Condividi
Traccia Alberghiero Seconda Prova Maturità 2019: news e aggiornamenti
Condividi su

Traccia Alberghiero Seconda Prova Maturità 2019: news e aggiornamenti

Di Alessio Cappuccio
pubblicato il 20 giugno

Maturità 2019, cosa sapere sulla Seconda Prova per l’Istituto Professionale Alberghiero: struttura della traccia, come viene valutata e simulazioni d’esame per esercitarsi.

Traccia Alberghiero Seconda Prova Maturità 2019: news e aggiornamenti

Seconda Prova Maturità 2019: tracce per l’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera

I maturandi dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera hanno affrontato la traccia di Seconda Prova di Maturità 2019. Quanto panico per la traccia multidisciplinare? Abbastanza! La struttura della traccia era sempre la stessa: le materie scelte dal Miur sono state protagoniste dell’esercizio da svolgere, così come dimostrato nelle simulazioni.

Qui trovate tutto il live con gli aggiornamenti di Seconda Prova 2019:

maturità 2019 istituto alberghiero seconda prova

Foto: Max Pixel

Seconda Prova 2019 in Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera: materie esame Maturità

Il Miur ha stabilito che la Seconda Prova 2019 per l’Istituto Professionale di Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, considerando le articolazioni e opzioni, avrà come oggetto le materie: per l’articolazione Servizi di sala e vendita saranno Scienza e Cultura Dell’Alimentazione e Laboratorio Servizi Enogastronomici – Sala e Vendita; per quanto riguarda l’articolazione Accoglienza turistica ecco Laboratorio Di Servizi Di Accoglienza Turistica e Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva; gli studenti dell’articolazione Enogastronomia, invece si cimenteranno in Laboratorio Servizi Enogastronomici – Cucina e Scienza e cultura dell’alimentazione; infine per l’opzione Prodotti dolciari artigianali e industriali ci saranno Laboratorio Servizi Enogastronomici – Pasticceria e Scienza e cultura dell’alimentazione, analisi e controlli microbiologici dei prodotti alimentari.

Maturità 2019, Seconda Prova Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera: struttura della nuova traccia

Secondo il regolamento del Miur la Seconda Prova dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera alla nuova Maturità 2019 sarà così strutturata:

  • Prima parte: tutti i candidati dovranno svolgerla nella sua interezza. La prova prevede una delle seguenti tipologie per quanto riguarda tutte e quattro le opzioni/articolazioni: a) Definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso professionale, con riferimento ai risultati di apprendimento espressi in termini di competenze, anche sulla base di documenti, tabelle e dati; b) Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale); c) Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione della filiera di produzione e/o alla promozione del settore professionale.
  • Seconda parte: saranno presenti quesiti tra cui scegliere a seconda delle indicazioni contenute nella traccia. In questa parte dell’esame avrete dunque la possibilità di tralasciare quelle domande che sembreranno più ostiche.

Seconda Prova Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera Multidisciplinare

Per la traccia dell’unico indirizzo dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera la scelta ricadrà sulle due materie prima citate e sarà chiesto allo studente di concentrarsi da un lato su capacità di analisi, di scelta e di soluzione nell’esame delle dinamiche e delle tendenze di sviluppo dell’enogastronomia e del turismo; dall’altro verificherà il conseguimento di competenze professionali nell’elaborazione dei prodotti e nella gestione dei processi e dei servizi. Il Miur inoltre non dà indicazioni circa la possibilità di una traccia mista.

Seconda Prova Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera: indicazioni generali e punteggio

In generale, la Seconda Prova per l’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera durerà dalle sei alle otto ore. Lo scopo è quello di verificare le seguenti capacità dei maturandi.

Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva:

  • Individuare nel testo proposto, a mo’ di introduzione, le tematiche di riferimento, esponendo correttamente le conoscenze richieste dalla trattazione dell’argomento.
  • Individuare nella situazione operativa descritta o nel progetto assegnato le tematiche e/o le problematiche di riferimento, fornendo, in maniera motivata e articolata, proposte funzionali alla soluzione del caso aziendale o alla costruzione del progetto.
  • Utilizzare strumenti teorici e operativi nella gestione dell’impresa.
  • Argomentare nell’elaborazione di tematiche e nella realizzazione e presentazione di prodotti e servizi, del tipo: esporre le motivazioni della scelta operata e della soluzione adottata; fornire spiegazioni del modello gestionale proposto; fare
    riferimento a quadri storico–culturali; dare ragione delle scelte operate nella costruzione di percorsi turistici integrati e sostenibili.
  • Applicare modalità operative efficaci per conseguire standard di sicurezza, promuovere la certificazione di qualità e consolidare la soddisfazione del cliente, anche facendo riferimento ai quadri normativi vigenti.
  • Promuovere il “made in Italy” proponendo modalità operative finalizzate a rafforzare forme di collaborazione con i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio.

Laboratorio Di Servizi Di Accoglienza Turistica :

  • Individuare e descrivere le diverse fasi e procedure operative nella realizzazione e nella presentazione di prodotti e servizi.
  • Conoscere e saper utilizzare tecniche di comunicazione e di promozione di prodotti e/o servizi.
  • Formulare proposte operative per sviluppare e innovare la gestione della struttura ricettiva.
  • Attestare abilità in esperienze simulate, con riferimento al lavoro in team, all’elaborazione ed esecuzione di percorsi turistici e alla cura del rapporto con il cliente.

Scienza e Cultura Dell’Alimentazione:

  • Individuare nel testo proposto le tematiche di riferimento, esponendo correttamente le conoscenze richieste dalla trattazione dell’argomento.
  • Individuare nella situazione operativa descritta o nel progetto assegnato le tematiche e/o le problematiche di riferimento, fornendo, in maniera motivata e articolata, proposte funzionali alla soluzione del caso aziendale o alla costruzione del progetto.
  • Argomentare nell’elaborazione di tematiche e nella realizzazione e presentazione di
    prodotti e servizi, del tipo: esporre le motivazioni della scelta operata e della soluzione adottata; fornire spiegazioni del modello organizzativo; fare riferimento a quadri storico – culturali; dare ragione dell’uso di determinate materie prime e/o di tecnologie.
  • Applicare modalità operative efficaci per conseguire standard di sicurezza, promuovere la certificazione di qualità e consolidare la soddisfazione del cliente, anche facendo riferimento ai quadri normativi vigenti.
  • Promuovere il “Made in Italy” proponendo modalità operative finalizzate a rafforzare forme di collaborazione con i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio.
  • Tracciare nuovi percorsi nella filiera di interesse.

Laboratorio Servizi Enogastronomici – Sala e Vendita:

  • Individuare e descrivere le diverse fasi e procedure operative nella realizzazione e nella presentazione di prodotti e servizi.
  • Applicare conoscenze e/o abilità operative nella gestione di servizi di catering e di banqueting.
  • Conoscere e saper utilizzare tecniche di comunicazione e di promozione di prodotti e/o servizi.
  • Utilizzare abilità in esperienze simulate, con riferimento al lavoro in team, alle abilità tecnico–pratiche e alla cura del rapporto con il cliente.

Laboratorio Servizi Enogastronomici – Cucina:

  • Individuare indicatori specifici per il rilevamento delle variazioni ambientali.
  • Definire modalità per la descrizione degli assetti ambientali e la individuazione di indici di criticità.
  • Individuare azioni idonee alla valorizzazione del territorio e delle produzioni tipiche.
  • Proporre soluzioni tecniche di produzione e trasformazione idonee a conferire ai prodotti i caratteri di qualità e sicurezza coerenti con le normative nazionali e comunitarie.
  • Applicare metodologie per il controllo di qualità nei diversi processi e per la gestione della trasparenza, della tracciabilità e rintracciabilità.
  • Identificare le norme riguardanti i singoli aspetti della multifunzionalità.
  • Individuare le linee applicative della normativa ambientale e di settore.
  • Identificare i fattori negativi e positivi di impatto ambientale delle singole opere.
  • Individuare modalità di collaborazione con gli Enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di valorizzazione degli ambienti rurali.

Laboratorio Servizi Enogastronomici – Pasticceria:

  • Individuare e descrivere le diverse fasi e procedure operative nella realizzazione e nella presentazione di prodotti e servizi, con attenzione alla sicurezza alimentare, nutrizionale e gastronomica.
  • Conoscere le caratteristiche della pasticceria regionale e saper apportare alle ricette originali variazioni e innovazioni controllando l’aspetto nutrizionale.
  • Innovare la produzione dolciaria, con attenzione all’evoluzione del gusto e delle tipologie della pasticceria.
  • Applicare abilità in esperienze simulate, con riferimento al lavoro in team, alle abilità tecnico-pratiche e alla cura del rapporto con il cliente.

Scienza e cultura dell’alimentazione, analisi e controlli microbiologici dei prodotti alimentari:

  • Individuare nel testo proposto le tematiche di riferimento, esponendo correttamente le conoscenze richieste dalla trattazione dell’argomento.
  • Individuare nella situazione operativa descritta o nel progetto assegnato le tematiche e/o le problematiche di riferimento, fornendo, in maniera motivata e articolata, proposte funzionali alla soluzione del caso aziendale o alla costruzione del progetto.
  • Argomentare nell’elaborazione di tematiche e nella realizzazione e presentazione di prodotti e servizi, del tipo: esporre le motivazioni della scelta operata e della soluzione adottata; fornire spiegazioni del modello organizzativo; fare riferimento a quadri storico-culturali; dare ragione dell’uso di determinate materie prime e/o di tecnologie.
  • Applicare modalità operative efficaci per conseguire standard di sicurezza, promuovere la certificazione di qualità e consolidare la soddisfazione del cliente, anche facendo riferimento ai quadri normativi vigenti.
  • Promuovere il “Made in Italy” proponendo modalità operative finalizzate a rafforzare forme di collaborazione con i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio

Griglia di valutazione Seconda Prova Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera

Nella correzione della Seconda Prova di Maturità, i professori avranno a disposizione una griglia di valutazione che servirà per assegnare il punteggio in alcune categorie, e che è uguale per le tre opzioni/articolazioni:

  • Comprensione del testo introduttivo o della tematica proposta o della consegna operativa: 3
  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondamentali della/delle discipline: 6
  • Padronanza delle competenze tecnico professionali evidenziate nella rilevazione delle problematiche e nell’elaborazione delle soluzioni: 8
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3

Esercitazioni Seconda Prova 2019 Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera: le simulazioni del Miur

Se non volete arrivare impreparati alla Seconda Prova è bene che proviate a esercitarvi allo scopo di interiorizzare come saranno strutturate le tracce e quali saranno gli elementi in gioco, così da non trovare brutte sorprese. Per fortuna il Miur ha preparato delle simulazioni per aiutare i maturandi a capire come sono fatte le tracce, in modo da sapere bene come risolverle il giorno dell’esame. Ecco i link alle prove simulate ufficiali:

Foto Copertina: Pexels

Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per sempre allo studio con la laurea. Nella vita, però, mai dire mai!
Leggi altri articoli in Seconda Prova Maturità Maturità