Condividi
Maturità 2019, simulazioni Seconda Prova: 7 errori da non ripetere il 2 aprile
Condividi su

Maturità 2019, simulazioni Seconda Prova: 7 errori da non ripetere il 2 aprile

Di Chiara Greco
pubblicato il 31 marzo

È tempo di pensare a prepararsi per le simulazioni di Seconda Prova 2019! Il 2 aprile dovrete affrontare l’ultima manche di esercitazioni ed è bene arrivare preparati! Scopri quali errori non commettere e i consigli per affrontarle meglio della prima volta!

Maturità 2019, simulazioni Seconda Prova: 7 errori da non ripetere il 2 aprile

Simulazioni Maturità 2019: come prepararsi bene alle esercitazioni di Seconda Prova del 2 aprile

Le simulazioni di Seconda Prova di Maturità 2019 del 2 aprile sono le ultime esercitazioni prima delle prove scritte dell’Esame di Stato sulle materie caratterizzanti per ogni indirizzo e le temutissime prove miste. Noi di ScuolaZoo vi daremo dei consigli per affrontare meglio le seconde esercitazioni ed evitare gli errori fatti nelle prime simulazioni del 28 febbraio!

Siamo arrivati al giorno delle simulazioni di Seconda Prova! Qui trovate tutte le tracce e gli svolgimenti live:

simulazioni seconda prova 2019 maturità errori da evitare consigli studiare superare la prova

Maturità 2019, simulazioni seconda prova: gli errori da evitare per andare meglio

Per quanto le simulazioni di Seconda Prova 2019 siano ancora delle esercitazioni che servono ad inquadrare bene la struttura delle prove singole e delle prove miste, introdotte per la prima volta quest’anno, è comunque giusto prepararsi ad affrontarle al meglio, come se fossero delle vere e proprie prove d’esame di Maturità. La prima simulazione di Seconda Prova è stata un po’ una prova a scatola chiusa quindi è legittimo aver commeso alcuni errori sia nella preparazione che nello svolgimento della prova stessa. Ecco i 7 errori da non ripetere durante la prossima sessione di simulazioni di seconda prova 2019:

  • Errore 1: non sottovalutate lo studio nei giorni precedenti alla prova, ripassate gli argomenti principali delle materie uscite così da arrivare ad affrontarle con più sicurezza;
  • Errore 2: non limitatevi a leggere la traccia solo una volta perché rischiate di perdere dei passaggi importanti o delle parti da risolvere, leggete quindi attentamente tutti i passaggi e fate una piccola lista di ciò che chiede la consegna;
  • Errore 3: non fatevi prendere dal panico se non sapete qualcosa o se non arrivate alla conclusione di un esercizio, i professori valuteranno anche i ragionamenti e tutte le strade che avete intrapreso per raggiungere il risultato;
  • Errore 4: non dimenticate il materiale utile alla prova come dizionari e calcolatrici, se i vostri professori ve lo concedono è meglio arrivare preparati con tutti gli strumenti pronti per l’uso;
  • Errore 5: non fatevi prendere dalla fretta, rileggete più volte le risposte ai quesiti e alle domande così da esser sicuri di aver consegnato l’esercizio eseguito in maniera corretta;
  • Errore 6: non date per scontato la ricopiatura degli esercizi in bella copia, al 90% i prof valuteranno solo quello che viene scritto lì quindi è importante trascrivere tutto con chiarezza, senza dimenticare nulla. Aggiungete delle note se lo ritenete necessario: tutto fa buon brodo!
  • Errore 7: non sottovalutate le prove ma non prendetele troppo seriamente, è importante tenere a mente che le simulazioni rimangono delle esercitazioni. Affrontatele con lucidità così da far rimanere in mente fino alla seconda prova ufficiale tutte le procedure, i tempi necessari per svolgere gli esercizi e il modo migliore per voi di affrontare questi scrittti senza rischiare di fallire.

(Credits Immagini: Unsplash)

Chiara Greco
Abitante del mondo in tutte le sue forme e i suoi colori. Sono una studentessa, si spera, alla fine del suo percorso universitario in mediazione linguistica e culturale. Il mio hobby principale è cercare di rendere i miei sogni una realtà concreta, per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura come scrittrice (ancora alle prime armi e che ha ancora tanto da imparare). Il filo delle mie passioni traccia trame e disegni impensabili e senza confini: scrittura, lettura, cucina, cinema, musica, scienza, fisica, viaggi
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità