Condividi
Esame di terza media francese: lettera a un amico sulle vacanze estive svolta
Condividi su

Esame di terza media francese: lettera a un amico sulle vacanze estive svolta

Di Maria Saia
pubblicato il 21 maggio

Racconto di un viaggio in francese: se non sai cosa scrivere in questa ipotetica lettera a un amico per l’esame di terza media, allora sei nel posto giusto!

Esame di terza media francese: lettera a un amico sulle vacanze estive svolta

Esame Terza Media Francese prova scritta: la lettera in francese sulle vacanze estive

La lettera a un amico è una delle possibili tracce (in totale sono due) della prova scritta di francese che dovrai sostenere durante l’Esame di Terza Media nel caso in cui studi anche una seconda lingua straniera. Gli esami sono sempre più vicini e per prepararsi al meglio a superare efficacemente gli scritti vale la pena di esercitarsi un po’ a scrivere delle ipotetiche lettere ad amici di penna. Tra gli argomenti sui quali capita spesso di dover scrivere, c’è il classico “le mie vacanze estive in francese” o “racconto di un viaggio in francese“: per questo abbiamo deciso di scrivere una lettera in francese sulle vacanze estive (e volendo potresti provare a esercitarti con una lettera in francese sulle vacanze di natale o su un viaggio). Provare a raccontare una vacanza in francese non è così difficile come credi: leggi il nostro testo in francese sulle vacanze estive e vedrai che abbiamo ragione. E poi continua ad esercitarti perché siamo sicuri che in questo modo all’esame di terza media spaccherai!

lettera amico esame francese terza media vacanze estive

Come scrivere una lettera in francese sulle vacanze estive per l’esame di terza media

Per iniziare a scrivere la lettera a un amico, prova a ipotizzare una possibile scaletta mettendo ordine alle idee che hai in testa e individuando gli argomenti dei quali vorrai parlare in base alla traccia. Noi ti consigliamo di non scrivere mai frasi troppo lunghe: meglio essere breve ma originale, in modo da lasciare il segno negli occhi e nella mente di chi legge. La lettera non ha una lunghezza fissa, però se ci riesci prova a raggiungere 15-20 righe di testo, senza esagerare perché più scrivi più c’è il rischio di commettere strafalcioni ortografici e grammaticali. La lettera a un amico avrò sicuramente un incipit, uno svolgimento e una conclusione, senza dimenticare questi elementi indispensabili:

  • i recapiti del mittente, seguiti da quelli del destinatario. Dovrai inserire il tuo nome in alto a destra e quello del mittente più in basso a sinistra, come se fosse effettivamente scritto su una busta.
  • segue la data: si scrive in alto a destra, prima della formula di saluto.
  • la lettera inizia generalmente con il termine “Cher/Chère” (caro/a) seguito dal nome dell’amico, una virgola e un a capo. Questa parte è detta formula introduttiva e si scrive sempre in alto a destra.
  • poi c’è il contenuto vero e proprio della lettera: dai spazio alla tua fantasia, senza limitarti. Non devi per forza descrivere la te stesso: in questa lettera puoi diventare di desideri
  • concludi la lettera con un invito, dei saluti (Dans l’attente d’une réponse, je te embrasse très fort, Bises) e la tua firma – il nome da solo può bastare!

Un altro consiglio che ci sentiamo di darti è quello di scrivere frasi brevi e di fare qualche domanda all’interlocutore, perché si presuppone che la lettera avrà una risposta: quindi immagina di chiedere quello che in linea ipotetica chiederesti davvero a qualcuno.

Svolgimento lettera in francese sulle vacanze estive: un esempio per l’esame di terza media

Per scrivere questa traccia sulle vacanze estive, ci sono vari argomenti dei quali potresti parlare, come la meta, il perché l’hai scelta, la compagnia di viaggio, di come sarà organizzata la vacanza e del perché sei così felice di partire. Ecco lo svolgimento di una lettera a un amico sulle vacanze estive pensata per aiutarti.
Maria Rossi
Via dei Colori 30
00100
Roma
Jean-Claude Monet
40, Boulevard Des Milles
75000 Paris
France

Rome, 5 maggio 2017
Cher Jean-Claude,

merci pur ta dernière lettre. Je suis très contente que tu vas bien. 

J’aimerais te parler des vacances que j’ai organisé l’année passée avec mes amis. Nous sommes allés en vacance en Sicile, qui est une île vraiment belle située dans le sud de l’Italie. C’était la première fois que je partais toute seule, sans ma mère ou mon père et c’était fantastique. Nous sommes la dernière semaine de juin et nous en sommes restés là par six jours. Nous sommes partis avec une voiture parce que mon ami Richard n’aime pas voler et nous avons prix le ferry pour arriver à destination. 

Nous avons visités plusieurs villes. Le premier jour nous sommes allés a Messina et Capo d’Orlando, où j’ai mangé pour la première fois dans ma vie le granita, qui est une spécialité de l’île. Nous avons visités Cefalù, Palerme, San Vito Lo Capo et Erice, mais nous n’avons pas eu la chance de voir la côte sud et orientale. J’espère revenir la prochaine année parce que je pense que la Sicile est un petit coin de paradis pur sa mère, ses plages et les personnes magnifiques que j’ai connu! 
Tu as déjà été en vacance en Sicile? Je sais que tes grands-parents sont siciliennes. Que vas-tu faire la prochaine été? Je te conseille de visiter une ile: c’est merveilleux! 
Dans l’espoir d’avoir de tes nouvelles bientôt, je te embrasse fort.
Marie

Prova di francese Esame Terza Media: le altre tracce

Non vuoi scrivere la lettera sulle vacanze estive? Allora leggi le nostre guide per svolgere le altre tracce:

Maria Saia
Quando sono nata ero una sirena, ma invece di cantare come le mie sorelle, passavo il tempo a scrivere. Il problema era che vivendo sott'acqua i miei quaderni si inzuppavano tutti e l'inchiostro andava via. Per questo ho chiesto a mio padre, il re degli oceani, di darmi delle gambe per andare a vivere in superficie. Adesso abito sulla terra e continuo a passare i miei giorni scrivendo. L'inchiostro, per fortuna, non va più via. In ricordo delle mie origini, tutti i miei amici mi chiamano "Mari". :)
Leggi altri articoli in Esame di Terza Media Terza Media