Condividi
Esame Terza Media Italiano 2019: guida al Testo Narrativo e Descrittivo
Condividi su

Esame Terza Media Italiano 2019: guida al Testo Narrativo e Descrittivo

Di Selena
pubblicato il 21 maggio

Esame di Terza Media 2019 italiano: la tipologia di nuova prova che vorreste scrivere all’esame è il testo narrativo o quello descrittivo? Ecco la guida che fa al caso vostro.

Esame Terza Media Italiano 2019: guida al Testo Narrativo e Descrittivo

Esame terza media 2019, italiano: il testo narrativo o descrittivo

È ora d’inizare a pensare all’Esame di Terza Media di italiano 2019: la fatidica data sta per arrivare è tempo di risolvere ogni dubbio sulle tipologie di tracce, tra cui il testo narrativo o descrittivo. Quattro sono le tipologie di traccia: la stesura di un testo narrativo o descrittivo, un testo argomentativo per sostenere una tesi con ragionamenti stringenti (tema argomentativo), la sintesi e comprensione di un brano e una combinazione delle tipologie appena elencate. Per prepararsi al rush finale prima dell’Esame di Terza Media 2019, noi di ScuolaZoo vi offriamo una guida completa per lo svolgimento del Testo Narrativo e del Testo Descrittivo. Prima di iniziare, ricordati che devi tenere a mente che ci sono delle differenze tra le due tipologie di testo: narrare e descrivere, come sottolinea il MIUR, sono due operazioni diverse e l’alunno deve saperle utilizzare al meglio.

testo-descrittivo-narrativo-esame-terza-media-2018 (1)

Testo Narrativo per l’Esame di Terza Media 2019: schema e struttura della traccia

Il Testo Narrativo non è altro che un tema la cui traccia chiede di raccontare una vicenda. La storia narrata può essere davvero accaduta, verosimile o di fantasia, ma l’importante è che venga presentata sempre come qualcosa di plausibile.
Per essere chiari: le favole e i miti sono sottogeneri del testo narrativo e sono racconti scritti come se i fatti narrati potessero accadere o fossero accaduti realmente.

Testo narrativo per l’esame di Italiano di Terza Media: lo schema

Un ottimo modo per essere certi di non andare fuori tema rovinando tutto, è fare uno schema o una scaletta. A prescindere dalla traccia, infatti, ogni testo narrativo che si rispetti deve essere svolto seguendo questi step:

  • descrizione della situazione iniziale
  • rottura dell’equilibrio di partenza
  • evoluzione della vicenda (sia in positivo che in negativo)
  • ricomposizione di un equilibrio diverso da quello iniziale
  • descrizione della situazione finale

Testo narrativo per l’esame di Italiano di Terza Media: la struttura della traccia

La traccia per la stesura del testo narrativo che ti troverai di fronte il giorno dell’Esame di Italiano di Terza Media ti chiederà di partire da uno o più di questi elementi:

  • un breve testo di carattere letterario (che serva da spunto)
  • una frase chiave
  • un’immagine

Inoltre conterrà indicazioni precise che dovrai rispettare nello svolgimento e che riguardano:

  • situazione (contesto)
  • argomento (tematica)
  • scopo del tuo tema (l’effetto che si intende suscitare)
  • destinatario del tuo tema (il lettore a cui ci si rivolge)

Per svolgere al meglio il testo narrativo il MIUR raccomanda di leggere tanti racconti e di allenarsi comunque rispondendo alle domande di comprensione del testo.

Testo Descrittivo Esame Terza Media 2019: definizione e indicazioni del Miur

L’altra opportunità per gli studenti che all’Esame di Italiano di Terza Media decideranno di svolgere la Tipologia A, è quella di scrivere un testo descrittivo. Lo scopo di questo elaborato è quello di dare al lettore la visione personale di una persona in merito ad un oggetto, un ambiento o una situazione. Per scrivere un testo descrittivo al meglio quindi è bene ricordarsi che si può descrivere un qualcosa in modo soggettivo o oggettivo, come sottolinea anche il Miur:

  • Descrizione oggettiva: si può descrivere un personaggio o un luogo percome appare, senza considerazioni di carattere personale
  • Descrizione soggettiva: l’oggetto può essere invece filtrato attraverso il punto di vista e il sentimento dell’autore.

In questa particolare prova è importante poi sviluppare l’immaginazione e usare un lessico il più variegato possibile per dare al lettore la possibilità di capire perfettamente cosa si sta descrivendo e in che modo. Non vanno dimenticati quindi:

  • sinonimi
  • diminutivi e accrescitivi
  • vezzeggiativi e peggiorativi
  • similitudini
  • ossimori
  • perifrasi

La traccia del Testo descrittivo che ti troverai di fronte il giorno dell’Esame di Terza Media di Italiano sarà strutturata esattamente come quella del testo narrativo. Ti verrà quindi chiesto di partire da un breve testo di carattere letterario, da una frase chiave o da un’immagine e di rispettare una serie di indicazioni riguardanti: contesto, argomento, scopo del tuo tema e destinatario.

Testo descrittivo e narrativo per l’Esame di Terza Media: esempi di tracce

Sul sito del MIUR, nel documento dedicato all’orientamento degli studenti e dei professori per le nuove tipologie di prove per l’esame di Terza Media di Italiano si trovano anche degli esempi di tracce con le quali esercitarsi per svolgere al meglio il vostro esame! Per scoprirle tutte basta cliccare qui: http://www.miur.gov.it/documents/

Come scrivere un testo descrittivo o narrativo

Noi di ScuolaZoo vi mettiamo poi a disposizione delle ulteriori guide per imparare a scrivere un testo descrittivo o narrativo al meglio. Ricordatevi che, in fondo, non sono altro che temi che spesso vi avranno fatto fare in classe o come compito a casa quindi non disperate e se avete bisogno di rinfrescarsi la memoria leggete qui:

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Terza Media