Condividi
Tema sulla legalità per la scuola media: traccia svolta sulla mafia e riflessioni
Condividi su

Tema sulla legalità per la scuola media: traccia svolta sulla mafia e riflessioni

Di Selena
pubblicato il 21 marzo

Tema svolto sulla mafia e la legalità: ecco quello che vi serve sapere da poter copiare, o usare come spunto, per un bel tema sulla criminalità organizzata per la scuola media.

Tema sulla legalità per la scuola media: traccia svolta sulla mafia e riflessioni

Tema svolto sulla mafia e la legalità per la scuola media

Vi hanno assegnato un tema sulla lotta alla mafia in occasione dell’anniversario della morte di Giovanni Falcone ma non sapere da dove iniziare? Niente panico, avere dei dubbi è normale: scrivere un tema sulla mafia e la legalità alla scuola media, infatti, può essere piuttosto complicato. L’argomento, sebbene molto conosciuto, è difficile da affrontare ed è importante fare una buona scaletta del vostro tema sulla mafia per non dimenticarsi nessun passaggio. Come fare allora? Ci siamo noi di ScuolaZoo ad aiutarvi: se i vostri insegnanti vi hanno dato come compito un tema sulla criminalità organizzata o una traccia sul rapporto tra legalità e giovani noi lo abbiamo svolto per voi, con tanto di scaletta, introduzione, svolgimento e conclusione e  con le relative riflessioni sull’argomento.

Se volete scrivere un tema sulla mafia che vi faccia prendere un bel voto, ma non volete copiare proprio pari pari dal nostro tema svolto sulla mafia e la legalità non vi preoccupate: abbiamo tanti consigli per voi che potrete seguire passo dopo passo e vedrete che schema e scaletta non avranno più segreti per voi!

Perché non inserire nel vostro tema delle belle citazioni di Falcone e Borsellino? Ecco qui l’articolo che fa per voi:

tema-mafia-legalità-terza-media (1)

Tema sulla criminalità organizzata: la scaletta

Come prima cosa, per fare un buon tema che abbia come argomento centrale la mafia e la legalità, è importante mettere nero su bianco una scaletta suddivisa in introduzione, svolgimento e conclusione. Per ognuno di questi punti segnatevi le cose più importanti che vorrete trattare, così scrivere il tema sarà ancora più facile.

  • Introduzione: la prima parte del vostro tema sulla mafia e la legalità dovrebbe iniziare con una spiegazione di cos’è la mafia e di come negli anni l’organizzazione criminale si sia evoluta arrivando a corrompere anche politici e funzionari degli uffici di tutta Italia.
  • Svolgimento: il cuore del vostro tema sulla mafia è poi legato alla spiegazione di come queste organizzazioni mafiose si siano infiltrate nella vita di tutti i giorni, per poi analizzare l’importanza della cultura della legalità portata avanti da tante persone di cui, simbolo perenne, sono Falcone e Borsellino.
  • Conclusione: la fine del vostro tema sulla mafia e sulla legalità dovrebbe essere incentrato sulle vostre personali riflessioni sul tema e su come, secondo voi, si potrebbe sconfiggere questo problema.

Introduzione Tema sulla Mafia: cos’è

Per definire il fenomeno mafioso si può pensare a uno Stato nello Stato. Per spiegarlo in modo semplice, la mafia è una organizzazione di criminali che agisce alle spalle dello Stato per i propri interessi e, spesso, trova proprio nei politici dei validi aiutanti. Attratti dalla possibilità di fare soldi e successo rapidamente, infatti, molte personalità si sono lasciate attrarre dai boss mafiosi che promettevano denaro e ricchezza. Allo stesso tempo, però, questo comportava anche molte azioni illegali, compresi omicidi, furti e traffici di droga.

Svolgimento Tema sulla legalità, Falcone e Borsellino: come combattere la mafia

La mafia è una fenomeno che da secoli interessa l’Italia: quando i nostri bisnonni sono emigrati in America per cercare fortuna, insieme a loro sono partiti spesso anche dei criminali che hanno cercato di esportare traffici illeciti all’estero per arricchirsi. Con il passare del tempo, la mafia è diventata molto forte soprattutto al Sud Italia dove personaggi ormai tristemente famosi come Totò Riina hanno creato un impero basato su violenza e illegalità. Dal sud al nord però la mafia si è infiltrata come un virus malvagio ed ha contaminato tutta l’Italia. Ogni giorno sentiamo infatti al telegiornale di alcuni Sindaci e politici che si sono lasciati corrompere e hanno collaborato con la mafia per, ad esempio, velocizzare la realizzazione di case, palazzi o per avere più voti alle elezioni politiche. C’è anche però chi ha sempre cercato di combattere Cosa Nostra, come alcuni giudici famosi: Paolo Borsellino e Giovanni Falcone. Loro, come tanti altri, hanno sacrificato la loro vita combattendo contro la criminalità e sventolando la bandiera della legalità come unico punto di forza. Agire rispettando le regole, la Costituzione e la legge dovrebbe essere la base del nostro operare e chi lotta contro la mafia lo sa bene. Parlare di legalità, smascherare i truffatori e soprattutto non tacere i crimini per paura, e quindi non piegarsi all’omertà, sono le chiavi per una lotta costante ed efficace alla mafia.

Conclusione Tema sulla Mafia: riflessioni sulla criminalità organizzata

La criminalità organizzata e la mafia sono come due malattie che stanno lentamente uccidendo l’Italia. I mafiosi agiscono senza rispetto di niente e di nessuno, pensando solo a fare il loro bene. Queste azioni portano spesso alla morte di innocenti e alla distruzione di quanto di buono si era magari costruito fino a quel momento. Credo che una riflessione sulla mafia sia quindi molto importante e ricordare Falcone, Borsellino, Don Ciotti, Roberto Saviano (e tutti gli altri che hanno lottato e continuano a lottare per la legalità) e il loro operato è fondamentale per conoscere i mafiosi, poter smettere di avere paura e dire finalmente a voce alta: Basta alla Mafia.

Tema sulla criminalità organizzata: tracce svolte sulla lotta contro la mafia

Se invece state cercando altri spunti per il vostro tema sulla mafia li trovate qui:

Fonte Immagine Pixabay

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in Suggerimenti Scuola Scuola