Condividi
Maturità 2018: il voto minimo degli scritti per essere promossi
Condividi su

Maturità 2018: il voto minimo degli scritti per essere promossi

Di Selena
pubblicato il 28 giugno

Voto scritti Maturità 2018: qual è il voto minimo che dobbiamo avere preso in Prima, Seconda e Terza Prova per essere promossi e affrontare tranquillamente l’esame orale? Niente panico, ve lo diciamo noi!

Maturità 2018: il voto minimo degli scritti per essere promossi

Voto minimo Maturità 2018: quanti punti servono agli scritti?

Ora che i maturandi sono impegnati con l‘orale, il pensiero è rivolto al voto di Maturità 2018! C’è chi ha paura della bocciatura e prega di avere ottenuto il voto minimo per la sufficienza nelle Prove scritte così da ottenere almeno 60, chi invece spera in un punteggio alto per arrivare tranquillo agli orali e passare con il voto massimo. Ora che escono i quadri con i risultati di Prima Prova, Seconda Prova e Terza Prova tutti si chiedono: “Quanti punti avrò preso agli scritti e al quizzone? Qual è il voto minimo per essere promossi?”. Calma e niente panico: vediamo insieme come si ottiene il voto della Maturità 2018 e quindi quanto dovete prendere come minimo agli scritti.

Non perdere anche tutto sull’uscita dei quadri e la tabella di conversione:

Maturità 2018: come si calcola il voto

Tanto per cominciare il voto della Maturità, come saprete, si ottiene calcolando i punti ottenuti dalle singole prove scritte, sommate ai crediti ottenuti nel triennio superiore e, ovviamente il punteggio della prova orale. Il voto minimo totale per aver passato la Maturità è 60 quindi, la somma di tutti i vostri punteggi e crediti alla fine deve essere di 60. Vediamo come!

  • Nel triennio possono darvi un minimo di 10 punti e un massimo di 25 per i crediti formativi.
  • La Prima Prova va da 0 a 15 punti con la sufficienza a 10 punti.
  • La Seconda Prova, proprio come la prima va da zero a 15 con la sufficienza a 10 punti.
  • La Terza Prova, funziona come le altre: va da 0 a 15 con sufficienza a 10.
  • Esame Orale: si va dagli 0 ai 30 punti con la sufficienza fissata a 20.

Voto Maturità 2018: punteggio minimo agli scritti per essere promosso

Ovviamente, visti i punteggi, tutto va a seconda di una serie di probabilità e calcoli che dovete fare voi mano a mano. L’opzione base è prendere il minimo da tutte le parti:

  • 10 crediti formativi + 10 prima prova + 10 seconda prova+ 10 terza prova + 20 esame orale = 60

Mettiamo come base che abbiate il minimo dei crediti formativi sempre 10 e abbiate fatto una prima prova bellissima, ma un disastro di seconda e il resto nella media:

  • 10 crediti formativi + 15 prima prova + 5 seconda prova+ 10 terza prova + 20 esame orale = 60

Opzione ancora diversa, mettiamo il caso che abbiate fatto un quizzone meraviglioso perchè sapevate tutto mentre il resto non è andato benissimo:

  • 10 crediti formativi + 8 prima prova + 8 seconda prova+ 14 terza prova + 20 esame orale = 60

Ennesima opzione, siete dei geni e nella Seconda Prova avete letteralmente sconfitto tutti?

  • 10 crediti formativi + 6 prima prova + 15 seconda prova+ 9 terza prova + 20 esame orale = 60

Come vedete, le opzioni sono diverse, la sufficienza per le prime tre prove è fissata a 10 punti mentre per l’orale a 20. Una volta che avrete tutti i punteggi degli scritti alla mano potreste fare i calcoli per capire quanto vi serve. Se avete totalizzato 20 punti complessivi per i 3 scritti e avete il minimo di crediti formativi all’orale dovete fare il massimo e prendere 30 insomma. In ogni caso, state tranquilli perchè nulla è perduto!

Esame di Maturità 2018: tracce svolte e tutto sull’orale 

Dubbi sui voti? Date un’occhiata alle tracce svolte di Prima Prova e alle soluzioni di Seconda e Terza Prova per capire come sono andate e prepararvi per l’orale:

Selena
Sono Selena, giornalista pubblicista appassionata di serie TV e di musica. Scrivo da quando ero bambina e, di nascosto, mi impossessavo della vecchia macchina da scrivere di mia mamma! Lavoro da 10 anni nel mondo del giornalismo e da qualche tempo conduco anche un programma radio.
Leggi altri articoli in News Maturità Maturità