Condividi
Domande Test Architettura 2017: cosa sapere
Condividi su

Domande Test Architettura 2017: cosa sapere

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 05 settembre

Test Architettura 2017 in vista? Ecco cosa ha stabilito il bando del Miur in merito alle domane della prova d’accesso. Preparati con noi!

Domande Test Architettura 2017: cosa sapere

Domande Test Architettura 2017: cosa sapere

Se il vostro desiderio più grande nella vita è quello di diventare un architetto famoso, autore di alcuni tra i più importanti edifici al mondo, allora durante questa estate vi sarete preparati per affrontare le domande del Test di Architettura 2017.
Il 7 settembre, quindi fra pochissimo, in base al bando pubblicato dal Miur, si svolgerà infatti il test d’ingresso per tutti gli studenti che desiderano iscriversi alla Facoltà di Architettura che, come sicuramente saprete, è una delle facoltà ad accesso programmato a livello nazionale in Italia.
In tutto sono 6873 i posti disponibili in tutta Italia (più 641 riservati agli studenti non comunitari), perciò la concorrenza non va sottovalutata. È importantissimo conquistare un buon punteggio finale (e non solo il punteggio minimo per entrare) e raggiungere una buona posizione nella graduatoria unica nazionale.
Siete sicuri di sapere tutto quello che vi serve per affrontare il test d’ingresso di Architettura al meglio? Se avete qualche dubbio non c’è nulla da temere, ci pensiamo noi ad aiutarvi con le informazioni necessarie, che d’altro canto sono racchiuse nel bando pubblicato dal Miur (effettivamente di non facile lettura e consultazione). Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle domande del test di Architettura 2017 e cosa sappiamo sulle risposte.

Domande_Test_Architettura_2017__cosa_sapere_

Foto: Pixabay

Test Architettura 2017: le domande

Partiamo dall’inizio, ovvero dalla data. La prova si svolgerà alle 11 del giorno 7 settembre (un giovedì), nella sede della Facoltà che avrete segnato in cima alle vostre preferenze. Il test sarà infatti uguale per tutti gli atenei, trattandosi di un esame nazionale, e avrà una durata massima di 100 minuti.

Durante questo lasso di tempo gli studenti dovranno rispondere a 60 quesiti a risposta multipla, per i quali vi saranno cinque opzioni disponibili, di cui una sola corretta.

Su cosa verteranno i 60 quesiti? Gli argomenti su cui si svolgerà il test d’ingresso di Architettura 2017 saranno cinque e le domande saranno così suddivise:

  • cultura generale: 2 domande
  • ragionamento logico: 20 domande
  • storia: 16 domande
  • disegno e rappresentazione: 10 domande
  • fisica e matematica: 12 domande

Per conoscere il punteggio che avrete raggiunto e la vostra posizione in graduatoria dovrete aspettare fino al 21 settembre, ovvero esattamente due settimane. È in questa data che il Ministero pubblicherà le correzioni dei test, ed è quindi questo il giorno da segnare sul calendario per conoscere il vostro destino di studenti.

Vuoi prepararti al meglio? Allora leggi qui:

Domande Test Ingresso Architettura 2017: come rispondere

Le risposte alle domande del Test di Architettura, ovviamente, sono ancora un mistero, ma sappiamo già come rispondere: con una penna nera! No, non vi stiamo prendendo in giro: questo dettaglio è importantissimo perché il lettore che corregge le prove di accesso non legge né penne blu (o di altri colori) né matite.
Non solo: è importante annerire in modo corretto le caselle e sapere come cambiare uan risposta già data in caso di errore. Per avere tutte le indicazioni aggiornate basterà avere ancora un po’ di pazienza: di solito il Miur pubblica un bando ad hoc poco prima della prova d’accesso.

Inoltre al momento di rispondere è importante  ricordare che per ogni risposta esatta verranno attribuiti 1,5 punti, per quelle sbagliate ne verranno sottratti 0,4, mentre tutte quelle lasciate in bianco non cambieranno di una virgola il punteggio finale. Questo dovrà essere di almeno 20 punti per poter sperare di finire in graduatoria.

Test Architettura 2017: tutto sulla prova d’accesso

Se hai bisogno di altre informazioni leggi:

(Foto di copertina: Pixabay)

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso