Condividi
Sciopero scuola, quattro date a novembre 2018: quando, motivi e lezioni a rischio
Condividi su

Sciopero scuola, quattro date a novembre 2018: quando, motivi e lezioni a rischio

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 06 novembre

A novembre 2018 sono state annunciate quattro date di sciopero della scuola: ecco cosa sapere sulla protesta.

Sciopero scuola, quattro date a novembre 2018: quando, motivi e lezioni a rischio

Calendario scioperi scuola 2018: le date delle lezioni a rischio a novembre

A novembre 2018 ci saranno ben quattro date di sciopero della scuola! Dopo le agitazioni di ottobre, la protesta di docenti, personale scolastico e studenti continua con nuove manifestazioni previste questo mese. Le lezioni a rischio a causa dei prossimi scioperi della scuola saranno quelle del 12, 16 e 17 novembre 2018, a cui si è aggiunta la data del 30 novembre: in queste date non è assicurato il regolare svolgimento dell’attività didattica. State già festeggiando perché così avete la scusa di restare a casa? Prima di brindare cerchiamo però di capire anche perché si protesta e cosa bisogna fare in caso di assenza per lo sciopero! In questo articolo ScuolaZoo troverete tutte le informazioni sugli scioperi della scuola di novembre 2018.

Per saperne di più sullo sciopero della scuola del 12 novembre, leggi anche:

Prossimi scioperi scuola 2018: perché si protesta?

Novembre 2018 sarà un mese ricco di scioperi della scuola. Infatti, dopo la proclamazione dello sciopero degli studenti in programma venerdì 16 e sabato 17, si è aggiunta un’altra data, questa volta riguardante i docenti e annunciata da Associazione Sindacale ULMScuolalunedì 12 novembre. Nel corso dei tre giorni c’è il rischio che alcune lezioni vengano sospese a causa dello sciopero.
Quali sono i motivi che hanno spinto studenti, personale scolastico ed insegnanti verso la protesta?

  • Per quanto riguarda lo sciopero degli studenti del 16 e 17 novembre 2018, i temi principali riguardano ancora una volta la questione alternanza scuola-lavoro, lo stato di abbandono in cui si trovano alcune strutture scolastiche, il basso investimento in ricerca ed istruzione da parte dello Stato e, in generale, l‘inefficienza del sistema scolastico ed universitario.
  • Il personale docente di ogni ordine e grado vuole invece, tramite lo sciopero della scuola del 12 novembre, portare l’attenzione sugli insegnanti che lavorano lontano dal loro luogo d’origine, ed i problemi che derivano da ciò.
  • Il 30 novembre 2018, invece, si torna a scioperare per l’abolizione dell’alternanza scuola lavoro e la non eliminazione delle Prove Invalsi.

Lezioni a rischio novembre 2018: serve la giustificazione dell’assenza per sciopero?

Lo sciopero della scuola non è un motivo di assenza giustificata! Se decidete di partecipare alla protesta dovete comunque portare a scuola la giustificazione dell’assenza il giorno dopo. Anche nel caso in cui le lezioni vengano sospese perché i vostri prof. hanno aderito allo sciopero la giustificazione è obbligatoria.

(Crediti Immagini: Pixabay)

Isabelle Giacometti
20 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Scuola