Condividi
Hard Times: riassunto e analisi del romanzo di Dickens
Condividi su

Hard Times: riassunto e analisi del romanzo di Dickens

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 26 febbraio

Ti è stato assegnato il riassunto di Hard Times di Charles Dickens? Noi di ScuolaZoo non vogliamo farti passare dei tempi difficili su questo libro e per questo abbiamo svolto per te il riassunto breve del romanzo e l’analisi dei personaggi.

Hard Times: riassunto e analisi del romanzo di Dickens

Hard Times di Dickens: riassunto della trama e analisi 

Tempi Difficili è celebre romanzo di Charles Dickens pubblicato nel 1854. Hard Times, questo il titolo originale, è una storia importante non per ciò che racconta ma per ciò cui allude ovvero la società inglese contemporanea. La vicenda, ambientata nella città di Coketown è una critica forte che Dickens fa alla società industriale del tempo. I personaggi di Tempi Difficili incarnano pienamente diversi aspetti, per lo più negativi, di quella mentalità. Noi di ScuolaZoo vi proponiamo il riassunto breve di Hard Times e l’analisi dei temi principali del romanzo di Dickens. La trama di Tempi Difficili è lunga ed intricata, i personaggi sono tanti, ma ciascuno di essi ha un significato ben preciso, per questo fare un riassunto del libro è fondamentale per capire la storia. L’articolo può esservi utile anche se dovete fare l’analisi o il riassunto di Hard Times in inglese.

Prima di gettarvi a capofitto nel riassunto di Tempi Difficili, date un’occhiata alle nostre guide per fare un riassunto breve, ma efficace.

Dovete fare il riassunto di Hard Times in inglese? Ecco qualche dritta utile:

Tempi Difficili, riassunto libro primo: la semina

Il romanzo di Charles Dickens “Tempi Difficili” è ambientato a Coketown (città del carbone), un luogo immaginario chiamato così per il suo aspetto grigio ed uniforme. Qui vive Thomas Gradgrind “un uomo di fatti e di calcoli” la cui vita è incentrata sulla filosofia razionalista. Padre di cinque figli, cresce i due maggiori, Louisa e Tom secondo questo stile di vita rigido e monotono che non lascia alcuno spazio alla fantasia e alla immaginazione. Sulla base di queste convinzioni fonda una scuola frequentata anche da Cecilia (Sissy) Jupe, figlia di Slearly, un domatore di cavalli e veterinario del circo equestre, che vive dunque in un ambiente assai diverso da quello ideale di Gradgrid dove la creatività fa da padrona indiscussa. Proprio in un’aula scolastica di apre “Tempi Difficili” di Dickens.
Gradgrind, un giorno, vede i suoi due figli, Louisa e Tom, mentre spiano proprio all’interno del circo in compagnia di altri ragazzi: dopo averli trascinati via e in preda alla rabbia si dirige con l’ amico Josiah Bounderby, ricco banchiere proprietario di una fabbrica, verso la locanda in cui vive Sissy con l’intento di parlare a suo padre e riferire che la ragazza non può più frequentare la sua scuola poichè può influenzare negativamente il comportamento degli altri allievi con le sue strane idee. Sulla strada per la locanda, si imbattono proprio in Cecilia, che li accompagna, ma, non trovando a casa il padre, corre a cercarlo verso il circo. Intanto due artisti di Slearly informano Gradgrind e Bounderby che il padre di Sissy l’ha abbandonata convinto che la figlia avrebbe avuto una vita migliore senza di lui. Di fronte alle opzioni datele da Gradgrind, ovvero rimanere al circo o rimanere a scuola, ma abbandonare il circo, Cecilia sceglie quest’ultima.
Intanto i due figli di Gradgrind si confrontano su quanto siano repressi,  infelici e insoddisfatti, anche se Louisa non ha interamente perso la sua capacità di stupirsi, nonostante la rigida educazione basata sui fatti.
Nel decimo capitolo di Hard Times, Dickens apre una digressione sugli operai delle fabbriche, chiamati “le mani”. In particolare il racconto si sofferma sulla vicenda di Stephen Blackpool. L’operaio è sposato con una alcolista tornata a casa (con triste sorpresa del marito) dopo essere scappata. Il giorno successivo Stephen fa visita a Bounderby per chiedergli un consiglio su come metter fine al suo matrimonio ed essere libero di sposare Rachael, operaia anch’ella. Purtroppo per Blackpool annullare il matrimonio non è possibile: la procedura è troppo luna e costosa per un operaio qualunque.
Il romanzo “Tempi Difficili” ritorna alla storia di Gradgrind, che chiede a Louisa di sposare Bounderby. L’uomo non capisce  lo stato in cui si trova la figlia, sempre più disconnessa e apatica, tanto da accettare la proposta.

Hard Times, riassunto libro secondo: la mietitura

Gli eventi narrati nella seconda parte di “Tempi Difficili”, avvengono due anni dopo il matrimonio di Bounderby e Louisa.
Un nuovo personaggio, il signor James Harthouse spedisce a Bounderby una lettera di presentazione, scrittagli da Tom Gradgrind, divenuto deputato parlamentare. Bounderby incontra l’uomo e lo invita a cena ed è qui che Harthouse nota la malinconica Louisa. Anche Tom giunge a casa del cognato e prende in simpatia Harthouse che però non ricambia il giudizio positivo.
Stephen Blackpool, che lavora presso la fabbrica di Bounderby, durante un’assemblea del sindacato, viene isolato dagli altri operai per le sue idee differenti e viene poi licenziato dopo un colloquio con Bounderby a casa sua.
Quella stessa notte, Louisa e Tom si recano di nascosto a casa di Blackpool per aiutarlo: Louisa gli offre del denaro, che lui accetta con la promessa di restituirglielo. Due giorni dopo la banca viene svaligiata ed il principale sospettato è proprio Stephen Blackpool.
La signora Sparsit, una vedova che si occupava delle faccende di casa Bounderby,  alloggia proprio qui per qualche giorno. Notata la vicinanza di Harthouse e Louisa. decide di scoprire se i suoi sospetti su una loro relazione sono fondati, ma vanamente.
Il secondo libro di Hard Times si chiude con Louisa che va dal padre per rinfacciargli la sua attuale depressione causata dalla sua infanzia infelice.

Tempi Difficili, riassunto libro terzo: il raccolto 

Bounderby informato della relazione tra Louisa e Harthouse dalla signora Sparsit decide di raggiungere la moglia a casa del padre. Nonostante Gradgrind provi a calmarlo dà un ultimatum a Louisa: se vuole salvare il matrimonio dovrà ritornare da lui per le dodici del giorno seguente. La storia tra i due finisce e James Harthouse, convinto da Sissy, lascia Coketown.
“Tempi Difficili” prosegue con la Sparsit che porta la signora Pegler a casa Bounderby, attorno alla quale spesso si aggira, convinta sia complice di Stephen Blackpool nella rapina, . La Pegler rivela di essere la madre di Bounderby umiliandolo in pubblico.
Stephen Blackpool che intanto aveva lasciato Coketown per cercare un lavoro sotto falso nome, di ritorno verso la città cade in un pozzo e viene ritrovato da Sissy e Rachael. In punto di morte chiede a Gradgrind di scagionarlo dal furto, allontanando così i sospetti su di lui e muovendoli verso i suoi due figli maggiori. Tom, che intanto si è nascosto presso il circo di Slearly in un’altra città confessa la rapina. L’uomo riesce a scappare da Bitzer che vuole denunciarlo per  ottenere la taglia sul rapinatore grazie a uno stratagemma di Slearly.
Il finale di Hard Times non risparmia negativamente nessuno: Bounderby, dopo aver perso la sua fortuna muore a seguito di un infarto, Tom muore tra i rimorsi, Louisa, mentre lei invecchia senza risposarsi mai e Gradgrind abbandona le sue idee. L’unico lieto fine lo ha Sissy che ha dei bambini suoi e conduce una vita felice.

Tempi Difficili, analisi: personaggi e temi del libro

Il riassunto breve di Hard Times non basta per comprendere il significato del celebre romanzo di Charles Dickens. Per capire cosa c’è dietro ai personaggi del libro e perché Dickens ha creato la città di Coketown, è necessario fare un’analisi di Tempi Difficili. Noi di ScuolaZoo abbiamo pensato anche a questo: ecco tutto quello che dovete sapere sui personaggi e sui temi di Hard Times. 

 Tempi Difficili: i personaggi 

  • Cecilia Jupe: è la vincitrice morale del romanzo. Questo racchiude uno dei messaggi principali di Tempi Difficili: la fantasia e la creatività hanno la meglio sulla razionalità e sul rigore assoluto. Sissy infatti impersona l’immaginazione, grazie alla quale riesce a risolvere i problemi e ad andare oltre alla fredda realtà.
  • Stephen Blackpool: operaio umile ed onesto lavoratore, i valori positivi che incarna riescono a dargli giustizia solo alla fine di Hard Times, poco prima della sua morte. Esempio della sua rettitudine è anche la sua ricerca di cooperazione invece che di conflitto, nonostante ciò gli costi il posto di lavoro.
  • Josiah Bounderby: tra i personaggi di Tempi Difficili è il più negativo. Dickens attacca tramite lui i ricchi e la loro mentalità utilitaristica e perciò poco attenta ai sentimenti delle persone e alle loro condizioni di vita, problema diffuso nella società industriale di cui l’autore parla.
  • Gradgrind: il suo modo di fare e la sua visione del mondo riflettono la logica puramente utilitarista che governa la società inglese in questa delicata fase di cambiamento industriale. Questa filosofia gli è certo utile negli affari, ma non nella vita affettiva dove il freddo calcolo non può essere applicato.
  • Louisa Gradgrind: rappresenta le conseguenze negative del modo rigoroso in cui Gradgrind applica la razionalità alla vita e alle persone che gli stanno intorno. La vita di Louisa infatti precipita proprio quando abbandona del tutto la fantasia a cui era riuscita a restare legata anche grazie a Cecilia.

Hard Times: analisi dei temi

  • l’uomo sempre più macchina: l’industrializzazione del XIX sec. ha importanti conseguenze non solo sulle industrie inglesi, ma anche sulla società. Questo è l’argomento fondamentale di cui Tempi Difficili parla: i cambiamenti negativi che questo comporta. L’uomo viene sempre più sostituito dalla macchina e questo lo spinge in qualche modo a diventare sempre più come essa. Il proprietario delle fabbriche tratta infatti persone e macchinari allo stesso modo, senza tener conto delle loro emozioni e del fatto che siano umani: per lui sono solo i mezzi per accrescere la sua ricchezza, li spersonalizza.
  • il contrasto tra fantasia e fatti: la Coketown descritta da Dickens in Hard Times è grigia come le esistenze di chi la vive. La maggior parte degli abitanti, Gradgrind in primis, infatti segue e vive in modo meccanicistico e uniforme, senza che la bellezza della fantasia contagi la sua esistenza. Per l’autore l’immaginazione è un elemento ineliminabile e un mondo fatto solo di fatti non ha un lieto fine.

Dickens riassunti: trama e analisi dei romanzi 

Cerchi altri libri famosi di Charles Dickens per svolgere il riassunto dei suoi libri in italiano o in inglese? Ecco qui la trama in breve con analisi:

(crediti immagine: copertina – Newton Compton; interna – Feltrinelli)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola