Condividi
Voucher internet, pc e tablet: come funziona, requisiti e quando richiederlo
Condividi su

Voucher internet, pc e tablet: come funziona, requisiti e quando richiederlo

Di Alice Giusti
pubblicato il 12 ottobre

Per permettere anche alle famiglie meno abbienti di avere una buona connessione internet, un PC e un tablet, arriva la prima fase del voucher da 500 euro.

Voucher internet, pc e tablet: come funziona, requisiti e quando richiederlo

Voucher 500 euro: arriva la fase I

Visto che la didattica a distanza e lo smartworking sono diventati ormai fondamentali in questi mesi, il Governo ha deciso di emanare un voucher per aiutare le famiglie con difficoltà economiche per permettere loro di usufruire di buona connessione a internet, pc e tablet. Il Ministero dello Sviluppo economico ha così autorizzato la prima fase del bonus per aiutare le famiglie a basso reddito, come si può leggere nel decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 2 ottobre 2020.

tablet-pc-voucher

In cosa consiste il voucher?

Si tratta di uno sconto di 500 euro destinato a connessione internet, pc e tablet. Si può utilizzare per ottenere uno sconto di:

  •  200-400 euro sul canone di abbonamento a servizi di connettività Internet a banda ultralarga  (maggiore a 30 Mbit/s in download)
  • 100-300 euro per acquisto di PC e tablet

Il voucher, tuttavia, non può essere utilizzato solo per acquistare PC e tablet, ma deve essere associato a un contratto di 12 mesi per la connettività a internet. Nella prima bozza di decreto, tra l’altro, si parlava di comodato d’uso (cioè l’operatore ti consegna tablet e PC che però dovrai poi restituire alla fine del contratto), ma nel documento pubblicato in Gazzetta Ufficiale si parla di acquisto vero e proprio.

Chi lo può ottenere?

Per ottenere il voucher di 500 euro, la famiglia deve avere un ISEE inferiore a 20mila euro e non avere già a disposizione la linea internet o una linea internet con velocità superiore a 30 Mbit/s in download. È possibile richiedere un solo voucher per famiglia.

Come si ottiene?

Il voucher non viene direttamente inviato alle famiglie che ne fanno richiesta, ma se ne potrà usufruire tramite le offerte degli operatori telefonici e di telecomunicazione che aderiscono all’iniziativa. Su www.infratelitalia.itbandaultralarga.italia.it. potrete trovare l’elenco, in aggiornamento, di tutti gli operatori ammessi a far parte del programma.

Voi non dovrete registrarvi sul portale infratelitalia.it, ma solamente recarvi presso i canali di vendita dell’operatore accreditato scelto, presentando il vostro documento d’identità e l’ISEE. L’offerta è disponibile se si sottoscrive un contratto della durata minima di un anno.

Quando si può richiedere il voucher?

Da ottobre 2020 trovate gli enti accreditati sul sito infratelitalia.it e bandaultralarga.it. Per richiedere il bonus avete teoricamente tempo fino al 1° ottobre 2021, ma il voucher funziona a esaurimento risorse. Questo significa che una volta che il valore totale delle richieste avrà equiparato la cifra stanziata dal Governo (204milioni di euro), l’erogazione del contributo verrà sospesa.

Sono in arrivo altri contributi?

Questa è la fase I del voucher. Il Governo, insieme a Infratel, sta pensando a una fase II destinata a chi ha un ISEE più alto, del valore fino a 50mila euro. Non ci sono però ancora notizie dettagliate in merito.

Qua trovate le FAQ complete su Infratel Italia.

Leggi anche:

(Foto Credits: Pixabay)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Scuola