Condividi
Brexit rimandata al 31 ottobre: cosa sapere se vai in vacanza a Londra in questi mesi
Condividi su

Brexit rimandata al 31 ottobre: cosa sapere se vai in vacanza a Londra in questi mesi

Di Chiara Greco
pubblicato il 11 aprile

Rinvio Brexit al 31 ottobre: cosa sta succedendo tra Unione Europea e Gran Bretagna, le ultime notizie e che cosa significa questo rinvio per chi studia, lavora o viaggia in Inghilterra!

Brexit rimandata al 31 ottobre: cosa sapere se vai in vacanza a Londra in questi mesi

Brexit, Unione Europea accetta il rinvio al 31 ottobre: cosa sapere e informazioni utili per chi vuole viaggiare

Ormai si sente parlare di Brexit quasi tutti i giorni e, talvolta, il filo del discorso potrebbe sfuggire. A che punto siamo arrivati? Le ultime notizie da Bruxelles confermano il rinvio al 31 ottobre. Theresa May, primo ministro inglese, ha ottenuto il consenso per rielaborare gli accordi della Brexit entro al fine del mandato dell’attuale Commissione Europea, capitanata da Junker. Cosa significa questo in termini pratici e cosa succede per coloro che hanno programmato un viaggio in Inghilterra nei prossimi mesi? Noi di ScuolaZoo faremo il punto della situazione e vi spiegheremo cosa c’è da sapere!

brexit ultime notizie proroga cosa sapere succede

(Credits: Wikipedia)

Brexit, ultime notizie: accordo tra Unione Europea e Gran Bretagna rimandato

La Gran Bretagna non naviga in acque tranquille da qualche mese, ormai. La Brexit ha definitivamente diviso il paese tra coloro che vogliono ottenere la così detta Hard Brexit, quella per cui si era lottato fin dall’inizio, e quelli che invece non trovano il senso di uscire dall’Unione Europea. Dopo diversi tentativi di accordi tra Parlamentari Inglesi per accontentare tutti, le ultime notizie confermano che l’Unione Europea ha accettato la proroga al 31 ottobre così da permettere al Parlamento britannico di rielaborare gli accordi, in maniera adeguata sia ai sostenitori che agli oppositori della Brexit, affinché si eviti quello che tutti non vogliono che accada: l’uscita senza accordi. Tutto però ha un prezzo: la Gran Bretagna, seppur membro del futuro Parlamento Europeo, non potrà porre il suo diritto di veto per bloccare una decisione legata agli affari europei.

Brexit rimandata al 31 ottobre: perché questa data?

Tra poco ci saranno le elezioni del nuovo Parlamento Europeo e la Gran Bretagna parteciperà come membro perché la Brexit, di fatto, non è ancora accaduta. Il 31 ottobre è stato scelto per un motivo simile a quello della prima data di scadenza (26 marzo 2019): in quella data si concluderà il mandato di Junker come capo della Commissione Europea, così da permettere l’uscita della Gran Bretagna prima che si formi un nuovo esecutivo.

Gran Bretagna rimane ancora nell’Europa: che cosa succede in termini pratici?

Per ciò che riguarda gli effetti di questa proroga sulla vita quotidiana, non dobbiamo nulla di cui preoccuparci: tutto continuerà ad essere così com’è stato fino ad oggi. Se dovete viaggiare in Inghilterra nei prossimi mesi, non ci sarà bisogno di produrre diversi documenti dalla vostra carta d’identità, valida in tutta Europa. Anche per coloro che lavorano o studiano in Gran Bretagna la proroga non rappresenta nulla di diverso perché valgono ancora le vecchie regole.

(Credits Copertina: theguardian.com)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Scuola