Condividi
Test ingresso Architettura 2017: date, bando e domande della prova Miur
Condividi su

Test ingresso Architettura 2017: date, bando e domande della prova Miur

Di Alice Giusti
pubblicato il 05 settembre

Test Architettura 2017: vuoi diventare architetto? Allora ecco sapere sul test d’ingresso alla facoltà di Architettura, dalla data alla graduatoria.

Test ingresso Architettura 2017: date, bando e domande della prova Miur

Test ingresso Architettura 2017

Il tuo sogno è quello di diventare un architetto? Bellissimo progetto, anche se Architettura è una facoltà a numero chiuso a livello nazionale e mancano poche ore al temuto Test Ingresso di Architettura 2017? Per entrare alla facoltà di Architettura è infatti necessario superare il test d’ingresso 2017 del 7 settembre, il cui svolgimento è interamente disciplinato dal Miur. Il 28 giugno scorso, il Ministero ha pubblicato il bando che contiene tutte le informazioni su date, posti disponibili, domande, materie, punteggi, modalità d’iscrizione al test, funzionamento graduatorie e scorrimenti per le facoltà ad accesso programmato, ossia Architettura, Medicina e Veterinaria. Se non vuoi perderti preziosi momenti delle tue vacanze estive a raccogliere informazioni sparse sul test d’ingresso di architettura, leggi la nostra guida su Scolazoo: di seguito troverai tutto quello che devi sapere sul test di Architettura 2017, per arrivare super preparato!

Leggi anche: Test Architettura 2017: la classifica Censis con le migliori facoltà

test architettura

Test Architettura 2017: il bando

Il 28 giugno 2017, il Miur ha pubblicato il bando per il test d’ingresso alle facoltà a numero chiuso a livello nazionale, cioè Veterinaria, Medicina e Architettura. È infatti il Ministero dell’Istruzione a disciplinare tutti gli aspetti del test di architettura 2017. Quali informazioni contiene il bando per l’accesso programmato? Vediamole di seguito:

  • data del test di Architettura (anche se era già state pubblicata in precedenza con decreto del Miur)
  • procedure, modalità e termini d’iscrizione al test
  • posti disponibili ad Architettura
  • numero di domande, materie e argomenti da studiare per il test
  • punteggi
  • date e funzionamento di graduatorie e scorrimenti

Per approfondire, leggi: Test Architettura 2017: il bando del MIUR

Date Test Architettura 2017

Come consuetudine, il test di Architettura sarà il terzo esame a essere sostenuto dopo il test di Medicina e di Veterinaria. La data è unica per tutti gli aspiranti studenti di architettura d’Italia: giovedì 7 settembre, alle ore 11.00. La sede in cui sosterrai il test d’ingresso è l’ateneo indicato come prima preferenza in fase d’iscrizione.

Test Architettura 2017: come iscriversi

Se hai intenzione di sostenere il test di Architettura 2017 le iscrizioni ai test di ingresso erano aperte dal 3 luglio 2017 e hanno chiuso alle ore 15.00 del 25 luglio 2017. I candidati dovevano completare la procedura presente sul portale Universitaly entro quella data, anche se il perfezionamento dell’iscrizione avviene esclusivamente in seguito al pagamento del contribuito per la partecipazione al test come stabilito da ciascuno ateneo in base alla prova, da effettuare entro e non oltre il 28 luglio.

Al momento dell’iscrizione online, avrai inserito i tuoi dati anagrafici e le sedi per cui vuoi concorrere elencate in ordine di preferenza. C’era tempo per modificare le preferenze entro e non oltre il 25 luglio. Dovrai inoltre sostenere il test nella sede indicata come prima preferenza, quindi seleziona con cura l’ateneo di prima scelta.

Per approfondire: Test Architettura 2017: come iscriversi e scadenze

Test Architettura 2017: posti disponibili

Essendo una facoltà ad accesso programmato, solo un tot di candidati potrà entrare ad Architettura, il cui numero viene stabilito dal Miur a livello nazionale. Per l’anno accademico 2017/2018, i posti disponibili previsti al momento dal Ministero sono 6.873, un numero inferiore allo scorso anno, quando i posti disponibili furono 6.991. Tuttavia, il bando specifica che si tratta di numero posti provvisorio, quindi continua a seguire i nostri aggiornamenti per eventuali conferme o rettifiche.

Domande Test Architettura 2017

La prova di ingresso ad Architettura è unica a livello nazionale, e la sua struttura è disciplinata dal bando del Miur. Anche quest’anno, Il test sarà composto da 60 domande a risposta multipla con 5 opzioni di risposta della durata di 100 minuti. I quesiti sono così suddivisi:

  • 2 quesiti di cultura generale
  • 20 quesiti di logica
  • 16 quesiti di storia
  • 10 quesiti di disegno e rappresentazione
  • 12 quesiti di fisica e matematica

Per ogni risposta esatta sarà attribuito un punteggio di 1,5 punti, mentre per ogni risposta sbagliata -0,4 punti e 0 punti per ogni risposta non data.

Per sapere tutto leggi:

Materie Test Architettura 2017: cosa studiare

Le materie oggetto del test di Architettura 2017 sono storia, disegno e rappresentazione, fisica e matematica, i cui argomenti specifici sono indicati dal Miur nell’allegato A al bando per l’accesso programmato, consultabile a questa pagina. Il quiz verterà, come abbiamo visto, anche su domande di cultura generale e ragionamento logico, quesiti che hanno l’obiettivo di accertare le capacità del candidato di usare correttamente la lingua italiana e di completare logicamente un ragionamento in modo coerente con le premesse enunciate in forma simbolica o verbale attraverso quesiti a scelta multipla. Occorre quindi studiare bene i programmi teorici, ma soprattutto allenarsi con i test di logica e cultura generale per prendere confidenza con il tipo di domande e il ragionamento logico.

Per capire perfettamente cosa studiare per il Test Ingresso Architettura 2017 leggi:

Test Architettura 2017: graduatorie e scorrimenti

Anche la graduatoria al test di architettura 2017 è una sola a livello nazionale e sarà pubblicata dal Miur il 3 ottobre 2017 sulla pagina personale Universitaly di ogni candidato (quella creata con l’iscrizione al test d’ingresso). Con la pubblicazione della graduatoria, nella tua area riservata troverai il punteggio da te ottenuto, la tua posizione in graduatoria e la sede universitaria in cui sei al momento collocato come “assegnato”, “prenotato” o “in attesa”.

Per essere ammessi in graduatoria è necessario avere ottenuto almeno 20 punti al test d’ingresso: già il 29 settembre 2017, sulla pagina riservata del portale Universitaly, i candidati potranno prendere visione del proprio elaborato, del punteggio ottenuto e della scheda anagrafica. Capirai subito quindi se sei già stato considerato non idoneo e se dovrai così rinunciare all’idea di frequentare Architettura (almeno per quest’anno). Avere totalizzato almeno 20 punti, e quindi essere considerati idonei, non ti dà comunque la certezza di un posto: la graduatoria è redatta in base ai punteggi totalizzati da ciascun candidato dal maggiore al minore. In particolare, se risulterai:

  • Assegnato: vuol dire che non solo hai ottenuto un posto disponibile ad Architettura, ma anche nella sede da te indicata come prima scelta in fase d’iscrizione. A questo punto avrai 4 giorni per immatricolarti, secondo le procedure previste da ogni ateneo, pena l’esclusione dalla graduatoria.
  • Prenotato: in questo caso, hai ottenuto un posto disponibile ad Architettura, ma non nella sede da te indicata come prima scelta. In questo caso hai due opzioni: accettare la sede ottenuta immatricolandosi entro 4 giorni dall’uscita della graduatoria oppure attendere gli scorrimenti per vedere se riesci a ottenere un posto nell’ateneo che preferisci.
  • In attesa: sei idoneo, ma non sei riuscito al momento a ottenere un posto disponibile. Non ti resta, in questo caso, che aspettare gli scorrimenti di graduatoria e sperare.

Il primo scorrimento di graduatoria avverrà il giorno 11 ottobre 2017, a cui seguiranno altri scorrimenti fino a quando tutti i posti disponibili ad architettura saranno occupati.

Simulazioni Test Architettura 2017: le prove degli anni precedenti

Oltre a ripassare tutti i programmi ministeriali indicati dal bando del Miur, è importantissimo esercitasi con le simulazioni e le prove degli anni precedenti al test di Architettura. La teoria non è sufficiente in quanto, per superare i test d’ingresso, è necessario allenarsi con il tipo di domande poste, i quesiti a scelta multipla e il tempo a disposizione, soprattutto per quanto riguarda i quesiti di logica.

Alice Giusti
Aspirante Jane Austen sin dalla tenera età, vivo con la valigia sempre pronta. Oggi Londra, domani Parigi, viaggio fisicamente o con la mente, basta un po’ di buona musica, un classico o una serie tv storica per farmi sognare. Appassionata di tutto ciò che è British, per vivere scrivo e mi piace talmente tanto che alla fine, mi sa, scrivo per vivere.
Leggi altri articoli in News Test d'Ingresso Test d'Ingresso