Condividi
Testo argomentativo sui cambiamenti climatici: svolgimento e riflessioni
Condividi su

Testo argomentativo sui cambiamenti climatici: svolgimento e riflessioni

Di Selena
pubblicato il 14 marzo

State cercando un tema argomentativo svolto sui cambiamenti climatici, le cause, le conseguenze e i rimedi? Siete capitati nel posto giusto!

Testo argomentativo sui cambiamenti climatici: svolgimento e riflessioni

Cambiamenti climatici, tema argomentativo svolto: scaletta, cause, conseguenze e rimedi

I cambiamenti climatici sono un argomento molto caldo oggi e i professori potrebbero decidere di affidarvi proprio un tema argomentativo sui cambiamenti climatici per un compito in classe, oppure il MIUR potrebbe decidere di assegnarlo come argomento chiave per la simulazione o per la Prima Prova di Maturità 2020. Un tema argomentativo sui cambiamenti climatici quindi ha una struttura ben precisa: nella scaletta dovrete infatti ricordarvi di affrontare le cause, le conseguenze e i possibili rimedi per la salvaguardia del nostro Pianeta. Vediamo allora insieme la scaletta per una tema argomentativo sui cambiamenti climatici e lo svolgimento.

Se invece volete scrivere da soli il tema, ma volete avere le basi per strutturare bene un testo argomentativo, ecco cosa sapere:

tema-argomentativo-cambiamenti-climatici (1)

Scaletta tema argomentativo sui cambiamenti climatici, come si fa?

Per fare un buon tema argomentativo, la prima cosa da fare è stilare una scaletta alcuni interno dovrete cercare di esporre al meglio possibile la vostra tesi in merito ai cambiamenti climatici. Vediamola insieme:

  • Introduzione: la prima cosa è introdurre al lettore l’argomento di cui andremo a parlare quindi il cambiamento climatico. Qui dovrete fornire un quadro generale della situazione il più oggettivo possibile.
  • Tesi: una volta presentato il tema bisogna esporre la propria tesi che, in questo caso potrebbe essere legata a tutte le attività che si possono fare per cercare di salvaguardare il nostro pianeta. La tesi dovrà essere supportata da dei dati e da delle testimonianze autorevoli.
  • Antitesi e Confutazione: l’antitesi va presentata con cura e per un tema argomentativo sui cambiamenti climatici probabilmente verterà sul fatto che le energie rinnovabili ancora non sono al 100% di copertura del nostro fabbisogno energetico e che le aziende continuano a sfruttare il petrolio perché ritengono sia la soluzione giusta. Alla fine bisognerà confutare questa antitesi con argomenti a favore della tesi andando così a smontare pezzo per pezzo le argomentazioni contrarie alla vostra.
  • Conclusione: alla fine del tema argomentativo sul cambiamento climatico dovrete racchiudere tutti i vostri pensieri in una conclusione finale, riprendendo i fili del vostro discorso per dare ulteriore vigore alla vostra tesi.

Tema argomentativo sul cambiamento climatico svolto: introduzione

Il nostro Pianeta è a rischio e lo vediamo giorno dopo giorno. Gli scienziati sono preoccupatissimi di quello che sta succedendo al nostro pianeta, a cominciare dal riscaldamento globale che provoca lo scioglimento dei ghiacciai, l’aumento dell’effetto serra e il dilagare del buco dell’ozono. Ma non solo: anche l’utilizzo della plastica in maniera smodata sta inquinando talmente tanto i nostri mari da rendere praticamente “normale” sentire al telegiornale notizie inerenti animali morti per colpa delle plastiche o scoprire nei pesci che noi mangiamo grandi quantità di microplastiche. Altri elementi che stanno portando a dei gravi cambiamenti climatici, che stanno distruggendo il nostro pianeta, sono le industrie, ad esempio, o l’utilizzo di gas e carburanti tossici.

Svolgimento tema sui cambiamenti climatici, tesi: cause e conseguenze

Tantissime sono le star che sono impegnate per difendere il nostro pianeta dai cambiamenti climatici come, ad esempio, Leonardo DiCaprio. L’attore, più di una volta ha fatto dei discorsi pubblici proprio per cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo argomento e nel documentario “Punto di non ritorno” dichiara: “Ho visto cose sconvolgenti, che mi hanno fatto capire che non viviamo più nell’incontaminato giardino dell’Eden. Siamo già nel secondo pannello, che Bosh definì “L’umanità alla vigilia del diluvio”[…] Se fosse un film potremmo riscrivere il finale della sceneggiatura, immaginando una possibile via di fuga. Ma la vita reale funziona diversamente, e nessuno può prevedere con certezza che cosa accadrà. L’unica cosa che possiamo fare è controllare le nostre azioni future, cambiare stile di vita, moderare i consumi, partecipare alla vita pubblica e usare il voto per comunicare ai nostri politici che siamo a conoscenza della verità sui cambiamenti climatici”. Una voce fuori dal coro, come quella del WWF che sostiene come oggi, l’unica cosa che possiamo fare è cercare semplicemente di mitigare ciò che sta accadendo e mitigare le azioni umane che danneggiano l’ecosistema mondiale.

Antitesi e confutazione svolte sui cambiamenti climatici per un tema argomentativo

Tra le principali cause dei cambiamenti climatici purtroppo ci sono il petrolio e i combustibili fossili che oggi sono ovviamente alla base di tutta l’economia e ancora fonti di energia inestimabili. Nonostante sia noto a tutti che le risorse di petrolio siano inquinanti (oltre che limitate) e che sarebbe molto più utile ed ecosostenibile affidarsi a delle energie rinnovabili come l’energia eolica, solare ed elettrica, i “grandi del mondo” sembrano non accorgersene. Diventa quindi fondamentale sensibilizzare i potenti all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili: se è vero che questo tipo di energia non riesce al momento a coprire tutto il fabbisogno energetico mondiale, è vero anche che solo grazie a una reale volontà politica di cambiare le cose, in sinergia con il settore economico, si può iniziare a cambiare direzione, iniziando a ridurre gli sprechi e a investire di più sulla ricerca e la produzione di energie rinnovabili.

Tra le  altre cause che portano ai terribili cambiamenti climatici troviamo l’aumento nell’aria di anidride carbonica che intrappola nella nostra atmosfera il calore, aumentando così le temperature con il conseguente scioglimento dei ghiacciai artici. Nel 2016, come riporta il WWF, i dati infatti registrati erano abbastanza preoccupanti con un aumento costante delle temperature e una diminuzione del 40% dei ghiacciai marini artici.

Conclusione Tema Argomentativo sui cambiamenti climatici: rimedi

La domanda quindi non è cosa possiamo fare noi per cambiare la situazione, ma quando inizieremo a farlo veramente. Una volta individuate e capite le cause bisogna cercare di agire e non pensare che se ne occuperà qualcun altro. Come cantava De Andrè: “Anche se voi vi credete assolti , siete lo stesso coinvolti”. Bisogna agire immediatamente su diversi punti: cercare di ridurre drasticamente l’emissione di CO2 quindi il consumo di combustibili fossili, ripristinare le foreste fermando la deforestazione, ridurre gli sprechi e diminuire ovviamente l’utilizzo della plastica. Anche nel nostro piccolo ogni gesto come la raccolta differenziata, comprare alimenti con meno imballaggio possibile o spegnere l’acqua e la luce quando non la stiamo utilizzando diventa un grande passo per la salvaguardia del pianeta.

Se cercate un tema sull’inquinamento, lo trovate qui:

(Fonte Immagini Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Copiare a Scuola Scuola