Condividi
Maturità 2019: cosa succede se usi il cellulare
Condividi su

Maturità 2019: cosa succede se usi il cellulare

Di Selena
pubblicato il 18 giugno

Se durante la Maturità 2019 venite beccati a cercare di copiare con il cellulare dai membri della commissione cosa può succedere? Ecco cosa è meglio sapere a riguardo.

Maturità 2019: cosa succede se usi il cellulare

Cellulare durante la Maturità 2019: cosa succede se ti beccano?

Il Miur è stato molto chiaro quest’anno per quanto riguarda i divieti e le cose da non fare alla Maturità 2019. Fra queste, ovviamente, c’è il divieto di utilizzare il cellulare durante le prove scritte dell’Esame di Stato 2019, ma non solo: per evitare problematiche legate alla navigazione in internet durante le prove scritte le scuole saranno anche private del wi-fi e quindi sarà possibile connettersi a internet solo ed unicamente tramite la propria connessione dati. Visto che però il cellulare dovrà essere consegnato prima dell’inizio delle prove ai professori, copiare diventa una sorta di missione impossibile. Ovviamente gli studenti, si sa, trovano sempre un modo per riuscire a copiare o a sbirciare qualche informazione utile per lo svolgimento degli scritti dell’Esame di Stato e quindi, perché no, anche navigare in internet. Ma la domanda che tutti si pongono è una: cosa succede se si viene beccati con il cellulare durante la Maturità 2019? Cerchiamo di capirlo insieme.

State cercando qualsiasi tipo di notizie su come superare l’esame al meglio? Ecco qualche suggerimento per voi!

cellulare-maturità-2019-cosa-succede (2)

Esame di Maturità 2019: cellulare durante le prove, cosa si rischia

Il ministro Bussetti ha dichiarato che utilizzare il cellulare durante le prove di Maturità 2019 è assolutamente vietato e non sono ammessi i dispositivi elettronici quindi no agli smartphone, agli smartwatch e tutti gli apparecchi che permettono la navigazione in internet. Per quanto riguarda il cellulare dovrebbe essere consegnato ai membri della commissione prima dell’inizio delle prove. È infatti vietato, come si legge in una nota del Miur, utilizzare qualsiasi tipo di dispositivo in grado di consultare file, inviare fotografie e immagini ed anche è vietato utilizzare apparecchiature a luce infrarossa e ultravioletta. No a palmari, pc portatili e a tutti i dispositivi in grado di collegarsi all’esterno dell’edificio scolastico tramite connessione wireless. Per chi viene beccato a copiare con il cellulare la sanzione è molto dura e consiste nell’esclusione da tutte le prove di esame di Maturità 2019. Quindi, in linea teorica, se verrete beccati con il cellulare o con qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet durante lo svolgimento delle prove scritte di Maturità 2019 verrete espulsi e non potrete più proseguire le prove.

Non perdere anche:

Promossi anche se beccati con il cellulare alla Maturità: i casi di ricorso al Tar

La giurisprudenza però ha creato dei precedenti su questo tema perché nel 2018 uno studente si era rivolto al TAR dopo essere stato trovato con il cellulare e alla fine è stata annullata soltanto la prova incriminata e non tutto l’esame. Un altro caso in passato riguardo un ragazzo dell’Emilia Romagna che fece ricorso al Tar dopo essere stato trovato a copiare e gli venne annullata anche in questo caso solo la prova incriminata riuscendo a finire la Maturità con 60 su 100 nonostante avesse una prova in meno. Il consiglio che vi diamo, in ogni caso, è quello di prepararsi il più possibile e di cercare di non incorrere in queste problematiche evitando di utilizzare il cellulare per copiare.

(Fonte Immagini Pixabay)

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità