Condividi
Esame Terza media 2018 inglese: tracce svolte e valutazione
Condividi su

Esame Terza media 2018 inglese: tracce svolte e valutazione

Di Maria Saia
pubblicato il 14 giugno

Esame Terza Media inglese 2018: non sapete come funzionano le griglie di valutazione per la prova di lingue straniere? Ecco cosa sapere sul voto delle tracce di inglese!

Esame Terza media 2018 inglese: tracce svolte e valutazione

Esame terza media lingue straniere: la prova scritta di inglese

LEsame di Terza Media 2018 è già quasi arrivato alla sua conclusione: non sapete come vi è andata la prova di inglese? Se le lingue straniere non sono il vostro punto forte, capiamo perfettamente la vostra preoccupazione. Avete paura di non avere preso un bel voto alla traccia di inglese? Quest’anno, dopotutto, con l’introduzione del Nuovo Esame di Terza Media, il Miur ha cambiato tutto sia per quanto riguarda le tracce di inglese che la valutazione: da quest’anno, infatti, c’è il voto unico. LEsame di Terza Media 2018 di lingue straniere, infatti, racchiude sia la prova d’inglese che la prova di francese (o spagnolo). Vediamo insieme quali sono le tracce svolte per la prova scritta di inglese dell’Esame di Terza Media 2018 e come funzionano le griglie di valutazione.

Quando escono i risultati dell’Esame di Terza Media 2018 e cosa sapere per l’orale? Non perdete:

Volete sapere come è strutturata la seconda parte della prova di lingue straniere su francese o spagnolo? Allora leggete qui:

esame terza media prova scritta inglese

Voto Esame di Terza Media 2018 inglese: come funziona la valutazione di lingue straniere

Come vi abbiamo anticipato, una delle novità più grandi dell’Esame di Terza Media 2018 è  il voto unico di inglese e francese (o inglese e spagnolo). La prova di lingue straniere è infatti una sola, con 5 tipologie, quindi anche la valutazione sarà unica. Come correggeranno però i compiti i prof? Secondo quanto stabilito dal Miur nel Decreto Ministeriale 741 il voto sarà espresso in decimi, senza utilizzare frazioni e che: “non sarà possibile ricorrere alla media dei voti delle due lingue”. Ci sarà quindi un’unica griglia di correzione per le due lingue all’esame di Terza Media 2018 con le quali saranno assegnati lo stesso numero punti (magari 5 e 5 ) per le due materie. Qualora il risultato dovesse non essere a cifra “tonda” i professori decideranno se arrotondare per eccesso o per difetto.

Esame terza media inglese: tutto sulle tracce

Le tracce dell’Esame d’inglese di Terza Media sono diverse da scuola a scuola, ma il Miur ha introdotto nuove regole. In realtà, le cose per gli studenti sembrano quest’anno più semplici, in quanto avate a disposizione 5 tracce invece che 4 tra cui scegliere, quindi avetepiù margine di scelta sullo svolgimento che vi sembra più facile.

Le tracce previste nella prova d’inglese dell’Esame di Terza Media sono:

  • questionario di comprensione di un testo con domande a risposta chiusa e aperta;
  • completamento di un testo in cui siano state omesse parole singole o gruppi di parole, oppure riordino e riscrittura o trasformazione di un testo;
  • lettera o email personale su traccia riguardante argomenti di carattere familiare o di vita quotidiana
  • dialogo su traccia articolata che indichi chiaramente situazione, personaggi e sviluppo degli argomenti;
  • riassunto di un testo che evidenzi gli elementi e le informazioni principali.

Indipendentemente dal tipo di testo scelto, per prendere un voto alto, non perdete i nostri i consigli. In attesa del fatidico giorno, impegnatevi al massimo puntando sulla vostra preparazione all’esame. Memorizzare una lingua è spesso una questione di esercizio, di costanza e di attitudine: se partite già con l’idea che la materia non vi piace, il vostro cervello si chiuderà prima ancora di iniziare. Quindi, oltre a ripassare la grammatica, guardate qualche serie TV in lingua o ascoltate un po’ di musica e provate a cambiare l’approccio mentale. Poi, date sempre un’occhiata finale ai compiti che avete svolto durante l’anno e a questo punto sarete definitivamente pronti per affrontare una delle cinque tracce.

Vediamole per bene nel dettaglio, per capire qual è più semplice in base ai vostri gusti e alla vostra preparazione.

Esame terza media inglese: comprensione del testo e questionario

In cosa consiste questa traccia? Facile: nella lettura di un brano al fine di dimostrare che ne comprendete il significato. Vi consigliamo di leggere con calma e di fare attenzione soprattutto alle parole che non conoscete – pensate, avete la fortuna di poter usare il dizionario bilingue e di poter cercare il loro significato. A questo punto, quando vi sentirete di avere capito perfettamente il testo che avete tra le mani, buttatevi sul questionario: si tratta delle domande sul testo alle quali dovrete rispondere per dimostrare che avete effettivamente capito quello che aveto letto e non solo letto di sfuggita. Niente di troppo complicato, basta solo prestare un minimo di attenzione e non farsi fregare da eventuali domande trabocchetto.

Per saperne di più e dare un’occhiata ad un esempio svolto:

Esame terza media inglese: completamento di un testo

Il Miur, per la prova di inglese dell’Esame di Terza Media 2018, ha introdotto una nuova tipologia di traccia: usando le parole del Ministero, “il completamento di un testo in cui siano state omesse parole singole o gruppi di parole, oppure riordino e riscrittura o trasformazione di un testo”. C’è ancora molto mistero intorno a questa prova, in quanto nuovissima, ma possiamo cercare di capire di cosa si tratta. Questa tipologia di traccia prende spunto dagli esami come il PET o Cambridge: in pratica, con tutta probabilità, vi troverete davanti un brano in cui mancano alcune parole o espressioni e dovrete inserire quella giusta. In alternativa, avrete un brano diviso in sequenze disordinate e voi dovrete metterle nel giusto ordine oppure trasformare un testo ad esempio dal presente al passato, dalla prima persona alla terza etc. È una prova che può apparire semplice, ma che in realtà richiede un’ottima preparazione grammaticale, ma anche una conoscenza approfondita del vocabolorio inglese.

Lettera o email in inglese esame terza media

Fino allo scorso anno, questa tipologia consisteva solo nella scrittura di una lettera a un amico. Dall’Esame di Terza Media 2018, invece, potreste dovere scrivere una lettera oppure un’email, in quanto nuova tipologia di corrispondenza contemporanea. Le due tipologie hanno tratti in comune, ma presentano anche numerose differenze. Inoltre, nel nuovo tipo di tracce, manca il riferimento specifico all‘amico; il destinatario potrebbe essere anche qualche altro soggetto, ma gli argomenti di cui dovrete trattare saranno comunque inerenti all’ambito familiare o della vostra vita quotidiana.

Ovviamente, la lettera e l’email non vanno scritte a caso, ma sono caratterizzate da una struttura ben precisa che dovrete rispettare.

Per quanto riguarda la lettera, è composta da:

  • un’intestazione, che va in alto a destra e che contiene il tuo indirizzo e la data
  • un incipit, che di solito è “Dear…”
  • un corpo del testo
  • una frase di chiusura
  • la vostra firma alla fine

L’email, invece deve contenere:

  • l’indirizzo email del destinatario
  • l’oggetto, ossia l’argomento di cui parlerete nell’email
  • un incipit, che di solito è “Dear…”
  • un corpo del testo
  • una frase di chiusura
  • il vostro nome

Provate a buttare giù qualcosa in brutta copia per non consegnare un foglio pieno di cancellature e sbavature.

Per saperne di più e dare un’occhiata ad un esempio svolto:

Esame terza media inglese: il dialogo

Un’altra traccia molto gettonata, che di sicuro avrete affrontato numerose volte durante i compiti in classe, è il dialogo. Di cosa si tratta? Di inventare una conversazione con qualcuno, costituita da botta e risposta, da domande, da osservazioni di qualsiasi genere, come se fosse una conversazione a tutti gli effetti. Può iniziare con un semplice “Hey, how do you do?” e terminare con un saluto. Leggete sempre bene la traccia per capire come impostarla, fate attenzione agli errori di grammatica e di ortografia – terza persona, formulazione delle domande sono tra i più banali – e ricopiate sempre il tutto in bella copia prima di consegnare.

Esame terza media inglese: il riassunto

L’ultima traccia tra le quali poter scegliere durante la prova scritta di inglese è il riassunto. Com’è facile intuire, avrete un brano a vostra disposizione: leggetelo bene, cercate i termini che non vi è mai capitato di incontrare prima, leggetelo ancora una volta per essere certi di avere carpito tutto, soprattutto gli elementi più significativi. Poi cimentatevi nel riassunto e ricordate che si tratta di una sintesi: non dovete riscrivere tutto con altre parole, ma cogliere nel modo migliore possibile il succo del brano e riportarlo con chiarezza, ma senza troppi fronzoli. Rileggete sempre prima di consegnare e controllate bene l’ortografia delle parole più difficili – la vostra fortuna è che è consentito l’uso del dizionario!

Maria Saia
Quando sono nata ero una sirena, ma invece di cantare come le mie sorelle, passavo il tempo a scrivere. Il problema era che vivendo sott'acqua i miei quaderni si inzuppavano tutti e l'inchiostro andava via. Per questo ho chiesto a mio padre, il re degli oceani, di darmi delle gambe per andare a vivere in superficie. Adesso abito sulla terra e continuo a passare i miei giorni scrivendo. L'inchiostro, per fortuna, non va più via. In ricordo delle mie origini, tutti i miei amici mi chiamano "Mari". :)
Leggi altri articoli in Esame di Terza Media Terza Media