Condividi
Rosso Malpelo di Giovanni Verga: riassunto breve e commento
Condividi su

Rosso Malpelo di Giovanni Verga: riassunto breve e commento

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 18 dicembre

Stai studiando Giovanni Verga e la sua novella Rosso Malpelo? Leggi il nostro riassunto breve semplificato con commento sulle tematiche: troverai tutte le informazioni che ti servono per fare l’analisi del testo.

Rosso Malpelo di Giovanni Verga: riassunto breve e commento

Rosso Malpelo: il riassunto della novella di Verga

Devi fare il riassunto di Rosso Malpelo o cerchi una sintesi che ti aiuti a studiare o a scrivere il commento della novella? Sei capitato nel posto giusto! Anche se la trama è semplice, non pensare che ti basteranno 10 o 15 righe per fare un riassunto dettagliato del racconto: molti particolari sono importanti per capire i personaggi e fare l’analisi del testo. Noi di ScuolaZoo ti proponiamo un riassunto brevissimo e dettagliato della trama diviso in sequenze narrative e un commento al testo. Prima però è necessario collocare nel panorama della letteratura italiana la novella.
Rosso Malpelo, scritta da Giovanni Verga e pubblicata nel 1878, è la prima storia composta tra quelle di Vita dei campi, una raccolta di otto novelle. Essa è considerata un’opera manifesto del Verismo, corrente letteraria di cui Verga è il più grande esponente. La novella risponde perfettamente ai canoni veristi: nella trama di Rosso Malpelo viene mostrata una fotografia oggettiva (vera) delle condizioni dei lavoratori e dello sfruttamento minorile nella Sicilia dell’epoca; dalle diverse prospettive narranti usate nella storia emerge la volontà di analizzare uno stile di vita e una cultura ben lontani da quelli delle grandi città italiane.
Rosso Malpelo è un testo fondamentale nella letteratura verista ed in generale italiana e per questo alle medie o alle superiori dovrai studiarlo e capirne il significato.

Per imparare a fare il riassunto di un testo narrativo in poche righe, leggi le nostre guide:

Rosso Malpelo: riassunto breve in sequenze

Rosso Malpelo è un ragazzo chiamato così per via del colore della sua chioma di cui nessuno ricorda il vero nome. I capelli rossi gli sono valsi non solo questo spiacevole soprannome, ma anche una cattiva reputazione: secondo le credenze popolari, infatti sono indice di cattiveria. Trascurato e maltratto da tutti, madre e sorella comprese, Malpelo cresce “torvo, ringhioso, e selvatico”. Conscio dell’opinione altrui la rafforza coi suoi atteggiamenti vendicativi e ostili. L’ unico a dimostrargli affetto è il padre, Mastro Misciu detto Bestia, per il suo carattere remissivo, col quale lavora presso una cava di rena.

Riassunto di Rosso Malpelo: la morte del padre 

Nonostante tutto a Rosso Malpelo la situazione va bene così, ma le cose cambiano quando Mastro Misciu Bestia, accetta per qualche soldo in più di abbattere un pilastro presente nella cava considerato inutile. Il lavoro è molto pericoloso che infatti costa la vita al padre di Rosso Malpelo. Il figlio, dopo aver chiamato aiuto tenta per ore di liberare il corpo dalle pesanti macerie della cava, ma invano. La perdita di Mastro Misciu Bestia segna profondamente Malpelo che inizia a comportarsi ancora peggio con tutti e tutto.

Riassunto di Rosso Malpelo: Ranocchio e l’asino grigio

La vittima principale del dolore di Rosso Malpelo è un povero asino grigio a cui il ragazzo dà solo bastonate. Un altro bersaglio per sfogare la rabbia è Ranocchio, un ragazzo gracile e inesperto che inizia a lavorare alla cava, soprannominato così per la sua andatura a causa di femore lussato. Il legame che si instaura tra il protagonista e Ranocchio è particolare e ambiguo: Malpelo lo maltratta e lo insulta per insegnargli a reagire ma, in fondo, prova compassione per il ragazzino e compie gesti altruisti come dargli il suo cibo o svolgere al suo posto alcuni incarichi.
Un giorno, mentre lavora nella cava, trova una scarpa del padre e l’idea di trovare il cadavere lo fa quasi svenire. La salma di Mastro Misciu Bestia viene ritrovata e il ragazzo recupera almeno gli attrezzi da lavoro del padre ed indossa i suoi vestiti, adattati dalla madre.
Il suo unico “amico”, Ranocchio, nonostante i tentativi di Malpelo di farlo riprendere con vino e minestra, muore di tisi dopo uno sforzo troppo grande per lui.

Rosso Malpelo: la conclusione

Rosso Malpelo, dopo aver perso Mastro Misciu Bestia e Ranocchio rimane definitivamente solo. La madre e la sorella sono andate a vivere altrove e a lui non resta che continuare a lavorare nella cava, lo stesso luogo dove sono morte le persone a lui più care. Non potendo peggiorare la sua situazione, il ragazzo accetta di svolgere gli incarichi più pesanti e rischiosi. Un giorno, portando con sé gli attrezzi del padre, alla ricerca di un pozzo scompare in una galleria. Inghiottito dalla terra che gli ha tolto tolto tutto e tutti, gli altri minatori lavorano con la paura di trovare il suo fantasma nella cava, coi suoi stessi capelli rossi ed occhi grigi.

Rosso Malpelo: commento su tematiche e personaggi della novella di Verga

La novella di Giovanni Verga Rosso Malpelo è importante non solo per il suo stile verista, ma anche per il significato del racconto stesso e dei suoi personaggi.
Nella trama incontriamo alcune tematiche importanti:

  • La legge del più forte: comanda i rapporti nella società in cui Rosso Malpelo vive. È il legame che unisce Malpelo all’asino e Malpelo a Ranocchio. In questa seconda relazione però, Malpelo, rivedendo sé stesso in lui, cerca di temprare il ragazzino ed insegnargli a sopravvivere in un mondo governato dalla dinamica del più forte.
  • I meccanismi sociali presenti nel contesto in cui Malpelo vive: riescono a far diventare il protagonista della novella di Verga di chi è a chi gli altri pensano che sia. Essi sono ulteriormente rafforzati dalle tradizioni popolari, radicate nella mentalità della Sicilia del tempo.
  • Solitudine ed emarginazione sociale: è una situazione costante nella vita di Rosso Malpelo, interrotta solo dalle figure di Ranocchio e del padre.
  • Vita in Sicilia: per quanto la situazione in cui si svolge la novella Rosso Malpelo sia ai nostri occhi surreale, in linea con i canoni veristi, rispecchia al contrario uno spaccato di vita quotidiana in Sicilia. Emergono dal quadro in cui la storia si colloca solo alcuni dei problemi che attanagliavano la società analizzata, in particolare lo sfruttamento minorile e le condizioni lavorative, prive di ogni misura di sicurezza, in cui gli operai (in questo caso i minatori) lavoravano.

Novelle e romanzi Giovanni Verga: riassunti, commenti e analisi

Oltre a Rosso Malpelo, state cercando il riassunto delle altre opere di Giovanni Verga? Li trovate di seguito, con tanto di commento e analisi:

(crediti immagini: film Rosso Malpelo)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola