Condividi
Tema svolto sul 25 aprile: cos’è la Liberazione d’Italia
Condividi su

Tema svolto sul 25 aprile: cos’è la Liberazione d’Italia

Di Maria Saia
pubblicato il 24 aprile

La data della Liberazione d’Italia è tra le più importanti per la storia d’Italia e per questo motivo abbiamo pensato di aiutarvi con un tema svolto sul 25 aprile.

Tema svolto sul 25 aprile: cos’è la Liberazione d’Italia

Tema sul 25 aprile svolto

Il tema sulla festa della Liberazione è un grande classico, che sicuramente anche quest’anno il tuo prof di lettere deciderà di farti scrivere. Tu lo aspetti ogni anno solo perché è un giorno di vacanza e in genere si associa sempre a un bel ponte: se non vuoi perdere troppo tempo per il tuo tema sul 25 aprile, ti consigliamo di dare una lettura al nostro tema svolto sulla liberazione d’Italia che ti aiuterà a ricordare i concetti più importanti e ad impostare il tuo lavoro.

Se cerchi una bella frase o una poesia per il 25 aprile, non perdere:

Per saperne di più:

tema svolto sul 25 aprile

(Foto: Courtesy of Pagina Facebook 25 aprile)

Tema svolto sul 25 aprile: la scaletta

Prima ancora di metterti a scrivere il tema sul 25 aprile, ti consigliamo una scaletta che riuscirà a chiarirti ancor di più le idee e ti aiuterà mantenere una logica nel flusso dei pensieri che spesso si perde durante la scrittura. Il tema sul 25 aprile dovrà essere diviso in tre parti: l’introduzione, lo svolgimento e la conclusione. L’introduzione conterrà una breve spiegazione dell’argomento del quale parlerete: potete puntare su una citazione o una frase ad effetto, l’importante è riuscire a dare l’idea di ciò del quale vi occuperete nelle righe seguenti. Nello svolgimento è contenuto il corpo del testo con dati e informazioni specifici sul tema in questione, che possono essere accompagnati del tuo punto di vista, tenendo sempre bene a mente che dovrai cercare di essere il più oggettivo possibile. Infine, nella conclusione devi riassumere in poche righe un’opinione coerente con quanto scritto fino a quel punto, per chiudere il cerchio nel migliore dei modi.

Tema svolto sul 25 aprile: che cos’è la Liberazione

Ti sei mai chiesto cosa sia successo il 25 aprile e perché questa data è così importante per noi al punto da farci meritare un giorno di vacanza dalla scuola? Alla tua età dovresti sapere cosa sia la Liberazione, ma in caso contrario questo tema svolto sul 25 aprile può essere un buon punto di partenza per colmare le tue lacune. Scopri allora quello che è successo il 25 aprile del 1945 e che i Partigiani non sono i cugini scemi del parmigiano.

Tema svolto sul 25 aprile, che cos’è la Liberazione: introduzione

Una data storica, un evento importante che ha segnato una grande svolta nel nostro Paese, in uno dei periodi più bui della storia dell’umanità: il 25 aprile 1945 aveva ufficialmente fine il regime fascista grazie alla lotta dei Partigiani e al supporto degli Alleati, una Liberazione che segnava anche la fine della Seconda Guerra Mondiale. Un giorno così glorioso da meritare una festa nazionale celebrata ogni anno con parate militari e discorsi in ricordo delle lotte, senza le quali non avremmo quella democrazia e libertà che tanto ci caratterizzano.

Bonus Tack per il voto alto: vuoi fare il figo? Aggiungi all’inizio una citazione sul tema della libertà di un personaggio importante nel mondo della letteratura o dell’informazione.

Tema svolto sul 25 aprile, che cos’è la Liberazione: svolgimento

Ogni Liberazione è preceduta da un periodo di oppressione: la nostra è stata quella dalla dittatura fascista, durata più di un ventennio. Nel 1943, quando la Seconda Guerra Mondiale, andava già avanti da 4 anni, la situazione iniziò a cambiare: il governo Badoglio segnò infatti uno spartiacque rispetto al passato poiché fu siglato un armistizio con gli Angloamericani. Il nostro Paese fu attaccato allora dai nazisti: gli italiani non restarono con le mani in mano, ma reagirono dando origine a quella che è passata alla storia come la lotta partigiana. Nazisti e fascisti furono combattuti grazie al sostegno di gruppi di volontari civili antifascisti e al Corpo Volontari della libertà (CVL), formato dal governo Badoglio, che furono affiancati e a loro volta affiancarono gli Angloamericani. Mussolini aveva intanto fondato la Repubblica Sociale fascista, che tutti ricordano come Repubblica di Salò. L’opposizione agli invasori e al regime fu lunga e dolorosa e si trasformò spesso in veri e propri massacri per il popolo italiano, come quello di Marzabotto o la celebre strage delle Fosse Ardeatine. Ciò nonostante, i partigiani non si arresero: il sostegno morale e pratico del popolo fu tale da portare alla nascita di un Comitato Nazionale di liberazione (CNL), che raggruppava tutti i leader schierati contro il fascismo, come Ferruccio Parri, divenuto poi presidente del Consiglio, Giuseppe Saragat e Sandro Pertini, che furono eccellenti presidenti della Repubblica, grandi nomi che hanno fatto la storia politica del primo dopoguerra come Alcide De Gasperi, Palmiro Togliatti, Pietro Nenni. La lotta continuò con maggior vigore e intensità fino al 1945, quando il CNL iniziò la liberazione vera e propria di molte città. Il 25 aprile 1945 furono liberate Milano e Torino e proprio per questo motivo la data passò alla storia e sui nostri calendari come il giorno della Liberazione dagli oppressori.

Bonus Tack per il voto alto: se vuoi fare bella figura, prova ad approfondire raccontando la storia di qualche partigiano che ha lottato più di altri per il nostro bene.

Tema svolto sul 25 aprile, che cos’è la Liberazione: conclusione

Commemorare una data come il 25 aprile è il minimo che possiamo fare per omaggiare il coraggio dei Partigiani e di tutti quelli che hanno combattuto al loro fianco. Senza di loro e di quella tanto agognata Liberazione ogni non potremmo godere di valori indispensabili come la democrazia, la liberà, l’indipendenza dallo straniero e dalla dittatura. Un momento che dovrebbe farci riflettere su quanto siamo fortunati al giorno d’oggi, soprattuto se consideriamo che ci sono Stati nel mondo che ancora non possiedono quello per cui i nostri nonni hanno tanto lottato e vinto.

Bonus Tack per il voto alto: prova a far capire quanto sia importante il concetto di libertà, magari riconducendolo a quanto è stato guadagnato nel tempo proprio grazie al 25 aprile.

Se questo tema ti piace, ma preferisci fare tutto da solo, non c’è problema: ecco delle guide per te

Maria Saia
Quando sono nata ero una sirena, ma invece di cantare come le mie sorelle, passavo il tempo a scrivere. Il problema era che vivendo sott'acqua i miei quaderni si inzuppavano tutti e l'inchiostro andava via. Per questo ho chiesto a mio padre, il re degli oceani, di darmi delle gambe per andare a vivere in superficie. Adesso abito sulla terra e continuo a passare i miei giorni scrivendo. L'inchiostro, per fortuna, non va più via. In ricordo delle mie origini, tutti i miei amici mi chiamano "Mari". :)
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola