Condividi
Trentottesimo capitolo Promessi Sposi: riassunto svolto del finale
Condividi su

Trentottesimo capitolo Promessi Sposi: riassunto svolto del finale

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 03 dicembre

Cosa succede nel capitolo finale de I Promessi Sposi? Ecco il riassunto svolto, dettagliato, di tutto il capitolo 38 scritto da Alessandro Manzoni.

Trentottesimo capitolo Promessi Sposi: riassunto svolto del finale

Riassunto capitolo per capitolo de I Promessi Sposi: il capitolo finale

Incredibile, ma vero: siamo finalmente giunti all’ultimo capitolo de I Promessi Sposi! Il romanzo di Alessandro Manzoni, dopo trentotto capitoli, si conclude in maniera lieta e su alcune note comiche e leggere. Tuttavia non ci sono sconvolgimenti eccessivi nelle vite dei protagonisti, Renzo e Lucia, i quali sono ormai arrivati alla piena maturazione. Siamo quindi arrivati alla conclusione di questo volume interminabile: volete sapere come va a finire? Di seguito trovate il riassunto svolto del capitolo 38, ossia il finale de I Promessi Sposi!

Stavate cercando il riassunto del primo capitolo dei Promessi Sposi? Lo trovate qui:

Leggete anche:

Riassunto Capitolo 38 de I Promessi Sposi svolto

Trentottesimo Capitolo de I Promessi Sposi: il riassunto del finale

Al paese di Renzo e Agnese arriva la carrozza della mercantessa che porta anche Lucia, con grande gioia di tutti: le tre donne si installano dunque in casa, e la nuova arrivata si dimostra essere una compagnia piacevole.

Riassunto capitolo trentaotto Promessi Sposi: Don Abbondio decide di sposare Renzo e Lucia

Renzo decide di andare da don Abbondio per organizzare il matrimonio, non senza stoccate e frecciatine ironiche. Il prete inizia con i pretesti, ma il giovane capisce subito il motivo e gli annuncia la morte di don Rodrigo per la peste. Don Abbondio però non ammette ragioni e consiglia delle nozze in un altro paese.

Saranno le tre donne a provare a convincere il parroco, il quale accampa come motivo del rifiuto il mandato di cattura che penderebbe su Renzo. Proprio questi arriva con la notizia della presenza in paese di un marchese erede di don Rodrigo, che ha preso possesso del palazzo.

Don Abbondio si sente immediatamente sollevato e inizia a maledire il signorotto defunto, dicendosi pronto a celebrare le nozze. L’atmosfera diventa subito più lieve e tutti i presenti iniziano a scherzare e a prendersi in giro amabilmente.

Il giorno dopo don Abbondio viene visitato dal marchese, conosciuto come persona perbene che porta anche i saluti del cardinale. Il marchese vuole riparare ai torti fatti ai due giovani da don Rodrigo e si offre di comprare a un prezzo maggiorato rispetto al loro valore i terreni, che dovranno essere lasciati per il trasferimento della coppia. Inoltre intercederà per far avere l’assoluzione a Renzo in merito ai fatti della rivolta dei forni di Milano.

Il marchese visita anche Renzo e Lucia, rinnova i saluti di Borromeo e li informa della sua generosissima proposta di acquista dei terreni, invitandoli a pranzo il giorno successivo alle nozze. Queste avvengono alcuni giorni dopo in chiesa, e non manca un ricordo per fra Cristoforo.

Riassunto capitolo trentottesimo Promessi Sposi: l’happy ending finale

Senza intoppi anche il pranzo dal marchese, per quanto le tavole dei popolani e dei nobili ed ecclesiasti rimangano separate in virtù delle convenzioni sociali dell’epoca. I Tramaglino con Agnese partono per il Bergamasco, mentre la mercantessa torna a Milano. L’addio al paese a don Abbondio è penoso, sia per il dispiacere sia per i momenti difficili vissuti, che hanno lasciato un triste ricordo.

Tuttavia inizialmente le cose non vanno bene neanche al paese di Bortolo, perché le malelingue offendono Lucia con insinuazioni e pettegolezzi: la ragazza non sarebbe la bellezza straordinaria che ci si attendeva, e Renzo si offende particolarmente per questo affronto.

Il giovane dunque è pronto ad accettare l’offerta del cugino quando questi gli offre di entrare in società acquistando un filatoio alle porte di Bergamo, in un paese nel quale potranno trasferirsi. Qui la vita procede normalmente, tra alti e bassi, ma gli affari vanno molto bene. Nasce anche una bambina, cui viene dato il nome di Maria come promesso, e poi altri ancora, tutti accuditi da Agnese.

Capitolo 38 Promessi Sposi: approfondimento

Il personaggio di don Abbondio modifica diametralmente la sua posizione rispetto alle nozze, ma non perché è migliorato o è cambiato (è lo stesso codardo dell’inizio della storia), ma solo per il mutamento degli eventi esterni, ovvero la morte di don Rodrigo e l’arrivo del marchese.

La morale della storia è lasciata ai due sposi. Renzo ama raccontare le sue disavventure, ritenendo di aver imparato molte cose utili per sfuggire ai guai. Ma Lucia lo corregge: i guai, che si cerchino o meno, arrivano in ogni caso, e allora avere fiducia in Dio serve non solo a farli passare, ma anche a far sì che diventino la base per azioni migliori.

Un accenno anche al lieto fine della storia: l’autore sceglie un finale positivo, senza dubbio, ma in ogni caso si tratta di uno scioglimento realistico, non dovuto a colpi di scena incredibili e senza trionfalismi inutili. In questo modo si può dire che Manzoni abbia mantenuto fede ai principi stilistici e religiosi più volte enunciati.

Riassunto I Promessi Sposi capitolo per capitolo

Noi di ScuolaZoo stiamo scrivendo tutti i riassunti de I Promessi Sposi. Se vi interessa leggere il capitolo precedente al trentottesimo, ecco il link da seguire:

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in News Scuola