagli affari che si dimentica persino di andare al funerale di Guido, venendo così disprezzato da Ada che, nel frattempo, decide di partire per l’Argentina. Di fronte alla morte del socio Zeno fa una riflessione su come, nella vita, sia difficile definire ciò che è bene e ciò che è male. La sua conclusione è che “la vita non è né brutta né bella, ma è originale”.

  • La Coscienza di Zeno Riassunto Capitolo 6

L’ultimo capitolo viene scritto in modo diverso. Zeno prende coscienza del fatto che le cure del dottor S. sono state praticamente inutili e gli manda parte dei suoi ricordi e pensieri per fargli capire cosa pensa di lui. Zeno decide di farsi curare da un “medico vero” il quale lo trova in perfetta salute fisica. Intanto, siamo nel 1915: è iniziata la Prima Guerra Mondiale e Zeno, che si trova al confine tra Austria e Italia, non può più rientrare in patria così viene costretto a trasferirsi con la sua famiglia a Trieste. Zeno vede gli effetti della Guerra e si ritiene fortunato perché sente di essere guarito e il mondo gli sembra diverso. Nonostante ciò, in questo capitolo si percepisce una visione pessimistica della vita secondo il protagonista che ne parla apertamente anche se cerca di mimetizzarla con dell’autoironia: la sua malattia è parte integrante della vita stessa e la trasferisce a tutta la società della sua epoca.

Personaggi principali La Coscienza di Zeno

Ora che abbiamo capito la storia grazie al riassunto per capitoli de La Coscienza di Zeno, vediamo quali sono i personaggi principali dell’opera.

  • Zeno Cosini: protagonista e voce narrante ha un rapporto pessimo con il padre al punto di non voler proseguire l’attività di famiglia. Il padre prima di morire decide così di delegare tutto ad un amministratore non stimando per niente il figlio. Zeno sente di essere vittima di una malattia a cui attribuisce tutti i suoi problemi. È così l’emblema dell’inetto, colui che passa una vita intera a non prendere mai parte attiva a ciò che gli capita giustificando ogni accadimento con la sua malattia e rovesciando le colpe su altri. Passa così tutta la vita a cercare di guarire.
  • Dottor S.: è lo psicoanalista di Zeno che lo spinge a scrivere le sue memorie che costituiscono poi il libro intero. Quando però il protagonista decide di interrompere la terapia, il Dottor S. decide di pubblicare le memorie di Zeno per vendetta per istigarlo a tornare in terapia.
  • Augusta Malfenti: è la moglie “per caso” di Zeno. Donna solida e molto pratica che non si avvicina alle nevrosi del marito. Emblema della borghesia dell’epoca sa di non essere bellissima, ma conosce bene anche i suoi pregi di buona moglie e madre. Zeno del resto la ama come se fosse sua madre più che sua moglie e le riconosce un ruolo solido nella sua vita.
  • Ada Malfenti: sorella di Augusta è la donna di cui Zeno si era inizialmente innamorato. Affascinante e piena di carattere, rifiuta il corteggiamento di Zeno e alla fine si sposa con Guido Speier. Se ne pentirà e accuserà Zeno di essere la causa del fallimento lavorativo del suicidio e dell’infelicità del marito Guido.
  • Guido Speier: marito di Ada è simili, ma diversissimo da Zeno. Temperamento e carattere infatti li distanziano moltissimo e Zeno non lo riconosce come carismatico ed elegante, anzi, lo considera un incapace e vanesio. Nonostante ciò i due iniziano un’attività commerciale insieme, ma Guido la porterà al fallimento: l’idea di dichiarare bancarotta per lui è inconcepibile e pur di non dichiarare i suoi errori tenta di mettere in scena un suicidio che però, per un errore, diventa reale portandolo dunque alla morte.
  • Carla Gerco: cantante giovane e bella diventa l’amante di Zeno. Se inizialmente si presenta come povera, modesta e timida, alla fine prende sicurezza in se stessa e finisce con il lasciare Zeno per il maestro di canto che le aveva procurato proprio il protagonista.

Fonte Immagine Mondadori

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola