Condividi
Maturità 2019: quanti sono i commissari esterni in Seconda Prova?
Condividi su

Maturità 2019: quanti sono i commissari esterni in Seconda Prova?

Di Isabelle Giacometti
pubblicato il 12 marzo

Quanti sono i commissari esterni in Seconda Prova 2019? Ecco cosa dice il Miur nel decreto sulla nomina delle commissioni dell’esame di Maturità.

Maturità 2019: quanti sono i commissari esterni in Seconda Prova?

Commissari esterni Maturità 2019: quanti sono in Seconda Prova? 

Il Miur ha ormai annunciato da tempo le materie e i commissari esterni di Maturità 2019: per quanto riguarda la Seconda Prova del nuovo esame di Stato, per alcune scuole superiori la scelta è ricaduta sulla prova mista, una delle tante novità della riforma. Lo scritto che i maturandi dovranno affrontare il 20 giugno avrà ad oggetto più materie d’indirizzo. Questo cambiamento voluto dal Miur ha inevitabilmente delle ripercussioni sulla composizione della Commissione d’esame: quanti sono i commissari esterni in Seconda Prova? Ci sarà più di un membro esterno che valuterà la prova multidisciplinare alla Maturità 2019? Dopo la pubblicazione dell’ordinanza ufficiale della Maturità, noi di ScuolaZoo abbiamo la risposta e per conoscerla non vi resta che leggere l’articolo.

Commissari Seconda Prova Maturità 2019: il decreto sulla nomina

La riforma della Maturità del Miur ha modificato anche i criteri di nomina dei commissari esterni. Per l’esame di Stato 2019 il decreto enuncia la seguente modalità: “Quando la disciplina oggetto della Prima Prova è affidata a un commissario esterno, la disciplina o le discipline oggetto della Seconda Prova sono attribuite a uno o più commissari interni e viceversa”. Cosa significa in pratica? Vediamo qualche esempio per capire quanti sono i commissari esterni di Maturità in Seconda Prova 2019.

Commissari esterni Seconda Prova 2019: quando il commissario è uno solo

La Seconda Prova verrà valutata da membri esterni della commissione d’esame solo se la Prima Prova è affidata a un commissario interno.
Il commissario esterno di Seconda Prova 2019 sarà soltanto uno quando:

  • la Seconda Prova non è multidisciplinare: l’esame è basato su una sola materia d’indirizzo.
  • le materie oggetto della Seconda Prova multidisciplinare sono riconducibili ad una classe di concorso: il medesimo commissario esterno è abilitato nell’insegnamento di entrambe le materie della prova mista (es. per lo scientifico è probabile che il commissario esterno abbia l’abilitazione sia per insegnare fisica che matematica)

Seconda Prova 2019: quando ci sono più commissari esterni

Anche in questo caso solo se la Prima Prova è affidata a un membro interno della Commissione d’esame la Seconda Prova di Maturità 2019 verrà valutata dai commissari esterni.
I commissari esterni in Seconda Prova saranno due se si verificano contemporaneamente queste condizioni:

  • Seconda Prova multidisciplinare: le materie d’indirizzo oggetto dell’esame sono più di una.
  • materie esterne di Seconda Prova non riconducibili ad un’unica classe di concorso: le materie di Seconda Prova non vengono insegnate dallo stesso professore e quindi i commissari esterni sono due (es. per Tecnico Turistico, la prova mista è su discipline turistiche e inglese; difficilmente l’insegnante di una disciplina sarà abilitato anche a insegnare l’altra).

(Crediti Immagini: Pixabay)

Isabelle Giacometti
20 anni, mille progetti e il resto della vita per realizzarli. Scrivere è diventata una passione dal primo tema in cui ho preso 'ottimo' alle elementari... da cocca della maestra a giornalista direi che è un bel salto di qualità! Adoro il rosa e l'autunno, non vivo senza caffè e senza penna. Una frase che mi rappresenta? "Omnes optimi insani sunt" ovvero "tutti i migliori sono matti", ovviamente in latino, da brava (ex) classicista. Laurea in progress.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità