Condividi
Test ingresso 2018 abolito: quali prove eliminate, cos’è successo e cosa sapere
Condividi su

Test ingresso 2018 abolito: quali prove eliminate, cos’è successo e cosa sapere

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 06 luglio

Il TAR di Torino ha eliminato il numero chiuso alla facoltà di Psicologia: cosa succede ora che non c’è il test d’ammissione?

Test ingresso 2018 abolito: quali prove eliminate, cos’è successo e cosa sapere

Numero chiuso 2018: le Università che hanno eliminato il test d’ingresso

Il Test d’ingresso 2018 è ormai stato sostenuto, ma dal prossimo anno anche il Test di Medicina sarà probabilmente abolito. Ecco cosa sapere sul disegno di legge del governo Conte:

Per iscriversi ad alcune facoltà, infatti, è necessario sostenere un test per l’accesso programmato (a livello nazionale con bando del Miur per Medicina, Veterinaria e Architettura, a livello locale per Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione Primaria e per decisione di ogni singolo ateneo per gli altri corsi di laurea)  il cui esito è determinante per avere accesso o meno al corso di laurea scelto. Il motivo? Non tutti i corsi universitari sono ad accesso libero, ci sono casi in cui i posti disponibili sono limitati e per scegliere quali studenti possono frequentarli bisogna fare una selezione attraverso una prova preliminare.
La questione numero chiuso fa discutere da anni: da un lato gli studenti rivendicano il diritto allo studio, dall’altro le istituzioni sottolineano il fatto che per alcune facoltà servono determinati requisiti e che gli spazi universitari rischiano di essere insufficienti in caso di accesso libero. L’ultimo confronto si è svolto di fronte ai giudici del TAR di Torino ed è stato vinto dalle associazioni studentesche: il test d’ingresso 2018 è stato abolito. Vuoi scoprire quali prove d’ingresso sono state eliminate dalla sentenza e quali facoltà sono diventate ad accesso libero? Leggi il nostro articolo ScuolaZoo per sapere cos’è successo.

Test ingresso Psicologia 2018: eliminato il numero chiuso alla facoltà di Torino

Tra le facoltà a numero chiuso più gettonate c’è quella di Psicologia. L’accesso ai corsi di laurea è subordinato da un test d’ingresso il cui superamento è spesso, almeno in parte, condizionato anche dal voto finale di Maturità.
Sono moltissimi gli studenti che tentano la prova d’ammissione, ma essendo i posti limitati molti sono costretti a rinunciare alla laurea in psicologia.
Quest anno però le cose sono cambiate, almeno all’Università degli Studi di Torino: il TAR ha deciso di eliminare il test d’ammissione 2018, su richiesta degli studenti.
L’istanza è stata accolta dato che non sussistevano i requisiti per mettere il numero chiuso ai corsi.
La facoltà di psicologia sarà dunque ad accesso libero e gli studenti potranno da subito procedere con le immatricolazioni all’Università per l’a.a. 2018/2019.

Test Ingresso 2018: tutto sui bandi e la prova d’accesso

Se volete sapere tutto sui test d’ingresso, dalle date a cosa prevede il bando, dai posti disponibili a cosa studiare, dalle esercitazioni fino alle graduatorie, leggete qui:

(Crediti immagini: Pixabay)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Scuola