Condividi
Tema sull’inquinamento: riflessioni e svolgimento sulla tutela ambientale
Condividi su

Tema sull’inquinamento: riflessioni e svolgimento sulla tutela ambientale

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 04 dicembre

Tema sull’inquinamento: non sai cosa scrivere in un testo sulla salvaguardia ambientale? Ecco consigli, scaletta ed esempio svolto di una traccia su problemi e rimedi!

Tema sull’inquinamento: riflessioni e svolgimento sulla tutela ambientale

Tema svolto sull’inquinamento

Nella tua carriera scolastica molto probabilmente ti troverai a dover affrontare un tema sull’inquinamento ambientale, a maggior ragione se la bidella si è lamentata almeno una volta col tuo prof. di italiano sul disordine che trova in aula quando deve fare le pulizie. Scherzi a parte, in ogni caso è plausibile che l’inquinamento sia oggetto di un compito in classe dato che è un grave problema in continua crescita e che ci tocca direttamente. Se hai comunque paura di farti cogliere impreparato di fronte a una traccia di questo tipo, noi di ScuolaZoo ti proponiamo pratici consigli oltre a un esempio di tema argomentativo sull’inquinamento ambientale partendo dalla divisione secondo la classica ‘scaletta’ fino alla stesura completa.

Vuoi avere ulteriori consigli utili per scrivere passo passo un tema o un tema argomentativo perfetto? Non perderti le nostre guide:

Tema sull’inquinamento ambientale: scaletta

Non farti prendere dall’ansia! 3 ore ti basteranno per scrivere un buon tema, perciò prenditi almeno 20 minuti per capire cosa devi scrivere. Per farlo, ti consigliamo di costruire innanzitutto una scaletta suddivisa in almeno tre step principali così da avere ben presenti i punti chiave che andrai mano a mano a sviluppare.

Introduzione:

Inizia dalle basi. Per argomenti così ampi questa fase è fondamentale perché orienta sia il tuo tema che il lettore. Più vasto è l’ambito di cui si parla, più è difficile selezionarne gli aspetti da analizzare: quali prospettive meritano di venir approfondite sull’inquinamento?

Svolgimento:

È la parte più importante del tuo tema… concentrati!
Riallacciati all’ introduzione per poi proseguire secondo lo schema argomentativo pro e contro.
Fai attenzione a rimanere coerente con il titolo e la consegna della traccia! La cosa più importante è rispondere alla sua richiesta, ma ricordati di aggiungere le conoscenze che hai in merito.

Conclusione:

In modo coerente con ciò che hai scritto finora puoi dare una tua personale visione dell’inquinamento. Infine, per chiudere in bellezza, cerca di trovare una frase in grado di riassumere il tuo discorso efficacemente.

Tema svolto sull’inquinamento ambientale: introduzione

La Terra è l’unico corpo celeste conosciuto sul quale è stata accertata l’esistenza di forme di vita.
Lo sviluppo di essa è stato possibile grazie alla presenza dell’acqua, elemento essenziale per ogni essere che la abita, insieme ai climi favorevoli e alla varietà di ecosistemi che si è creata nel corso di milioni di anni.
L’ equilibrio del nostro pianeta è a rischio e la principale causa di questa situazione è l’uomo.
Lo leggiamo su siti e giornali, lo vediamo dalle immagini sempre più frequenti che mettono a confronto uno stesso paesaggio prima e dopo grandi sconvolgimenti ambientali.

Tema svolto sull’inquinamento ambientale: svolgimento

Le cause di questo cambiamento disastroso sono molteplici: lo sviluppo economico, fra la fine del sec. XIX e l’inizio del XX sec., ha trasformato ampie zone agricole o boschive in enormi poli industriali; altrettanto letale è stata l’invenzione della plastica, nel 1907, materiale tanto pratico e innovativo quanto nocivo per la natura, in particolare per gli animali che rischiano di ingerirla rovistando fra i rifiuti che vengono abbandonati.
A questi elementi va aggiunta l’inconsapevolezza dell’impatto che tutto ciò avrebbe avuto sul nostro habitat. Sempre più spesso infatti ci troviamo di fronte alle conseguenze a lungo termine delle azioni dei nostri predecessori.
La ricerca scientifica, man mano che si è affinata, ha messo la popolazione a conoscenza dei danni che si sono manifestati nel corso del tempo oltre ai potenziali pericoli in cui ci imbatteremo se non ci attiviamo immediatamente per limitarne la potenza distruttiva.
L’inquinamento ambientale è un fenomeno da non sottovalutare sia per la salute del globo che per la nostra; basti pensare a tutte le polveri sottili dello smog che respiriamo ogni giorno passeggiando per le città.
Le persone non sempre sono adeguatamente informate sui problemi presenti e futuri legati ad esso: molti han sentito parlare del “buco nell’ozono” provocato dall’emissione di gas serra, che ci espone ai raggi radioattivi UV e UVA, ma non è altrettanto conosciuta l’esistenza di un’enorme isola di spazzatura nel mezzo dell’Oceano Pacifico chiamata “Pacific Trash Vortex” che si estende per migliaia di km2.
Fra le misure per contrastare effetti catastrofici di questo tipo, oltre che quelle promosse dalle istituzioni, quali il blocco delle macchine o la raccolta differenziata, ci sono anche piccoli gesti quotidiani che ognuno, nel suo piccolo, può compiere per contribuire a mantenere l’ambiente vivibile e fermarne il degrado, ad esempio limitando gli sprechi d’acqua, preferendo i trasporti pubblici o la bicicletta alla automobile, utilizzando materiali eco-compatibili.

Bonus Track: puoi aggiungere altri effetti negativi che ti hanno colpito o ulteriori rimedi che adotti per contrastarli.

Tema svolto sull’inquinamento ambientale: conclusione

Trattandosi di una tematica di importanza globale, è necessario sensibilizzare la gente e proporle delle soluzioni alla loro portata, così che si possa fare un primo passo concreto verso un miglioramento significativo dell’attuale stato delle cose.
Rispettare l’ambiente in cui viviamo, infatti, significa avere riguardo per tutti gli esseri viventi con cui lo condividiamo e soprattutto quelli che lo erediteranno poiché hanno diritto a godere delle stesse meraviglie naturali e non che caratterizzano il nostro mondo.

Se cercate un tema sul cambiamento climatico, invece, lo trovate qui:

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola