Condividi
Maturità 2021: cosa sappiamo su date, Prima e Seconda Prova, crediti e orale
Condividi su

Maturità 2021: cosa sappiamo su date, Prima e Seconda Prova, crediti e orale

Di Alice Giusti
pubblicato il 28 ottobre

La Maturità 2021 è ancora lontana e sappiamo pochissimo al momento (visto anche il periodo di grande incertezza causa Coronavirus)… ma almeno il Miur ha iniziato a rivelare le date dell’Esame di Stato.

Maturità 2021: cosa sappiamo su date, Prima e Seconda Prova, crediti e orale

Maturità 2021: si torna all’Esame di Stato classico?

La Maturità 2020, lo sappiamo, è stata stranissima: a causa del Coronavirus, infatti, le scuole sono state chiuse per mesi e l’Esame di Stato è stato ridotto al solo orale. Cosa succederà quest’anno? Ovviamente l’andamento della pandemia sarà cruciale per determinare se ci saranno ulteriori cambiamenti, ma, al momento la Maturità 2021 dovrebbe svolgersi in modo classico. La Ministra Azzolina ha infatti pubblicato la data della Prima Prova scritta, anche se al momento gli studenti di quinta superiore non hanno avuto informazioni ulteriori su come sarà il loro Esame di Stato.

esame-maturità-2021

Date Maturità 2021: quando si terranno Prima e Seconda Prova?

Il Ministero dell’Istruzione, dopo mesi di attesa, ci ha fatto sapere ad ottobre la data di inizio degli Esami di Stato, parlando di prima prova scritta. Nell’ordinanza non ci sono notizie per quanto riguarda la Seconda Prova e gli orali, ma possiamo ipotizzare le date in base a ciò che avviene ogni anno.

  • Prima Prova: mercoledì 16 giugno 2021 alle ore 8.30 (data certa)
  • Seconda Prova: giovedì 17 giugno 2021 alle ore 8.30
  • Orale: a discrezione di ogni scuola (a partire dalla settimana successiva agli scritti)

Per approfondire:

Crediti Maturità 2021: quanti sono e come si calcolano

Per la Maturità 2020 il Miur ha creato un nuovo sistema di crediti perché, per far fronte all’emergenza sanitaria, ha aumentato il numero di crediti a 60, diminuendo il punteggio dell’esame. Tuttavia, per il 2021 tutto dovrebbe tornare alla normalità, quindi il numero di crediti massimo raggiungibile è di 40. I crediti totalizzati sono dati dalla somma dei crediti ottenuti alla fine di ogni anno del triennio e sono calcolati in base alla vostra media scolastica. Per la quarta e la quinta, i crediti sono già calcolati con la tabella attuale di attribuzione, mentre per quelli accumulati in terza (quando ancora i crediti massimi erano 25 per il triennio – pre Riforma 2019), ci sarà bisogno di una tabella di conversione. Trovate qui tutti i dettagli:

Criteri di ammissione Maturità 2021, dalle Invalsi all’alternanza scuola-lavoro

Per la Maturità 2020 sono stati sospesi tutti i criteri di ammissione, ma, ipotizzando che quest’anno scolastico si svolga regolarmente, i criteri di ammissione all’Esame di Stato dovrebbero tornare a essere i seguenti:

  • Avere 6 in tutte le materie (ma il consiglio di classe può decidere di ammettervi con un’insufficienza)
  • Avere il 6 in comportamento (con il 5 in condotta si viene bocciati)
  • Aver frequentato almeno 2/3 del monte ore scolastico previsto;
  • Avere sostenuto le Prove Invalsi 2021 (il voto non è importante, conta averle svolte)
  • Avere svolto il monte ore di alternanza scuola-lavoro (PCTO) previsto per il vostro istituto.

Prima Prova 2021: come si svolge, autori e tracce

Con la Maturità 2021, dopo un anno di stop, dovrebbe tornare anche la Prima Prova, cioè la prova di italiano dell’Esame di Stato. La Prima Prova è nazionale, cioè creata dal Miur e uguale per tutti i maturandi d’Italia. Il giorno della prova, potrete scegliere una traccia da svolgere tra 7 proposte e così divise:

  • Tipologia A – Analisi del testo (2 tracce): potete scegliere di svolgere un’analisi del testo su un autore più classico (dell’800) o su uno più contemporaneo.
  • Tipologia B – Testo argomentativo (3 tracce): se preferite scrivere un tema argomentativo partendo da un testo e un esercizio, la tipologia B è formata da tre tracce di ambito diverso, di cui una obbligatoriamente di ambito storico (le altre possono essere su temi socio-economici, filosofici, scientifici, tecnici…)
  • Tipologia C – Tema di attualità (2 tracce): in questo caso si tratta della scrittura di un tema classico su tematiche di attualità e particolarmente rilevanti per i giovani.

La Prima Prova vale massimo 20 punti.

Seconda Prova 2021: materie e struttura delle tracce

Anche la Seconda Prova è nazionale (cioè stabilita dal Miur) ma cambia a seconda dell’indirizzo di scuola frequentato, in quanto questo scritto verte sulle discipline caratterizzanti ogni percorso di studio. Ogni anno, in genere nel mese di gennaio, il Ministero dell’Istruzione pubblica le materie su cui verterà la Seconda Prova (può sceglierne una sola o, dove possibile, anche due). Per la Maturità 2020, ad esempio, il MI aveva scelto (prima di cambiare l’Esame) di optare per entrambe le materie d’indirizzo in Seconda Prova (es. traccia di latino e greco per il classico, di matematica e fisica per lo scientifico etc).

La Seconda Prova vale massimo 20 punti.

Orale Maturità 2021: quanto dura e cosa chiedono

L’Orale di Maturità 2021 è sostenuto davanti a una commissione di 6 professori + il presidente esterno. Ha una durata di massimo un’ora e dovrebbe essere così suddiviso:

  • Analisi multidisciplinare di un materiale scelto dalla commissione: i professori vi mostreranno un materiale (testo, problema, foto/quadro, progetto, problema, esperienza…) che voi dovrete analizzare cercando di trovare dei collegamenti con alcune delle materie che avete studiato a scuola (con riferimento particolare al programma di quinta)
  • Discussione della relazione sull’alternanza scuola-lavoro: in questa parte dovrete parlare dei vostri percorsi di PCTO, presentando la vostra esperienza (dove avete lavorato, per quanto tempo, mansioni svolte…) e dando le vostre conclusioni (quanto vi è servita quest’esperienza, riconoscimenti, cosa avete imparato, valutazione…)
  • Domande di Cittadinanza e Costituzione: in base al programma di Educazione Civica svolto durante l’anno, i commissari potranno farvi domande su argomenti legati alla nostra Costituzione e ordinamento, sulle istituzioni europee e internazionali, su educazione ambientale/digitale/sanitaria etc.
  • Correzione degli scritti: in quest’ultima parte vi saranno mostrati gli scritti e vi potrà essere data anche la possibilità di correggere gli errori fatti.

Non è invece prevista una tesina (abolita con la Riforma della Maturità 2019). Il colloquio vale massimo 20 punti.

Commissari esterni Maturità 2021: chi sono e quando escono i nomi

La commissione di Maturità è composta da 3 commissari interni (cioè vostri prof) e 3 commissari esterni (provenienti da altre scuole), oltre al presidente esterno. Le materie affidate ai commissari esterni vengono rivelate insieme alla pubblicazione delle materie di Seconda Prova (quindi a gennaio circa) mentre i nomi dei professori solo alla fine di maggio-inizio giugno. I commissari esterni (così come gli interni e il presidente) possono farvi domande solo sulle materie di cui hanno l’abilitazione all’insegnamento.

Voto Maturità 2021: come si calcola, bonus e lode

Il voto minimo di Maturità è 60, mentre il massimo è 100. Il punteggio finale è ottenuto dalla somma dei crediti con i punti delle prove scritte e dell’orale. Come abbiamo visto, infatti, i punteggi massimi sono:

  • 40 crediti
  • 20 punti Prima Prova
  • 20 punti Seconda Prova
  • 20 punti Orale

I professori, in caso di studenti particolarmente meritevoli (es. hanno più di 50 crediti e hanno ottenuto un buon punteggio all’Esame di Stato) possono attribuire loro 5 punti bonus. Inoltre è prevista la lode per coloro che ottengono 100 da soli, cioè sono ammessi alla Maturità con 40 crediti e ottengono il punteggio massimo in tutte le prove dell’Esame.

(Foto Credits: Pixabay)

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità