Condividi
Maturità 2019, Miur sul colloquio orale: ci saranno anche le prove scritte
Condividi su

Maturità 2019, Miur sul colloquio orale: ci saranno anche le prove scritte

Di Chiara Greco
pubblicato il 14 giugno

Anche le Prove Scritte nel colloquio orale di Maturità 2019? Scopri cosa sapere e perché il Miur ha specificato che gli scritti saranno parte dell’interrogazione con la commissione d’esame!

Maturità 2019, Miur sul colloquio orale: ci saranno anche le prove scritte

Orale Maturità 2019: le prove scritte oggetto di colloquio

Il Miur è andato in diretta con un video dove viene spiegata la struttura del colloquio orale di Maturità 2019. Finalmente sono stati spiegati tutti gli step e la struttura dell’interrogazione: dalla relazione alternanza scuola lavoro, buste, materiali all’ interrogazione da parte della commissione ma…c’è una novità: anche le prove scritte tra gli argomenti d’esame per l’interrogazione! Scopri con ScuolaZoo cosa significa e in che modo le prove scritte saranno utilizzate nell’orale!

Il Miur ha spiegato l’orale nel dettaglio, scopri tutte le novità per arrivare pronto all’interrogazione con la commissione:

prove scritte

Colloquio Orale Maturità 2019: perché le prove scritte sono tra il materiale dell’interrogazione

Solitamente le prove scritte si chiudono il giorno della Seconda Prova ma in questo caso il Miur ha voluto specificare che il giorno del colloquio orale, tra le diverse parti dell’interrogazione da parte della commissione esterna e interna, ci saranno anche le prove scritte. Cosa significa questo? In realtà poco e niente: durante l’orale si è sempre fatta una revisione degli scritti per permettere agli studenti di capire dove hanno commesso degli errori e perché hanno ricevuto un determinato punteggio alla Prima Prova e Seconda Prova.

Novità Maturità 2019: sarete interrogati sul materiale delle prove scritte?

Su questo potete stare tranquilli: il materiale degli scritti non sarà oggetto di domande da parte della commissione d’esame. Alcune domande potrebbero sorgere nel momento in cui, ad esempio, il professore una delle materie di seconda prova ha visto che avete commesso un errore e vuole capire se si è trattato di una semplice distrazione o se eventualmente non siete tanto ferrati sul programma. Sicuramente gli autori scelti per l’analisi del testo e i temi d’attualità non potranno diventare oggetto di discussione per qualche professore, quindi potete stare tranquilli ed evitare di caricarvi di ulteriori ansie.

(Credits Immagini: Miur)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità