Condividi
Sciopero clima 27 settembre: per gli studenti assenze giustificate dal Miur
Condividi su

Sciopero clima 27 settembre: per gli studenti assenze giustificate dal Miur

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 24 settembre

Se si partecipa allo sciopero per il clima di venerdì 27 settembre bisogna portare la giustificazione dell’assenza a scuola? Scopritelo nel nostro articolo ScuolaZoo.

Sciopero clima 27 settembre: per gli studenti assenze giustificate dal Miur

Sciopero studenti per il clima 27 settembre: assenze da scuola giustificate

Venerdì 27 settembre ci sarà il terzo sciopero per il clima: gli studenti scenderanno in piazza a protestare contro il cambiamento climatico e in difesa dell’ambiente. Il movimento dei Fridays for Future, ispirato dall’azione di Greta Thunberg, ha già portato tanti cambiamenti positivi e sensibilizzato le istituzioni sul tema. I buoni motivi per partecipare al terzo Global Climate Strike sono tanti, ma per alcuni studenti c’è un problema: le assenze da scuola. Dato che la protesta si svolge durante l’orario di lezioni chi partecipa viene meno all’obbligo di frequenza, e non tutti i genitori sono disposti a firmare la giustificazione. Il nuovo capo del Miur Lorenzo Fieramonti tuttavia ha proposto alle scuole una soluzione a sostegno degli studenti che aderiranno allo sciopero per il clima del 27 settembre: scoprite quale nel nostro articolo ScuolaZoo.

Sono previsti scioperi anche a novembre. Ecco cosa sapere:

Fieramonti ha già dichiarato di sostenere i Fridays for Future, leggete di più qui:

sciopero-clima-27-settembre-friday-future-assenze-giustificate-fieramonti-miur

Fridays for Future 27 settembre: giustificazione assenze sciopero per il clima

Il nuovo Ministro Fieramonti ha fatto arrivare nelle scuole una circolare riguardo alle assenze da scuola dovute allo sciopero degli studenti per il clima di venerdì 27 settembre. I ragazzi che aderiranno alla manifestazione conclusiva della Week for Future sono giustificati dalla mancata frequentazione delle lezioni, senza che sia necessario l’intervento dei genitori. In realtà quello del capo del Miur non è un obbligo, ma un invito che le scuole possono accogliere o meno in totale autonomia. Si tratta senza dubbio di un gesto forte che ancora una volta dimostra come le iniziative dei Fridays for Future stiano facendo il loro effetto. L’idea di Fieramonti delle assenze giustificate è un piccolo, ma significativo gesto del suo appoggio alla causa degli studenti che lottano per il clima.

(Crediti Immagini: Pixabay)

Isabelle Giacometti
21 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Scuola