Condividi
Maturità 2020, Invalsi non obbligatorie e addio buste: le novità del Miur
Condividi su

Maturità 2020, Invalsi non obbligatorie e addio buste: le novità del Miur

Di Chiara Greco
pubblicato il 18 settembre

Vento di novità dal Miur sulla Maturità 2020? Scopri la posizione del Ministro Fioramonti su buste all’orale e Prove Invalsi obbligatorie al quinto anno!

Maturità 2020, Invalsi non obbligatorie e addio buste: le novità del Miur

Maturità 2020: le novità del Miur su buste e Invalsi

C’era da aspettarsi che con l’arrivo di un nuovo ministro a capo del Miur le cose sarebbero cambiate, soprattutto in relazione alla struttura dell’Esame di Maturità 2020. Il Ministro Fioramonti si è lasciato sfuggire alcuni commenti sui punti nevralgici della riforma Bussetti: le Invalsi obbligatorie al quinto anno e le buste all’orale di Maturità. Le cose cambieranno già da adesso? Scopri che cos’ha detto il Ministro.

Non perdere:

Maturità 2020: l’addio alle buste è ufficiale, ma non torna la tesina

buste addio orale maturità 2020

Novità Maturità 2020: cosa potrebbe cambiare già da quest’anno

Il Ministro Fioramonti si è insediato da poco insieme al nuovo governo ma ha già le idee chiare sulla sua visione di scuola e sulle modifiche sostanziali che vuole apportare ad essa. Tutti i maturandi, però, sono in attesa di scoprire se con un nuovo entourage al Miur cambieranno nuovamente le carte in tavola. Fioramonti afferma che la Maturità non verrà toccata in alcun modo, preferendo quindi seguire la linea dell’ex Ministro dell’Istruzione Bussetti. Detto ciò, però, lascia spazio ad alcune perplessità riguardanti le Prove Invalsi all’ultimo anno e le buste, la grande rivoluzione della scorsa maturità.

Invalsi obbligatori da quest’anno? Non è detta l’ultima parola

Le Prove Invalsi sarebbero state obbligatorie, a partire da quest’anno, per accedere all’Esame di Stato con tutti i requisiti in regola. Fioramonti è perplesso riguardo l’imposizione di questa prova: l’anno scorso, chiarisce, quasi tutti gli studenti hanno sostenuto le Invalsi anche se non obbligatorie. Il suo timore sta nel fatto che, davanti all’obbligatorietà, si creerebbe una certa indisposizione da parte degli alunni e degli insegnanti.

Orale Maturità 2020: le buste potrebbero sparire

Altro tasto dolente per il Ministro Fioramonti sono le buste dell’orale. Senza far trapelare troppe motivazioni, il suo commento a riguardo è stato un semplice: “Vedremo”. Questa sua perplessità lascia quindi aperto un bagliore di speranza su un possibile passo indietro sulle buste all’orale. Gli studenti ne saranno sicuramente contenti visto che, in base alla testimonianza di molti ex maturandi, queste non avrebbero semplificato affatto la struttura del colloquio orale.

(Foto Credits: Facebook Fioramonti e Pixabay)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità