Condividi
Maturità 2020, relazione alternanza scuola lavoro licei: esempio e idee
Condividi su

Maturità 2020, relazione alternanza scuola lavoro licei: esempio e idee

Di Ilaria Caleca
pubblicato il 02 gennaio

Frequenti il liceo e non sai come scrivere la tua relazione di alternanza scuola-lavoro? Ecco quale idea e consiglio per far colpo sulla commissione.

Maturità 2020, relazione alternanza scuola lavoro licei: esempio e idee

Maturità 2020: come si fa la relazione alternanza scuola-lavoro per i licei

La relazione sull’Alternanza scuola-lavoro sarà una parte fondamentale dell’esame di Maturità 2020 in quanto ogni studente dovrà presentarla durante il colloquio orale e discuterne davanti all’intera Commissione. I licei, per tradizione e approccio culturale, possono sembrare meno direttamente coinvolti nell’attuazione di percorsi di alternanza scuola lavoro, tuttavia questa può assumere un notevole valore aggiunto orientativo, soprattutto se si riesce a coinvolgere il mondo delle professioni, dei servizi (anche d’istruzione, di ricerca, del territorio e culturali) e delle tecnologie avanzate. Se frequenti un liceo e devi redigere la tua relazione sui percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, ecco a te qualche idea utile su come scriverla.

Leggi qui le ultime novità sulla Maturità:

Alternanza scuola-lavoro: liceo classico

Materie oggetto della relazione

Le materie caratterizzanti la relazione possono essere quelle specifiche dell’indirizzo di studi, pertanto per il liceo classico possono essere:

  • Italiano
  • Storia e Filosofia
  • Latino e greco
  • Storia dell’arte

Aziende e servizi in cui si può essere svolta l’alternanza

Grazie alle conoscenze teoriche apprese durante gli anni di scuola superiore, gli studenti del liceo classico avranno certamente acquisito alte competenze culturali, letterarie e storiche che avranno modo di approfondire e testare grande all’esperienza di alternanza scuola-lavoro. Nello specifico, gli studenti del liceo classico, avranno la possibilità di lavorare presso:

  • Musei
  • Istituti operanti nei settori delle attività culturali, artistiche e musicali
  • Redazioni giornalistiche
  • Associazioni di volontariato

Alternanza scuola-lavoro: liceo scientifico

Materie oggetto della relazione

Le materie caratterizzanti la relazione sull’alternanza scuola-lavoro per gli studenti del liceo scientifico saranno:

  • Matematica
  • Informatica
  • Scienze

Aziende e servizi in cui si può essere svolta l’alternanza

Gli studenti dell’istituto scientifico, avranno la possibilità di testare le competenze acquisiste tra i banchi di scuola presso:

  • Aziende di trasformazione alimentare
  • Laboratori scientifici
  • Aziende del settore secondario – metalmeccanico
  • Consulenti immobiliari

Alternanza scuola-lavoro: liceo linguistico

Materie oggetto della relazione

Le principali materie oggetto della relazione di alternanza scuola-lavoro per gli studenti del liceo linguistico saranno certamente le lingue studiate durante i cinque anni di liceo e le relative culture. Tuttavia, rivestono particolare importanza anche materie come: informatica, lettere e storia dell’arte.

Aziende e servizi in cui si può essere svolta l’alternanza

Grazie alle conoscenze acquisite durante tra i banchi i scuola (che vanno da quelle linguistiche a quelle letterarie e scientifiche), gli studenti del liceo linguistico potranno svolgere attività lavorative presso:

  • Agenzia viaggi
  • Musei
  • Associazioni e centri interculturali e di volontariato
  • Aziende Import Export

Consigli per scrivere la relazione: licei

Come ogni documento ufficiale, anche la relazione sull’alternanza scuola-lavoro deve contenere innanzitutto del materiale informativo, che consenta a chi legge di capire bene il contesto in cui si è svolta l’attività. Per questo motivo, vi consigliamo di inserire nella vostra relazione una serie di informazioni quali:

  • Durata complessiva dell’esperienza;
  • Attività di formazione in aula effettuate;
  • Articolazione dei tirocini attuati in azienda/laboratori/associazioni e via dicendo;
  • Classi o i gruppi interclasse che hanno effettivamente partecipato alle attività progettuali, con il numero degli alunni e con i rispettivi tutor scolastici;
  • Mansioni svolte;
  • Obiettivi previsti

Terminata la stesura di queste informazioni, vi consigliamo di parlare della vostra esperienza personale. In questa parte della relazione potrete dunque dare delle opinioni focalizzandovi su:

  • Competenze acquisite
  • Valutazione complessiva delle attività realizzate
  • Punti forza del progetto
  • Problematiche riscontrate nell’attuazione dei percorsi
  • Proposte di miglioramento

(Credits photo: Unsplash)

Ilaria Caleca
Studentessa universitaria e divoratrice di libri. Amante della letteratura, della storia dell’arte e della Cina. Energica, solare, con tanta voglia di imparare e caratterizzata da una curiosità senza limiti. Sono una ragazza ma quando si tratta di calcio mi trasformo in un uomo; non vivo senza penna e senza caffè.