Condividi
Liceo Giulio Cesare di Roma, crolla il rivestimento esterno della scuola: la testimonianza degli studenti
Condividi su

Liceo Giulio Cesare di Roma, crolla il rivestimento esterno della scuola: la testimonianza degli studenti

Di Selena
pubblicato il 03 ottobre

Poteva essere una tragedia, ma è finito tutto bene: una parte del rivestimento esterno della scuola Giulio Cesare di Roma è crollato al suolo sul parcheggio dei motorini e gli studenti sono scesi in piazza per chiedere maggior sicurezza.

Liceo Giulio Cesare di Roma, crolla il rivestimento esterno della scuola: la testimonianza degli studenti

#ScuoleAPezzi, crolla parte del muro del liceo Giulio Cesare: il racconto degli studenti

Poteva essere una tragedia, ma per fortuna nessuno si è fatto male. Alcuni giorni fa al Liceo Ginnasio Giulio Cesare di Roma una parte del rivestimento esterno del muro dell’istituto scolastico è crollato sul parcheggio dei motorini fuori dalla scuola. Il crollo è avvenuto alle 8:30 quando, fortunatamente, tutti gli studenti erano già entrati a scuola. Una porzione di ben 4 metri per 3 è crollata a terra e, immediatamente, sul posto sono giunti Vigili del Fuoco e Carabinieri per mettere in sicurezza la zona. Gli studenti del liceo, che dopo il crollo hanno organizzato una manifestazione per protesta, hanno raccontato a ScuolaZoo cosa è successo. Vediamo cosa ci hanno detto.

Anche a Teano, c’è un caso di #ScuoleAPezzi: è caduto il controsoffitto in una classe e la scuola è stata resa inagibile. Gli studenti hanno scritto a ScuolaZoo per raccontare cosa è successo:

crollo-muro-scuola-roma-liceo (2)

Studenti in piazza dopo il crollo del muro del liceo: serve maggior sicurezza

Gli studenti del Liceo Ginnasio Giulio Cesare nel quartiere Trieste di Roma erano entrati in classe da pochi minuti quando una porzione delle cortina esterna del muro della scuola è crollata al suolo. Praticamente una parte di muro si è staccata ed è precipitata sul parcheggio dei motorini. Nessuno per fortuna è rimasto ferito, ma se il tutto fosse accaduto solo qualche minuto prima questo episodio poteva trasformarsi in tragedia. “Fortunatamente eravamo già entrati tutti in classe e nessuno si è fatto male”, ha commentato una studentessa del Giulio Cesare, “ma lo spavento è stato grande. Nessuno si aspettava una cosa del genere”.

Gli studenti hanno così capito subito di dover far sentire la loro voce e di chiedere un immediato intervento delle autorità competenti per evitare che si verifichino altri incidenti di questo tipo. Guidati dal gruppo di rappresentanti di istituto Factotum molti alunni del Liceo Giulio Cesare hanno organizzato una manifestazione giovedì 27 settembre per chiedere ulteriori controlli a tutta la struttura dell’istituto scolastico. “Abbiamo sentito la necessità di non entrare a scuola e di protestare per la nostra sicurezza. Abbiamo così creato degli striscioni tra cui ‘La scuola cade, ma non noi’“.

Liceo Giulio Cesare: al via le opere di bonifica e di controllo dopo il crollo della cortina esterna

Le forze dell’ordine hanno così effettuato dei sopralluoghi e con il coordinamento della Preside sono immediatamente iniziate le opere di messa in sicurezza della zona e di controllo di tutto il rivestimento in cortina di parte dell’edificio. Ora gli studenti, dopo una riunione del dirigente scolastico con i rappresentanti d’istituto, sono tornati tra i banchi di scuola, anche se restano alcuni disagi. “Non possiamo accedere al cortile e al parcheggio dove è avvenuto il crollo”, continuano a raccontarci dal Giulio Cesare, “anche l’ingresso principale è bloccato quindi dobbiamo entrare da Via Trau, accesso secondario alla scuola”.

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in #ScuoleAPezzi Scuola