Condividi
Wikipedia, tutte le pagine oscurate: cosa è successo e perché non funziona
Condividi su

Wikipedia, tutte le pagine oscurate: cosa è successo e perché non funziona

Di Selena
pubblicato il 03 luglio

Avete provato a cercare qualcosa su Wikipedia e non ci siete riusciti? È successo a tutti e il problema è di Wikipedia che ha deciso di oscurare le sue pagine italiane per protesta: ecco cosa sta succedendo.

Wikipedia, tutte le pagine oscurate: cosa è successo e perché non funziona

Wikipedia oscurata: perché non funzionano le pagine italiane

Se state pensando di cercare su Wikipedia qualche informazione o suggerimento per svolgere al meglio i compiti per le vacanze (o copiare proprio la trama di un libro che non avete voglia di leggere) questa mattina vi troverete davanti ad una brutta sorpresa: Wikipedia è oscurata. O meglio, le pagine italiane del sito sono state bloccate per protesta contro le violazioni della “libertà di internet” che sarebbero previste dalla nuova direttiva Ue sul copyright che potrebbe essere approvata il 5 luglio dal Parlamento Europeo. Ma cosa sta succedendo? Perché questa direttiva sul copyright ha fatto infuriare tutti i giganti del web, come Google? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza a riguardo!

Il Parlamento Europeo ha approva la direttiva europea sul copyright! Ecco cosa sapere a riguardo:

wikipedia-bloccata-protesta-libertà-internet

Pagine oscurate su Wikipedia: cosa è successo

Come avrete visto dopo una rapida controllatina su Wikipedia, vi sarete accorti che le pagine italiane del sito sono oscurate. Questa decisione è nata perché in questi giorni a Strasburgo il Parlamento Europeo si sta riunendo per decidere, fra le altre cose, anche in merito a una direttiva riguardante il copyright. Oggetto del contendere sembrano essere due articoli:

  • articolo 11: che prevede una sorta di tassa sui link, come la definisce il Sole 24 Ore, che prevederebbe la necessità di ottenere una licenza quando si decide di condividere dei frammenti di articolo con collegamento ipertestuale.
  • articolo 13: che impedisce di “uploadare” quindi di caricare contenuti protetti da diritto d’autore su YouTube o Instagram.

Wikipedia non funziona: i motivi della protesta

Secondo l’enciclopedia online Wikipedia e la comunità italiana, questa nuova direttiva sul copyright rischia di minacciare la libertà online di informazione dando vita ad ostacoli imponenti all’accesso alla rete e ai propri contenuti con filtri e restrizioni. Una decisione che potrebbe persino portare alla chiusura di Wikipedia tanto che i direttori del sito hanno fatto delle esplicite richieste ai membri della Comunità Europea che voteranno il 5 luglio: “Chiediamo di respingere l’attuale testo della direttiva e di riaprire la discussione vagliando le tante proposte delle associazioni Wikimedia […] dall’abolizione degli artt. 11 e 13, nonché l’estensione della libertà di panorama (la possibilità di scattare foto in luoghi pubblici senza restrizione, al netto dei diritti degli architetti, ndr ) a tutta l’Ue e la protezione del pubblico dominio”.

Sebbene queste direttive mirino ad omologare le norme sul diritto d’autore, contro questi due articoli si sono schierati numerosi big del web come Google stesso, il co-inventore del web, Tim Berners-Lee e tanti partiti politici.

Wikipedia a rischio chiusura? La lettera dei creatori del sito

Vediamo ora insieme la lettera di Wikipedia con cui spiega ai suoi utenti il perché dello sciopero:

“Cara lettrice, caro lettore,

Il 5 luglio 2018 il Parlamento europeo in seduta plenaria deciderà se accelerare l’approvazione della direttiva sul copyright. Tale direttiva, se promulgata, limiterà significativamente la libertà di Internet.

Anziché aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa per promuovere la partecipazione di tutti alla società dell’informazione, essa minaccia la libertà online e crea ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni. Se la proposta fosse approvata, potrebbe essere impossibile condividere un articolo di giornale sui social network o trovarlo su un motore di ricerca. Wikipedia stessa rischierebbe di chiudere.

La proposta ha già incontrato la ferma disapprovazione di oltre 70 studiosi informatici, tra i quali il creatore del web Tim Berners-Lee (qui), 169 accademici (qui), 145 organizzazioni operanti nei campi dei diritti umani, libertà di stampa, ricerca scientifica e industria informatica (qui) e di Wikimedia Foundation (qui).

Per questi motivi, la comunità italiana di Wikipedia ha deciso di oscurare tutte le pagine dell’enciclopedia. Vogliamo poter continuare a offrire un’enciclopedia libera, aperta, collaborativa e con contenuti verificabili. Chiediamo perciò a tutti i deputati del Parlamento europeo di respingere l’attuale testo della direttiva e di riaprire la discussione vagliando le tante proposte delle associazioni Wikimedia, a partire dall’abolizione degli artt. 11 e 13, nonché l’estensione della libertà di panorama a tutta l’UE e la protezione del pubblico dominio”.

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Scuola