Condividi
Voto Maturità 2018: cosa sono i 5 punti bonus e come ottenerli
Condividi su

Voto Maturità 2018: cosa sono i 5 punti bonus e come ottenerli

Di Chiara Greco
pubblicato il 29 giugno

Esami di Maturità 2018: quando i commissari esterni e interni assegnano i 5 punti bonus? Come funzionano e come si ottengono? Qui troverete tutte le informazioni in merito!

Voto Maturità 2018: cosa sono i 5 punti bonus e come ottenerli

Maturità 2018: tutto sui 5 punti bonus

Il voto di Maturità 2018 inizia a creare ansia: cosa sono i famigerati 5 punti bonus? Chi ha speranza di ottenerli? Come si ottengono e soprattutto come li assegna la commissione d’Esame? Dopo i punteggi degli scritti e la fine dell’esame orale non ci resta che fare tutti gli scongiuri possibili per avere ottenuto almeno il voto minimo per essere promossi ed evitare la bocciatura… quanto ci sarebbero d’aiuto i 5 punti in più se i commissari esterni fossero buoni? Tuttavia, possono darli a tutti gli studenti? La risposta è no: se il voto del diploma è dato dalla somma dei crediti scolastici, del punteggio di Prima, Seconda e Terza Prova e degli orali, la “spintarella” da parte dei prof è possibile solo in alcuni casi specifici. Vediamo insieme come funzionano e come si ottengono i 5 punti bonus della Maturità 2018.

Non perdere le ultime news sulla Maturità 2018:

5 Punti Bonus Maturità 2018: criteri d’assegnazione

I 5 punti bonus farebbero comodo a tutti gli studenti per cercare di alzare un pochino il voto di maturità. C’è da dire però che purtroppo non sono previsti per tutti perché i criteri d’assegnazione sono stati stabiliti dal Miur e sono molto precisi:

  • aver ottenuto almeno 70 punti totali tra prove scritte e colloquio orale;
  • avere almeno 15 crediti formativi.

Ciò significa che solo gli studenti che hanno totalizzato 85 punti potrebbero usufruire del bonus.

Bonus Maturità 2018: chi può ottenere i 5 punti e come incidono sul voto

Nonostante i criteri indicati dal Miur siano questi, non è detto che tutti gli studenti che hanno ottenuto un minimo di 85 possono accedere al bonus. Trattandosi di un premio, la commissione esterna e i prof interni assegnano questo punteggio con molta parsimonia e solo agli studenti che sono ritenuti particolarmente meritevoli, sia per la loro performance durante l’esame, sia per l’andamento che hanno avuto durante l’anno. In ogni caso, l’assegnazione, fatta eccezione dei criteri, è molto arbitraria quindi può accadere di tutto: magari un alunno che ha sempre avuto qualche difficoltà nel momento della maturità è stato particolarmente brillante e la commissione decide di premiarlo, oppure qualcuno ha ottenuto 95 punti in totale e la commissione decide di dare una spinta particolare per ottenere il 100, se meritato. Insomma, la questione è molto relativa e questo non vi deve far abbattere perché potreste essere voi i fortunati ad accaparrare i 5 punti bonus!

Non perdere anche:

(Foto Credits: Pixabay)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi