Condividi
Riassunto Grandi Speranze di Dickens: trama e analisi di Great Expectations
Condividi su

Riassunto Grandi Speranze di Dickens: trama e analisi di Great Expectations

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 05 marzo

Devi svolgere il riassunto o l’analisi di Grandi Speranze di Dickens? Ecco la trama, i personaggi principali e i temi del romanzo Great Expectations per prendere un 10 in inglese.

Riassunto Grandi Speranze di Dickens: trama e analisi di Great Expectations

Grandi Speranze Dickens: riassunto della trama di Great Expectations

Great Expectations è uno dei romanzi più famosi di Charles Dickens. A scuola dovrete affrontare questo autore e alcune delle sue opere più importanti, per questo noi di Scuola Zoo vi proponiamo il riassunto di Grandi Speranze. Il libro di Dickens, pubblicato a puntate tra il 1860 e il 1861, narra le avventure e le disavventure di Pip, e il suo percorso di crescita alimentato proprio dalla fiducia nel futuro. Oltre al breve riassunto della trama, vi proponiamo anche l’analisi di Great Expectations per comprendere il ruolo dei personaggi di Dickens e quali sono i temi principali trattati nel testo.

Volete svolgere da soli il riassunto di Great Expectations? Date un’occhiata alle nostre guide per fare un riassunto breve ed efficace:

Dovete scrivere il riassunto in inglese di Grandi Speranze? Niente paura, ecco le nostre dritte per lo svolgimento:

Grandi Speranze: riassunto di tutti i capitoli del romanzo

Il protagonista del romanzo Great Expectations è Philip Pirrip, detto Pip, un bambino di sei anni (all’inizio del romanzo) rimasto orfano. Pip vive insieme alla sorella più grande, anche se in rapporti non buoni: la ragazza spesso lo maltratta picchiandolo con un bastone, che chiama Tickler (“punzecchiatore”). Viceversa il bambino è molto affezionato ad un altro dei personaggi, il cognato Joe Gargery, che di professione fa il fabbro. La trama di Grandi Speranze si apre nel 1812, il giorno della Vigilia del Natale: Pip, recatosi al cimitero a far visita alle tombe dei suoi cari incontra Magwitch, un uomo evaso di prigione, che lo intima di portargli da mangiare e soprattutto di aiutarlo a liberarsi dalle catene che ancora lo legano da quando è scappato di galera. Pip, seppure impaurito, lo aiuta, anche se la fuga dell’evaso avrà fine poco dopo: il giorno successivo all’incontro Magwitch viene riportato in carcere. Successivamente Pip viene accolto da Miss Havisham una zitella benestante, e nella sua casa incontra anche Estella, di cui si innamora, senza che la ragazza però ricambi il sentimento. Il ragazzo viene assunto per essere il compagno di giochi della donna, un’occasione decisamente fortunata date le sue modeste origini e la sua misera condizione. La donna però inizia a spaventarlo: la casa in cui abita, Satis House, è sempre buia e lei vive vestita in abito da sposa. Infatti la signora Havisham venne tradita il giorno delle nozze dal suo futuro marito e questo episodio ha condizionato tutta la sua esistenza. Per questo motivo e per il dolore che le aveva causato il fidanzato, la Miss ha iniziato a trascurare tutto: l’abitazione e lei sono rimasti “bloccati” al giorno del matrimonio (compresa la torta ammuffita ormai da anni su un tavolo). Decise allora di adottare Estella, per compiere la sua vendetta: tutti gli uomini avrebbero desiderato sposare la ragazza, ma non avrebbero mai potuto averla.

Riassunto Great Expectations: Pip e la vita a Londra

Lo sfondo di Grandi Speranze cambia: Pip è cresciuto ed è diventato apprendista del marito della sorella cui è tanto affezionato. Un avvocato, il signor Jaggers, si presenta alla bottega informando il ragazzo di essere il fortunato beneficiario di una grossa somma di denaro donatagli da non si sa chi. Pip crede che le ricchezze gli siano state date da Miss Havisham, l’eterna sposa. Grazie a questi soldi il ragazzo ora ha finalmente grandi speranze! Si trasferisce quindi a Londra per completare gli studi e per entrare nell’alta società, anche se, in realtà, non riuscirà mai completamente ad ambientarsi nella capitale anche a causa di una delusione amorosa: Estella si è infatti maritata con un altro uomo, Bentley Drummle.

Grandi Speranze: riassunto in italiano del romanzo di Dickens

La trama di Great Expectations ha un altro stacco temporale: sono passati molti anni e Pip è ormai un giovane uomo. Il protagonista scopre che il denaro che gli aveva dato grandi speranze gli era stato donato da Magwitch. L’ex prigioniero era infatti stato deportato in Australia e, avendo fatto fortuna, per riconoscenza verso il bambino che lo aveva liberato dalle catene e dato da mangiare gli aveva riservato del denaro. Magwitch va addirittura a Londra per trovare Pip. Da un lato il ragazzo è contento, dall’altro teme per sé stesso trattandosi comunque di un latitante. Intanto scopre che Estella è figlia proprio del suo benefattore e di Molly, cameriera di Mr. Jaggers. Sempre durante il suo soggiorno a Londra, Pip stringe amicizia con Herbert ed entra in contatto diretto con l’avvocato Jaggers; intanto muore la sorella. Va anche a trovare Miss Havisham, la quale accidentalmente brucia il suo strascico da sposa e l’intera casa, rischiando la vita. Pip riesce a salvarla, ma la donna, ormai anziana, muore per le gravi ferite riportate. Dopo questi avvenimenti, Pip riceve un messaggio con cui è invitato a tornare nel suo paese natale, ma si tratta di una trappola architettata dall’aiuto fabbro di Joe, Orlick, che vuole ucciderlo. Pip si salva solo grazie all’intervento dell’amico Herbert. Dopo questo incidente, il protagonista decide di aiutare concretamente Magwitch e di farlo scappare con un piano che però fallisce: mentre scappa il fuggitivo uccide il vecchio compare Compeyson che si scopre essere il promesso sposo di Miss Havisham. Magwitch è catturato e condannato alla pena capitale, ma muore prima di venire impiccato.  Pip decide di lasciare Londra ed andare in Egitto assieme all’amico Herbert e alla moglie di questi, dove comincia a lavorare come impiegato. Undici anni dopo, nel 1846, Pip torna davanti alle rovine di Satis House e qui incontra nuovamente Estella, il cui marito Drummle è morto dopo averla maltrattata per anni.

Grandi Speranze analisi: personaggi e temi del libro di Dickens

Per comprendere il romanzo di Dickens il riassunto di Grandi Speranze non basta: certo, la trama del libro può essere utile per aver chiari gli eventi della storia, ma che significato si nasconde dietro di essi? Per scoprirlo non ci resta che procedere con l’analisi di Great Expectations. Noi di ScuolaZoo vi illustreremo brevemente il significato dei personaggi principali ideati da Dickens e quali sono i temi centrali della storia.

Grandi Speranze, Dickens: analisi dei personaggi

I personaggi di Great Expectations sono molti e le loro storie si incrociano reciprocamente. Tuttavia molti di essi sono secondari perché funzionali solo rispetto alla trama di Grandi Speranze. Ecco invece quali sono i personaggi che non possono venire trascurati quando si fa l’analisi del libro di Dickens:

  • Pip: Great Expectations racconta il suo percorso di formazione narrato proprio dal suo punto di vista. La storia di Pip non è allegra e spensierata e proprio questo gli insegnerà che non tutte le grandi speranze si realizzano, ma che averle è ciò che ci spinge ad andare avanti nella vita. Del resto Pip non indietreggia mai di fronte alle occasioni che gli si presentano, questa caratteristica rimane costante sia in Pip bambino che in Pip giovane uomo. Un altro tratto che lo distingue è la bontà d’animo che lo spinge ad aiutare Magwich e Miss Havisham.
  • Magwitch: nonostante le cattive azioni che l’hanno portato a scontare una pena praticamente per tutta la sua vita, Magwitch si dimostra riconoscente verso il bambino che ha provato a ridargli la libertà senza lasciarsi intimorire da lui. Infatti è proprio grazie al denaro che le grandi speranze di Pip riescono a concretizzarsi, anche se solo in parte. Magwitch è la figura paterna che non ha mai avuto.
  • Miss Havisham: nonostante non sia uno dei personaggi principali è senz’altro l’invenzione più memorabile di Grandi Speranze. L’anziana sposa è un esempio di vendetta risoluta che distrugge sia lei che chi ha intorno: far subire agli altri la sua stessa sofferenza è lo scopo che ha nella vita.

Great Expectations: i temi principali del romanzo 

Tra le tematiche degne di nota in Grandi Speranze di Dickens vanno senz’altro citate 3 colonne portanti di tutto il romanzo:

  • l’ambizione: mossa dalle grandi speranze è ciò che spinge ciascuno a cercare di migliorare la propria condizione, ma non sempre riesce a realizzarsi e, anche qualora ciò accade, ci spinge a cercare di arrivare ancora più in alto…ma chi tutto vuole nulla stringe, come nel caso del personaggio principale di Great Expectations.
  • la colpa e l’innocenza: di mescolano indissolubilmente portandoci a stare dalla parte di chi non ha commesso sempre buone azioni… la prima è rappresentata da Magwitch che, dopotutto, resta pur sempre un prigiorniero; la seconda è incarnata da Pip: il suo animo buono lo spinge ad aiutare il prossimo indipendentemente da chi egli sia.
  • la classe sociale: che nonostante gli sforzi e la ricchezza, la propria condizione sociale di partenza non può essere cambiata. Giunto a Londra, il protagonista di Grandi Speranze tenta la sua scalata sociale cercando di far parte delle prestigiose élite della città, ma con scarso successo concreto e anzi un grande spreco del suo patrimonio.

Charles Dickens: riassunto e analisi dei romanzi più famosi

Great Expectations non è l’unico libro di Dickens degno di nota. Noi di Scuola Zoo abbiamo svolto per voi il riassunto e l’analisi di altre sue opere famose come Canto di Natale e Oliver Twist; li trovate qui:

(Crediti immagini: Grandi Speranze – Einaudi edizioni)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola